DEL: si preannuncia una stagione apertissima

di Silvia Bulla

La stagione è iniziata da tre sole settimane, e già si è assistito a diversi colpi di scena ed avvicendamenti. Al termine della sesta giornata di gioco, dopo la vittoria con gli Augsburger Panthers (4:2), erano stati i Sinupret Ice Tigers a salire al vertice con i loro 14 punti, spodestando gli Mannheimer Adler dal loro nido in vetta:dopo un difficile pareggio trasformato in vantaggio (5:4) dai Freezers di Amburgo con una rete di Marc Beaucage nell’overtime, Mannheim si era trovata infatti nella scomoda posizione di seconda.

L’occasione del riscatto è arrivata però con la recentissima partita di martedi sera, dove le Aquile hanno sconfitto nell’overtime (curiosamente un altro 5:4) gli Iserlohn Roosters di Bernd Haake riprendendo il volo e riguadagnando la cima. Per i Roosters è stata la seconda sconfitta, dopo quella subita contro gli Eisbären di Berlino. Per loro appuntamento quindi venerdi, con i Krefeld Pinguine.

L’ERC Ingolstadt, dopo le due sconfitte ad inizio campionato, pare aver ingranato bene e ha difatti centrato la quarta vittoria consecutiva con un goal segnato da Matt Higgins a 59’05’’che ha piegato gli squali di Köln, dando così un’iniezione di fiducia e ulteriori stimoli per la prossima partita contro i Frankfurt Lions. Questi tra l’altro si troveranno a dover giocare per alcune settimane senza Martin Reichel, attaccante classe ‘73 di Brüx, operato d’urgenza lunedi notte per un’arteria lacerata in seguito ad un incidente in partita venerdi scorso.

C’è da dire che i Kölner Haie hanno comunque dato prova ad un pubblico di oltre 10.000 spettatori nello stadio di casa di una grande grinta, inseguendo il vantaggio e arrendendosi solo all’ultimo, forse complice anche un po’ di stanchezza. La loro prossima prova sarà contro gli Hamburg Freezers, venerdi. Si prospetta un incontro interessante, dal momento che la glaciale squadra di Amburgo ha già battuto i forti Adler Mannheim nella 6° giornata, dopo una partita aperta e combattuta, e che gli Squali hanno già comunque al loro attivo una precedente vittoria contro la stessa Ingolstadt, oltre che Mannheim e Augsburg. Da parte loro, gli Hamburg Freezers si preparano a festeggiare in grande stile, ad ottobre, la loro 125° partita in casa nella DEL, e difficilmente rinunceranno ad offrire un po’di spettacolo al proprio pubblico.

Doccia fredda invece per gli Eisbären di Berlino che, dopo aver iniziato bene la stagione con una vittoria sui Krefeld Pinguine, sono stati stavolta sconfitti in casa con un inaspettato 5:7 da parte della stessa squadra, che evidentemente, dopo le consecutive sconfitte nelle primissime giornate di campionato, ha trovato nuove energie e potrebbe sorprendere ancora. I Pinguini hanno infatti lottato per l’intera partita recuperando il pareggio decisivo del 5:5 a poco più di 5 minuti dalla fine del terzo periodo, e schioccato lo schiaffo finale con la rete di Ted Drury (58’50’’) seguita, un minuto dopo, da quella del difensore ceco Richard Pavlikovski (59’59’’).
Gli orsi polari devono ora dimenticare questa e la precedente sconfitta subita in trasferta a Mannheim, e pensare alla partita “del riscatto” di giovedi, contro i DEG Metro Stars.

Gli Straubing Tigers, dopo il pesante 5:0 subìto ad Amburgo, si sono ripresi un po’ di onore davanti al pubblico di casa contro i misteriosi Krefeld Pinguins, per poi ricadere nel 5:1 subìto nuovamente in trasferta ad Hannover, a cui pare non siano ancora riusciti a reagire, visto il 5:2 contro gli Augsburger Panthers e la nuova sconfitta, stavolta in casa, contro i DEG Metro Stars, che hanno deciso le sorti della partita durante il secondo periodo con due reti in powerplay (Klaus Kathan e Craig Johnson, rispettivamente a 35’40’’ e 36’12’’), cui i Tigers hanno potuto rispondere nel terzo periodo con un solo goal di Bill Trew (47’28’’).

Gli Augsburger Panthers hanno iniziato la stagione 2006-2007 con 4 sconfitte consecutive, raggiungendo una vittoria ai danni degli Straubing Tigers, per poi di nuovo arrendersi ai Sinupret Ice Tigers in corsa verso l’apice della classifica. Venerdi incontreranno i Duisburg Füchse, la cui unica vittoria finora è stata un 2:1 contro i Krefeld Pinguine ad inizio campionato, e che come i Panthers si trovano attualmente in fondo alla classifica.

Inizio incerto anche per gli Hannover Scorpions, attualmente a pochi passi dai primi posti in classifica, che venerdi incontreranno gli Straubing Tigers. Considerando l’esito dell’analogo incontro precedente, e il fatto che i Tigers non sino al massimo della forma, la vittoria per gli Scorpioni sulla carta non dovrebbe essere difficile, ma, come già si è potuto vedere nelle prime giornate di quella che si preannuncia come una stagione apertissima e tutt’altro che scontata, spesso sono gli imprevisti a fare la differenza.

Tags: ,