Caldaro passa al Palalbani

di Fiorenza Zanchin

Rientrati il capitano Sorrenti, Sguazzero e i ragazzi del farm team del Milano Vipers, per il match clou dell’ottava giornata il Varese si presenta quindi al gran completo sul ghiaccio del Palalbani contro i vice campioni d’Italia del Caldaro, primi in classifica a pari punti con i gialloneri.
Il primo tempo si gioca sui due fronti con entrambe le formazioni molto riguardate. Il Caldaro si dimostra subito molto aggressivo e baserà poi tutta la partita sul gioco fisico ed il Varese ne soffre. Purtroppo i gialloneri spesso non sfruttano i power play e commettono troppi errori anche in difesa.
Gli altoatesini si dimostrano una squadra molto compatta e ben organizzata sul ghiaccio con un’ossatura ben definita: meritatamente sono i vice campioni d’Italia di categoria della scorsa stagione, vinta dall’Alleghe Hockey under 26. Il primo periodo finisce sullo 0-0.

All’apertura del secondo periodo il Caldaro va in rete al 5’03 con un gol che tocca prima la traversa, ma il Varese sembra essersi risvegliato e i gialloneri pareggiano subito 51 secondi con Costa. Si gioca molto duro, ed i ragazzi di Malfatti non sfruttano le occasioni date dai power play per ribaltare il risultato mentre gli altoatesini si fanno vedere spesso davanti la porta ben difesa da Ilario Marchetti. Al 17’01 il Caldaro trova la rete dalla linea blu (1-2) con un tiro di potenza di Wirth. La sirena sancisce la fine del secondo tempo con il Varese in svantaggio per 1-2.
Nonostante le imprecisioni in attacco, il Varese non merita di perdere: il terzo tempo si apre con la marcatura del capitano Sorrenti al 1.50 e ci si riporta sul meritato 2-2. Al 2.24 si grida al gol giallonero ma l’arbitro non convalida la rete e si scatena una rissa dietro la porta del Caldaro e fioccano le penalità: l’arbitro Chiodo punisce con un 2+2 il giocatore giallonero Frizzera mentre al giocatore del Caldaro vengono cominati solo 2” minuti di penalità nonostante abbia partecipato alla rissa. Le belle parate di Marchetti salvano momentaneamente il Varese dalla sconfitta ma il Caldaro è una bella squadra ed il Varese deve piegarsi ancora al 16.17: una azione da magia degna di Mago Silvan riporta vantaggio il Caldaro sul 2-3. Al 17.10 Simone Costa commette una penalità e gli vengono inflitti 2+2 minuti di penalità per un fallo che poteva essere evitato ed essendo in inferiorità per cercare il pareggio al 19.46 Malfatti toglie il portiere Marchetti ma la sirena sanziona la vittoria del Caldaro ed il primato in classifica. Senza dubbio è stata una bella partita combattuta fino alla fine dove i quasi quattrocento spettatori si sono sicuramente divertiti nonostane la sconfitta dei padroni di casa. Domenica 2 dicembre il Varese sarà impegnato contro l’Sc Ora (ore 18).

Fim Group Varese Hockey 2 – Sv Caldaro 3 (0-0, 1-2, 1-1)
Formazione Hc Fim Group Varese Hockey:
Portieri: Ilario Marchetti (Gioele Chiesa)
Difensori: Andrea Marchiorato, Alberto Lunini, Nicola Barban, Amedeo Vaglio, Dario Cortenova, Luca Barbieri, Marco Raymo
Attaccanti: Benedetto Pirro, Patrick Frizzera, Andrea Fogliopara, Simone Costa, Filippo Milo, Fabio Sguazzero, Sal Sorrenti, Marco Androni, Fabio Senigagliesi, Marco Vaccani, Edoardo Caletti, Michael Corrado Mazzacane
Allenatore: Matteo Malfatti

Marcatori:Secondo tempo: 5’03 Gamper (Caldaro) 0-1, 5’54 Costa (Sorrenti) 1-1, 17.01 Wirth (Caldaro) 1-2. terzo tempo: 1.50 Sorrenti (Costa) 2-2, 16.17 Renner (Caldaro) 2-3

Tags: