29.giornata: Big match al Berna, Lugano batte Zugo

Nella ventinovesima giornata spicca la netta vittoria del Lugano a Zugo, quella altrettanto netta del Kloten contro il Basilea. Lo Zurigo passa a Langnau mentre il Rapperswil va a vincere sulla pista di un Ginevra senpre più in crisi e alle prese con evidenti problemi di spogliatoio. Il Friborgo batte un abulico Ambrì e il Berna di impone nello scontro di vertice contro il Davos staccando in classifica gli stessi grigionesi. Da notare la diminuzione delle penalità fischiate dagli arbitri, segno questo che i giocatori cominciano a comprendere i cavilli del nuovo regolamento.

Berna-Davos 1-0 (0-0,0-0;1-0)

1-0 47:09 Sébastien Bordeleau

Una rete di Bordeleau a meno di tredici minuti dal termine permette al Berna di rispedire a casa sconfitti i grigionesi. Partita spettacolare con i due portieri sugli scudi che hanno fermato praticamente ogni disco fino alla rete decisiva con il canadese che ha battuto Hiller. Con questa vittoria il Berna consolida la leadership in compagnia del Lugano staccando nel contempo gli avversari odierni.

Zugo-Lugano 2-5 (0-2;2-1;0-2)

0-1 02:31 Kevin Romy
0-2 16:19 Jukka Hentunen
0-3 20:29 Ryan Gardner
1-3 23:20 Barry Richter
2-3 38:42 Barry Richter
2-4 42:36 Mirko Murovic
2-5 43:48 Jukka Hentunen

Il Lugano batte per la prima volta in stagione lo Zugo e lo fa in maniera netta. Troppo forti i bianconeri per un pur volonteroso Zugo che ha tentato di restare aggrappato all’avversario per due periodi. Poi, all’inizio del terzo periodo, l’allungo decisivo degli ospiti che hanno chiarito ai padroni di casa che per questa sera non c’era nulla da fare. I bianconeri hanno risposto con i fatti alle critiche mosse da alcuni giornalisti per la non conferma dell’allenatore Huras con anticipo sul termine della stagione.

Friborgo-Ambri Piotta 2-0 (0-0;1-0;2-0)

1-0 23:18 Benny Plüss
2-0 48:17 Benny Plüss

Una doppietta di Plüss basta al Friborgo per piegare un Ambrì si volonteroso ma poco concreto sotto porta tanto da fallire numerose occasioni da rete e permettere a Mona di mostrare tutta la sua bravura. Non appariscente il neoacquisto svedese dei leventinesi, comunque abbisognerà di tempo per ambrientarsi negli schemi della squadra.

Ginevra/Servette-Rapperswil/Jona Lakers 3-4 (1-1;0-3;2-0)

0-1 09:22 Christian Berglund
1-1 19:04 Jason Krog
1-2 21:40 Brandon Reid
1-3 33:18 Christian Berglund
1-4 36:53 Marko Tuulola
2-4 47:44 Yves Sarault
3-4 59:59 Jan Hlavac

Il Rapperswil approfitta della profonda crisi che attanaglia i ginevrini per andare a Ginevra e tornare a casa con i due punti. Partita decisa dagli ospiti con un ottimo secondo periodo che ha permesso loro di controllare il gioco nel periodo conclusivo e contenere il ritorno dei padroni di casa.

Basilea-Kloten Flyers 1-5 (1-1;0-3;0-1)

0-1 10:01 Domenic Pittis
1-1 13:20 Gaetan Voisard
1-2 20:17 Domenic Pittis
1-3 21:47 Romano Lemm
1-4 23:42 Domenic Pittis
1-5 52:26 Frederic Rothen

Il Kloten soffre un tempo a Basilea ma esce alla distanza e batte nettamente i padroni di casa apparsi alquanto spaesati dalla velocità degli aviatori. Ottimo affare quindi per il Kloten che vincendo questo scontro diretto allontana i renani e nel contempo opera un ottimo affare per la classifica.

Langnau Tigers-Zurigo Lions 2-5 (0-2;1-1;1-2)

0-1 06:03 Mikael Karlberg
0-2 11:04 Dale McTavish
0-3 27:48 Mikael Karlberg
1-3 39:31 Trevor Meier
1-4 45:46 Dale McTavish
2-4 59:06 Marko Tuomainen
2-5 59:32 Michel Zeiter

Lo Zurigo vince a Langnau lo scontro della paura e, seppur sempre sotto la linea, non perde contatto con le squadre che lo precedono in ottica playoffs. Partita dominata dai leoni che sembrano in grado di riprendersi visto che lentamente stanno recuperando tutti gli infortunati. La mano del nuovo tecnico Tamminen si vede e per quello che riguarda il gioco difensivo, Sulander sembra essere tornato una garanzia.

Tags: