Allunga Ingolstadt, gravi infortuni per Lonny Bohonos e Patrick Lebeau

di Davide:

riprende la DEL dopo la sosta per la TUI Cup ed il turno infrasettimanale ha visto l’allungo in testa di Ingolstadt, vittorioso contro Kassel, mentre gli inseguitori, Dusseldorf e Hannover, vincono solo agli shootouts, portando a casa solo metà della posta.
Continua la serie di gravi infortuni: a Mannheim, dove i locali affrontavano i campioni degli Eisbären Berlin (nei quali ha esordito l’ex Kloten Derion Quint), Lonny Bohonos, che ha segnato il goal del pareggio, si è scontrato violentemente col berlinese Denis Pederson, cadendo violentemente sul ghiaccio e rimanendo immobile per qualche minuto. Trasportato in ospedale gli è stata diagnosticata la rottura della quinta vertebra cervicale, fortunatamente senza rischio di paralisi, ma la stagione per il canadese è finita. La gara si è chiusa sul 2-1 per i berlinesi, con rete decisiva di Richard Mueller.

Spogliatoio agitato in casa "aquile": contro Berlino infatti non è sceso in pista Steve Kelly, ufficialmente messo a riposo da coach Stéphane Richer, ma pare in rotta con la società.
Sulle altre piste da registrare l’esordio sfortunato di Bordeleau sulla panchina di Augsburg, raggiunta sul 2-2 ad Amburgo, davanti a quasi 12.000 spettatori, a 10 secondi dalla fine da Benoit Gratton e poi sconfitti agli shootouts. Nei Freezers esordio in porta per Roman Cechmanek, incerto sulla rete del pareggio dei bavaresi segnata da King.
La capolista Ingolstadt vince, come detto, facile su Kassel, festeggiando così nel migliore dei modi i rinnovi contrattuali del cannoniere Doug Ast e del coach Ron Kennedy. Nuovo contratto anche in casa Frankfurt Lions per il goalie Ian Gordon, un anno più opzione per il secondo, e vittoria netta per 6-3 contro Krefeld (che ha annunciato il ceco Jiri Ehrenberger come nuovo assistant coach), ma i Lions non hanno molti motivi per festeggiare, per l’infortunio del proprio giocatore più rappresentativo, Patrick Lebeau, fratturatosi la mascella dopo essere stato colpito da un disco. Prima del match era arrivata la squalifica per 4 turni comminata dalla federazione a Chad Bassen per il brutto fallo nel match contro Hannover.
Settima vittoria consecutiva, infine, per i Kölner Haie, che hanno espugnato Nürnberg grazie ad un ottima prova del goalie Oliver Jonas ed alle reti del solito Ciernik e di Jeremy Adduono.