Il weekend NHL

di Marco Nicoletti
Fiato sospeso per le ultime partite, punti pesantissimi in palio ad est peri playoff, ma in genere tutti alla ricerca di u nbuon piazzamento per la post season. Si parte subito forte il venerdì con lo scontro diretto tra Tampa Bay e i campioni uscenti, i ‘Canes: partita sostanzialmente equilibrata che si risolve solo a 10 minuti dal termine 4-2 per i Lightning, altra partita importante in Canada tra Montreal ed Ottawa mai in discussione la vittoria dei Senators con punteggio finale di 5-2. New Jersey passeggia 3-1 sui Phillies, gli Islanders continuano la striscia negativa perdendo a Buffalo 6-4, mentre i Panthers marciano con un ruolino da playoff (vittoria OT 3-2 a Washington), peccato, un risveglio tardivo. Ad Ovest scontro tra titani nel match che vede protagoniste Dallas e Detroit, e degna conclusione agli SO che premia Dallas, 4-3 il finale. San Josè tiene il passo vincendo su Phoenix, mentre per le statistiche Chicago batte Columbus 3-1. Nella giornata di sabato si inizia con i Trashers che grazie all’ ex-Blues Tkachuk (a 20 secondi dalla sirena finale) vincono 3-2 a Boston e mantengono le distanze da Tampa vincente 5-2 su Washington. Tutte e tre vincenti le canadesi sell’est: Ottawa 5-2 sugli Isles sempre più in crisi, Montreal 4-3 su Buffalo, mentre Montreal deve aspettare gli OT per battere i coriacei Pens 5-4. Sempre ad est in chiave playoff, i Rangers tengono il passo liberandosi piuttosto agevolmente (6-4) di Philadelphia. Spostandoci di Conference, i riflettori sono accesi su Colorado che battendo Minnesota 2-1 sembra prolungare l’agonia della fine stagione data la contemporanea vittoria dei Flames a Vancouver 3-2. Dallas continua a portare a casa bottino pieno negli scontri al vertice battendo Nashville 4-2 in quello che potrebbe essere un assaggio di playoff, infine a chiudere la giornata ci pensa McDonald dei Ducks che tempo 25 secondi di OT e fulmina i Blues. La giornata di domenica vede il suo match più interessante posto in coda al programma: Maple Leafs – Rangers, l’equilibrio dura un tempo soltanto, poi NY dilaga 7-2, decisamente una giornata no, nel peggior momento della stagione per la difesa canadese a cui fa da contraltare la quasi certezza di uno spot playoff per New York. New Jersey si riporta sola al comando in Atlantic liquidando con un gol per tempo i Bruins 3-1, mentre Carolina prova a rimanere agganciata con le unghie ai playoff sconfiggendo i Panthers 4-3 in OT. Ad ovest del Mississippi, c’è poco di interessante nei match in programma: Detroit vince 4-1 su Columbus, Chicago batte 2-1 gli Oilers andando a peggiorare ulteriormente le statistiche di stagione della franchigia canadese, mentre da segnalare l’hat-trick di Jonathan Cheechoo nella roboante vittoria 6-2 sui Kings.

In chiusura da segnalare una notizia difficilmente decifrabile per il momento:
I Devils hanno licenziato il capo allenatore Caude Julien a meno di una settimana dalla chiusura della regular season, con il GM Lamoriello a coprire il posto vacante per la seconda stagione consecutiva. Lamoriello infatti, già lo scorso anno, si accomodò in panchina dopo aver degradato Larry Robinson a Dicembre. Il ruolino di marcia fin qui ottenuto non era da buttare, anzi, primi in Atlantic, secondi in Eastern Conference. Che sia forse un tentativo scaramantico di ripetere le gesta della stagione ’99-’00 quando licenziarono Robbie Ftorek il 23 Marzo e andarono alla conquista della Stanley Cup?