Torneo Femminile: Finlandia-Svizzera

FINLANDIA-SVIZZERA 4-0 (1-0/0-0/3-0)

di Oltre

Seconda partita e seconda sconfitta per le ragazze elvetiche di coach Kammerer. Va detto però che le rossocrociate non hanno affatto demeritato, mostrando sul ghiaccio il meglio di quanto i propri mezzi le consentano di fare. Del resto, per avere ragione di una Finlandia solidissima (0 goal incassati in 2 gare) serviva una prestazione di altissimo livello, cosa che invece è riuscita solo in parte alla Svizzera. A mio parere il ruolo dove maggiormente è emerso il divario tecnico-tattico fra le due formazioni è stato l’attacco, con una nazionale rossocrociata apparsa il più delle volte "spuntata", mentre la selezione scandinava trovava la via della porta con relativa facilità. Da sottolineare poi anche la differenza di "stazza" fra le due compagini, che ha certamente favorito il gioco delle finlandesi. Tra le note positive va invece sicuramente annoverata la prestazione del portiere Florence Schelling, autrice di parecchie parate difficili. Possiamo quindi tranquillamente affermare che con Patricia Elsmore-Sautter forma un duo di goalie di sicuro affidamento.

La partita: dopo i primi minuti di studio, la Finlandia ha colpito per la prima volta al 14:10, grazie ad una bella combinazione in velocità conclusa a rete dalla Tuominen. Il finale di primo drittel e i secondi venti minuti sono invece stati all’insegna del gioco equilibrato, seppur la Finlandia sia stata quella che si sia avvicinata di più al punto del raddoppio. Che, purtroppo per le elvetiche, è arrivato al 45:21, con la Rantamaki brava a infilare la Schelling. A questo punto la Svizzera ha provato il tutto per tutto sbilanciandosi in attacco, situazione che ha quindi spalancato le porte del contropiede alle finniche, che infatti in due minuti hanno colpito due volte mettendo la parola fine all’incontro (molto bello tra l’altro il goal del 4-0 di Pehkonen, brava a girare in rete a fil di palo un servizio della Rantamaki).
L’avventura delle rossocrociate a questi XX Giochi Olimpici continua domani con la sfida alla rivale di sempre, la Germania. L’obbiettivo principale sarà quello di capitalizzare finalmente in reti il buon lavoro svolto in queste due prime giornate di gare.