La “Dolomiten Cup” è alle porte

A partire da venerdì 11 agosto 2006, quattro squadre si contenderanno il primo trofeo dedicato alle prestigiose e rinomate montagne delle Dolomiti: ­i Frankfurt Lions, gli Augsburger Panther, il Servette di Ginevra e l’HC Egna Selection.
Come nel 2005, anche quest’anno i Lions di Francoforte saranno ospiti nella nostra terra per prepararsi al meglio alla prossima stagione agonistica.
L’arrivo della squadra a Cavalese è previsto per domenica 6 agosto. Per ben dieci giorni Rich Chernomaz, noto ed esperto allenatore canadese, sottoporrà i suoi ragazzi ad un duro rodaggio composto da allenamenti su ghiaccio, preparazione a secco e lo studio di schemi da adottare nel prossimo campionato di DEL.
La sinergia sull’asse Egna-Francoforte ha origine un anno fa, quando, dopo mesi di intenso lavoro, viene definito l’importante accordo tra i due club, che prevede l’inizio del raduno precampionato della compagine teutonica e la disputa di un incontro amichevole sul ghiaccio della MeranArena alla presenza di circa 1000 spettatori. La vittoria, ovviamente, è appannaggio dei “leoni” di Germania, che s’impongono (6-1) sull’Egna Krombacher Selection, uscita comunque a testa alta e tra gli applausi del pubblico. Ma la vittoria è anche della società del presidente Ivo Visintin, capace di organizzare e gestire, strappando consensi ed apprezzamenti un po’ a tutti i livelli, questo prestigioso evento di sport, comunicazione e, perché no, turismo.

La storia si ripete e si amplia; per l’occasione viene istituito un apposito comitato organizzatore, incaricato di allestire e promuovere la prima “Dolomitencup”, quadrangolare estivo di livello internazionale, alla quale parteciperanno anche altre due squadre di alto livello: gli Augsburger Panther, guidati dall’ex coach asiaghese Paulin Bordeleau, che hanno recentemente ingaggiato un altro “asiaghese doc”, Giulio Scandella, ed il Servette di Ginevra, che milita nel massimo campionato svizzero. La quarta partecipante è composta da una rappresentativa altoatesina con nomi del calibro di Armin Helfer, Roland Ramoser, Armando Chelodi, Alexander Egger ed altri ancora. Il team, guidato dal pluri Campione d’Italia Adolf Insam, scenderà sul ghiaccio come HC Egna Selection. Tra di loro anche alcuni giovani interessanti, che militano nella compagine locale dell’HC Egna in Serie A2.
Il calendario prevede due semifinali, rispettivamente venerdì 11 agosto, Egna Selection-Francoforte con inizio alle ore 20.45 nel palazzetto del ghiaccio di Cavalese,­ e sabato 12 agosto Augsburg-Ginevra ­ alle ore 20.45 nella MeranArena.
La giornata conclusiva è fissata per domenica 13 agosto a partire dalle ore 17. La prima gara sarà valevole per il terzo posto; mentre la finale è prevista per le ore 20.30.
Grande attesa, quindi, per questo evento, per il quale il comitato organizzatore ha definito prezzi d’ingresso assolutamente accessibili. Il biglietto per una singola partita avrà il costo di 10 Euro. Per l’intera giornata di domenica, quella conclusiva, con due gare in programma ­il prezzo è di 15 Euro; mentre per chi volesse assistere a tutte le gare verrà messo a disposizione un biglietto unico a 25 Euro. Per i ragazzi nati dal 31.12.2000 in poi, l’ingresso sarà gratuito.
La presentazione del torneo verrà effettuata nel corso di una conferenza stampa, fissata per mercoledì 9 agosto alle ore 13 presso la sala conferenze della parrocchia di Egna.
Presenti per l’occasione la direzione sportiva ed alcuni giocatori dei Lions Francoforte nonché alcuni rappresentanti dell’HC Egna Selection.
Per maggiori informazioni si potrà consultare anche l’apposito sito www.dolomitencup.com