Debutto positivo per il Milano

di Andrea V.

Valpellice Bulldogs-Milano Vipers 1-5 (1-1/0-2/0-2)

L’avventura del Milano campione d’Italia, nella stagione 2006/07 inizia nella splendida cornice del nuovo palazzo di Torre Pellice davanti a 1350 spettatori entusiasti per la presentazione della Valpellice Bulldogs padroni di casa al proprio pubblico
L’organizzazione della partita inoltre serviva alle società per sigillare l’accordo di partnership previsto per questa stagione, che prevederà l’interscambio di alcuni giocatori al fine di poter valorizzare i giovani dei rispettivi vivai
L’aspetto sportivo della serata ha visto la formazione meneghina (in campo con un’inedita maglia bianca con davanti 2 bande diagonali rossa e blu) prevalere sugli avversari piemontesi (rinforzati per l’occasione dai giovani milanesi Raymo, Pozzi e Migliore) per 5-1 in una partita giocata su discreti livelli tenendo presente che entrambe le squadre avevano nelle gambe solo cinque giorni di preparazione fisica.

Nel primo parziale l’esuberanza dei piemontesi ha permesso loro di tenere bene il campo contro i più quotati avversari, cosicché alla rete siglata da Borgatello al 07.10 in situazione di superiorità numerica, i nero-verdi padroni di casa non si scomponevano e al 09.48 un’azione insistita di Silva permetteva alla Valpe di pervenire al meritato pareggio.
Anche il secondo periodo ha vissuto sui binari dell’equilibrio per i primi dieci minuti, ma un blackout di 80 secondi dei piemontesi ha permesso al Milano di realizzare dapprima con Rigoni, al 31.03, bravo a sorprendere Demetz da posizione defilata, e successivamente con Chitarroni, al 32.24 con un tocco sottoporta di realizzare le reti che fissavano il risultato sul tre a uno.
Nell’ultima frazione la stanchezza affiorava in entrambe le formazioni e il ritmo si abbassava, nonostante ciò il Milano andava a segno ancora due volte con Mazzacane al 51.17 e al 58.19 con Mantovani che realizzava un tiro di rigore assegnato contro i piemontesi per troppi uomini in campo negli ultimi due minuti di gioco, rete che fissava il risultato sul definitivo 5-1 con cui si chiudeva la partita