La “prima linea” del Renon mette in ginocchio un grande Asiago !!

di Christopher:

Ritten Sport – Asiago 3:2 (1;0/2:0/0:2)

Davanti a oltre 1000 persone presenti all’Arena Ritten il Renon ancora senza Comploi e l'Asiago privo di Ricci supera anche la prova Asiago con bravura.
Subito nei minuti iniziali i padroni di casa si fanno vivi al 2´28" con un gran tiro dalla blu con il difensore Dagenais,ma il portiere Szuper si mostra subito preparato. Nulla puo'invece subito dopo al 2´55" quando viene infilato in contropiede da Emanuel Scelfo servito da Rhymsha e Down in una azione da manuale tre contro uno.
La prima reazione del Asiago arriva al 5´22" con Topatigh e Pittis,il migliore in campo degli stellati, ma Groeneved riesce a parare.
Ancora Asiago al 7´35" quando Scandella riesce a scappare a tutti ma il portierone biancazzurro para bene con i gambali, il pericolo serio arriva al 11´01" in superiorità numerica cinque contro quattro quando Pittis coglie il palo pieno alla sinistra di Groeneveld.

Nei minuti finali del primo tempo al 16´34" ancora Rhymsha del Renon che si presenta davanti a Levante stavolta non tanto S(z)uper ,ma sbaglia clamorosamente la porta sparando a lato.
Nell’ultimo minuto della prima frazione esattamente al 19´34 Jason Cirone in superiorità devia male un tiro scagliato dalla blu, cosi'finisce il primo tempo con i padroni di casa avanti di un goal.
Il secondo tempo inizia subito con una rissa al 21´41" quando Topatigh carica il portiere e Hafner lo difende. Proprio quando Cirone e Hafner seduti in banca dei puniti il Renon radoppia al 23´59" ancora con Scelfo servito ancora una volta da Down e Rhymsha per il due a zero. Alcuni minuti dopo Alexander Egger del Renon coglie il palo in superiorita' numerica. Nei minuti successivi si vede ancora l’Asiago che si rende molto pericoloso ma il portiere di casa si mostra sempre attento. L'ocassione piu' ghiotta la trova John Parco al 33´26" quando non riesce a superare il portiere che si salva sulla linea di porta, respingendo anche il rebound di Jason Cirone, con una parata davvero strepitosa.
Nei ninuti finali del secondo tempo al 38´54" Lucio Topatigh viene mandato in panca dei puniti per un’ostruzione ai danni di un difensore aversario, esattamente 28 secondi dopo il Renon va in goal al 39´22" con Rhymsha che sigla il tre a zero servito da Down e Scelfo, concludendo il secondo drittel col risultato di tre a zero.
Nel terzo tempo i padroni di casa si limitano ad attendere e a difendere, cosi´ l´ Asiago mette in difficolta' il Renon andando in goal con Pittis al 45´59" che supera due difensori bucando Groeneveld tra i gambali per il tre a uno in inferiorità numerica quattro contro cinque.
Al 51´44" ancora Asiago,che sfrutta un errore grossolano della difesa che non riesce a buttar via il disco e va ancora in goal con il giovane Benetti Federico assistito da Cirone e Parco per il tre a due. Al 55´06" Ricardo Mosele trova una bella occasione ma Groeneveld trattiene bene il disco.
Nei minuti finali i padroni di casa si difendono molto bene e quando Mister Tony Martino tenta il tutto per tutto togliendo il portiere per un sesto uomo di movimento e´ Blaine Down a sbagliare la porta squarnita per un possibile quattro a due finale.
La partita finisce con un successo meritato per i padroni di casa, con Blaine Down e Phil Groeneveld migliori in campo per il Renon e Johnatan Pittis e Jason Cirone per l'Asiago.