Cortina – Alleghe: la cronaca

di Carlo T.:

All’Olimpico di Cortina va in scena l’ennesimo derby bellunese tra un Alleghe – reduce dalla sconfitta con il Renon – ed un Cortina da una difficile vittoria sul campo del Fassa, due punti dividono le due squadre ed una vittoria della squadra di casa potrebbe regalarle un secondo od un terzo posto, la partita comincia con una bella azione di Gordon che dopo 40 secondi si invola verso la porta di Forsberg ed agganciato da Bullow non riesce ad infilare l’estremo agordino ma fa giocare la prima superiorità al Cortina che però non porta nemmeno un tiro pericoloso verso la gabbia dell’estremo biancorosso, la partita prosegue senza molte emozioni fino al minuto 11’48" quando proprio allo scadere di una penalità ai danni degli ampezzani vede l’Alleghe passare in vantaggio dopo una serie di tiri con Mc Kenna che piazzato davanti alla gabbia di Gravel infila indisturbato un bel passaggio di Fontanive da dietro la porta, il vantaggio dell’Alleghe sicuramente è meritato almeno per il maggior impegno che i giocatori agordini mettono sul ghiaccio a differenza degli ampezzani che pattinano poco e sembrano quasi svogliati, il primo tempo finisce con una doppia penalità a favore del Cortina che però non porta nessuna segnatura.

Il Cortina che entra sul ghiaccio nel secondo tempo sembra abbia più grinta e voglia di quello visto fino a quel momento ma dopo un paio di belle azioni ben parate da un Forsberg sempre impeccabile,un azione sfortunata con il palo colpito da Helkvist al minuto 8’15" ed una splendida azione al 10’32" di Blaha ben imbeccato da Signoretti con l’ennesima risposta da campione del golie svedese, il Cortina comincia a spegnersi e l’Alleghe ne aprofitta ed al minuto 12’42" con una bella azione di Harder che mette solo davanti a Gravel Billotto e quest’ultimo riesce a passare l’estremo ampezzano con un tiro che non sembrava irresistibile, l’Alleghe continua a mettere piu grinta e determinazione sul ghiaccio ed al 18’06" segna ancora con Veggiato che arriva per primo sulla ribattuta di un tiro dalla blu ed infila senza troppe difficoltà.
Il terzo tempo prosegue sulla falsa riga del secondo con un Cortina che sembra non crederci più ed un Alleghe che si limita a controllare il gioco fino al 8’11" quando Veggiato appena entrato nel terzo del Cortina scaglia verso la porta un tiro alto e debole ma Gravel con un intervento maldestro si butta letteralmente il disco nella gabbia, a quel punto la partita praticamente finisce, anche se la squadra di casa ha una reazione di orgoglio nel finale ed accorcia con Menardi e Hammar, nell’ultimo minuto in superiorità numerica coach Nilsson toglie anche il portiere ma non succede più nulla e l’Alleghe torna in riva al lago con i due punti conquistati meritatamente.