Bolzano – Asiago la cronaca

di Mary Alberghina:

Il calcio si sa, attira gli uomini più di una bella donna, figuriamoci se lo si paragona ad una partita di hockey!!!!
Ed è proprio per questa ragione che l’esordio in casacca biancorossa del lettone Pantelejevs non è avvenuto davanti ad un pubblico prosperoso, bensì al pubblico “intimo” degli affezionati (si potevano quasi contare sulle dita di una mano!).

La partita si apre con un primo tempo caratterizzato da pochi tiri (7 per il Bolzano – 10 per l’Asiago) che non hanno sbloccato il risultato, ma che hanno permesso al pubblico presente di appurare che Pantelejevs nel giro di 10 minuti dall’inizio dell’incontro non solo si era già amalgamato con la squadra, ma che la fama che lo aveva preceduto era meritata.

La seconda frazione si apre con il vantaggio biancorosso dopo 1’17 dall’avvio del tempo centrale ad opera di Pantelejevs che, vicino al palo alla sinistra di Szuper, riceve il passaggio da Smith centrale e senza tanti indugi segna il primo gol dell’incontro.

L’Asiago pareggia al 5’58 con Pittis grazie ad una superiorità numerica positiva per l’Asiago sotto tutti i punti di vista poiché non solo l’attaccante asiaghese segna sfruttando una mischia davanti alla gabbia di Hell, ma il gol (ritenuto dubbio dall’estremo bolzanino) porta il portiere a protestare animatamente con il capo arbitro Pianezze che assegna quindi all’altoatesino 10 minuti per cattiva condotta.
Anche la seconda rete biancorossa è frutto di un ottimo scambio Smith – Pantelejevs che creano (n.d.r. finalmente!) una occasione da gol proficua in superiorità numerica col lettone che di rovescio supera nuovamente il portiere stellato al 12’55.
Il Bolzano ci impiega ben poco a portarsi sul doppio vantaggio questa volta con Johansson che, servito da Smith nell’impostazione del power play, cerca la conclusione dalla lunga distanza e centra l’obiettivo superando Szuper.
Prima della seconda sirena il Bolzano ha ancora il tempo di allungare le distanze (nuovamente in superiorità numerica) con Insam che dalla blu scaglia un potentissimo tiro e che prontamente Ramoser R. devia in porta.

Nell’ultima frazione è l’Asiago il primo a segnare al 5’52 in superiorità numerica grazie sempre a Pittis che raso ghiaccio supera Hell.
Solo pochi minuti servono a Pantelejevs per creare una nuova azione da gol; all’ 8’09 si porta sul palo alla sinistra di Szuper che si sposta a coprire il palo, ma il lettone serve magnificamente Ramoser R. davanti porta che di prima gonfia la rete avversaria lasciata praticamente sguarnita.
L’ultima marcatura è di nuovo biancorossa ad opera di Insam che dalla blu impegna Szuper, ma l’estremo vicentino sfortunatamente col pattino devia il disco oltre la linea di fondo nella gabbia.

Si chiude quindi con un bilancio positivo per i biancorossi l’ultima giornata della regular season.