Torino Bulls-Vipiteno Broncos 1-7

di Francesco Seren Rosso

Ultima gara del 2005 della A2 che vede sfidarsi il Torino ed il Vipiteno. Padroni di casa che schierano l’ennesimo portiere della stagione; qusta volta tocca a Jean Baptiste Dell’Olio, l’anno scorso una fugace apparizione ad Appiano, mentre Vipiteno deve fare a meno degli squalificati Scardoni, Peyton e Ceschini ma può contare su Sparber dopo la revoca della squalifica e sul nuovo arrivo Daccordo.
Pronti-via e subito powerplay per gli ospiti oer un colpo di bastone di Romano ma i Broncos non creano grossi pericoli alla gabbia di Dell’Olio. Al 2’48" altri due munuti di penalità per i padroni di casa, questa volta assegnata a Busa per bastone alto, ma anche in questo caso non accade nulla di rilevante. Il Torino si fa pericoloso all’ 8’ con Hajduk che colpisce il palo alla destra di Leinonen. Il primo gol arriva al’ 11’12" ad opera di Wieser che dal cerchio d’ingaggio sinistro batte Dell’Olio non immune da responsabilità, un minuto dopo il Vipiteno potrebbe raddoppiare dopo ina mischia sotto porta dei Bulls che però si salvano con un po’ di apprensione. Al 13’ Torino si rifà pericolosa con un tiro di Sorrenti ben parato da Leinonen. Il Vipiteno raddoppia al 14’29" grazie ad un breakaway di Daccordo freddo nel battere il goalie avversario. Al 15’42" altro powerplay opsite ancora per una penalità ai danni di Busa, ma è il Torino ha passare: Babic raccoglie un disco in zona neutra e lancia Romano che batte un Leinonen in tuffo disperato. I propositi di rimonta del Torino vengono però bloccati dopo appena un minuto, è infatti il 17’54" quando Sparber porta a te le marcature ospiti depositando il disco in porta dopo esser passato dietro la gabbia. Il primo tempo si chiude con il primo pwerplay torinese che, a cavallo di primo e secondo tempo, non conclude nulla di positivo; così sono i Broncos a passare di nuovo al 21’53" con un tiro ravvicinato di Vigl pronto a raccogliere un preciso assist di Thaler, gol praticamente identico al quarto degnato dopo 3 minuti questa volta ad opera di Cardini su assist di Vigl. Torino si rifà viva dalle parti di Leinonen al 6’56" con un tiro dalla media distanza di Emilianenko deviato con lo scudo da Leinonen. Al 7’17" occasionissima capitata sulla stecca di Vigl, ma Dell’Olio è bravo a chiudere la prota all’attaccante avversario. Al 28’12" sesto gol ospite con un bello slap dalla media di Mosele che si insacca sotto il sette alla sinistra di Dell’Olio. Al 28’44" Torino avrebbe un poweplay, ma non riesce a sfruttarlo appieno perchè dopo appena 26 secondi Hajduk viene penalizzato anch’egli. Al 30’53" Leinonen si deve superare per frenare gliattacchi dei padroni di casa. Nel mente, Agnel sostituisce Dell’Olio con il giovane Biachi subito chiamato ad un paio di interventi pregevoli. Al 35’51" rissa tra Hajduk e Garrison subito sedata dagli arbitri che assegnano ad entrambi i giocatori 2+10’ di penalità. Al 36’36" Sorrenti si avventa su un disco vagante nello slot alto atesino ma Leinonen è pronto a parare. Un minuto dopo, grandfe occasione per il Torino sventata da un difensore dei Broncos che si sdraia sulla riga della porta sguarnita per bloccare il disco. Anche uqesto tempo si conclude con una penalità a vantaggio dei padroni di casa (18’38") ai danni di Thaler.

Il terzo periodo si apre con un altro powerplay per il Torino, dopo 48", ma l’unico pericolo corso dai Broncos è un tiro dalla blu di Romano parato. Altro powerplay locale al 4’57" ma il Vipitno si chiude bene e così la compagine subalpina non riesce a trovare spazi rendendosi pericolosa solo al 6’57" con un tiro dalla blu di Oldani. Il Vipiteno è una squadra piuttosto nervosa, e difatti al 47’36" viene nuovamente penalizzato, ma trova ugualmente la via del gol con un tiro dalla destra di Sparber che Bianchi, comunque disimpegnatosi bene nei minuti concessigli, non riesce a trattenere. Al 12’ Kudrna si trova a tu per tu con Leinonen che è bravissimo a chiudere i gambali sul tiro dell’ala ceca. Al 15’52" nuovo parapiglia in campo: Babic e Sparber si scambiano parole poco gentili fino a che l’attaccante dei Broncos scaglia la stecca del difensore dei Bulls che reagise; un linesman cerca di dividere i due ma finisce a terra e decide per la penalità partita per il giocatore torinese. L’ultima emozione è un breakaway di Mosele che Bianchi ferma ottimamente con la pinza, gli ultimi minuti sono in pratica di accademia.

Formazioni:

Torino Bulls:
PORTIERI: Dell’ Olio (30’53"), Bianchi (29’00")
DIFENSORI: Babic, Liukko, Oldani, Moro, Emilianenko
ATTACCANTI: Kudrna, Hajduk, Romano, Busa, Merzario, Sorrenti, Di Fabio
ALLENATORE: Agnel

Vipiteno Broncos:
PORTIERI: Leinonen, Goller (non entrato)
DIFENSORI: Fusoni, Peyton, Thaler, Vahanen, Rainer
ATTACCANTI: Cardini, Daccordo. Garrison, Herrington, Mosele, Sparber, Schifferle, Vigl, Wieser
ALLENATORE: Siitarinen

MARCATORI:
11’12" Wieser (Schifferle, Mosele), 14’29" Daccordo (Cardini, Thaler), 16’13" Romano (Babic)SH, 17’54" Sparber (Herrington); 21’53" Vigl (Thaler, Cardini), 24’56" Cardini (Vigl, Daccordo), 28’12" Mosele (Wieser, Fusoni); 48’05" Sparber (Vahanen, Herrington)SH