Big match al Lugano, il Berna continua la sua risalita.

Lugano-Davos 5-3 (1-1;1-2;3-0)

Un bel Lugano, lontano parentedi quello abulico e svogliato visto martedì, ha messo sutto il Davos nel big match tra le due migliori squadre del campionato. Davos sceso alla Resega a praticare un gioco sporco ed intimidatorio, che ha pagato a caro prezzo il suo nervosismo. Ospiti in vantaggio con un coast to coast di Thornton abile ad aggirare Vauclair e a scoccare il tiro che ha battuto Aebischer al 3.23. Il Lugano non si lascia intimidire, e al 4.17 Reuille approfitta di un malinteso della difesa gialloblù e insacca il punto del pareggio. Poi comincia lo show di Thornton che distribuisce colpi a destra e sinistra colpendo in particolare i "piccoli" del Lugano. Al termine del primo periodo, sempre il gigante canadese non trova di meglio che colpire un giocatore bianconero seduto sulla panca di riposo. Il secondo periodo vede il Davos sempre più aggressivo con il Lugano che comunque inizia ad imbastire il suo gioco. Al 29.41 i grigionesi tornano in vantaggio con Muller, poi Wichser approfitta di una mischia per pareggiare. Gli animi si riscaldano e Nummelin viene punito per un fallo commesso da Vauclair e Huras protesta. Due minuti anche contro la panchina bianconera ed in 5c3 gli ospiti passano nuovamente in vantaggio con Nash, mentre Thornton continua a provocare gli spettatori di casa che lo beccano ogni volta che si trova in possesso del puck. Nel terzo periodo sul chiaccio c’è una sola squadra, il Lugano che dapprima pareggia con Maneluk al 43.25 e si porta per la prima volta in vantaggio con Wichser al 44.05. Da quel momento i bianconeri controllano agevolmente la contesa e trovano anche la rete del 5 a 3 con Guyaz, e da li inizia la festa alla Resega con un Jason Blake scatenato a festeggiare con i tifosi. Da segnalare un bellissimo "ponte" di Fuchs che ha mandato a gambe all’aria in gigantesco Thornton…

Berna-Friborgo Gottéron 6-2 (3-0;0-2;3-0)

Partita senza storia quella tra il ritrovato Berna ed il sempre più in crisi Friborgo che nonostante il cambio dell’allenatore non è riuscito a creare problemi agli orsi. Berna in vantaggio al 3.36 con Furrer, al raddoppio al 4.57 con Reichert e sul 3-0 al 7.07 con Brennan. Da quel momento la partita poteva ritenersi conclusa. Colpo di coda delgi ospiti nel recondo periodo che avvicinano i campioni con due reti , la prima di Sprunger al 27.54 e la seconda di Montandon al 39.31. Poi il Berna ha ripreso in mano le redini del confronto realizzando ancora tre volte con Reichert al 42.27, con Bordeleau al 48.30 e con Sarault al 57.09. Con questo successo il Berna si avvicina sempre più alle posizioni più consone al suo potenziale, staccando la pericolosa linea che separa le elette ai playoffs dalle altre.

Zurigo Lions-Ambri Piotta 5-1 (1-1;1-0;3-0)

Neanche al terzo tentativo, l’Ambri riesce a battere i leoni. Zurigo in vantaggio al 3.53 con Robitaille e raggiunti al 18.55 da Toms. Poi i leventinesi reggono un altro periodo di gioco ma al 38.56 incassano la rete del 2-1 e da li,i biancoblù crollano sotto i colpi del padroni di casa. Al 46.00 Tigermann porta a tre le reti dei lions, al 49.41 Robitaille realizza la quarta rete che chiude la partita. Poi l’ultima rete di Zeiter, al 57.23 serve solo per fissare il punteggio finale di 5-1.

Losanna-Rapperswil/Jona 1-4 (0-0;0-1;1-3)

Il momento magico che il Losanna aveva vissuto dopo l’arrivo si Saint-Louis sembra essersi esaurito. Il Rapperswil va ad imposrsi a Malley con una buona prova difensiva che imbavaglia il gioco dei padroni di casa. Ospiti in vantaggio al 21.32 con Roest. Il Losanna prova a reagire ma non riesce a superare il portiere ospite. Poi il Rappi prende il largo nel terzo periodo con le reti di Bärtschi al 45.23 e Walser al 49.39. Il Losanna si risveglia quando è troppo tardi, al 52.40 con Tuomainen. Poi il Rapperswil chiude la partita con McTavish al 59.35.

Langnau Tigers-Zugo 0-2 (0-0;0-1;0-1)

Il Langnau perde ancora in casa contro uno Zugo cinico e disciplinato che approfitta degli errori dei padroni di casa per vincere senza problemi una partita non molto bella da seguire. Le reti per lo Zugo portano la firma di Camichel al 23.13 e Kapanen al 44.26.

Ginevra/Servette-Kloten Flyers 0-2 (0-0;0-2;0-0)

Il Kloten vince a Ginevra su di una pista difficile, dove in stagione hanno faticato e perso in parecchi. Partita molto difensiva tra queste due squadre con il Kloten che è riuscito ad imbrigliare l’attacco dei padroni di casa e a colpire al momento giusto con Pittis al 30.48 e Rintanen al 37.02.

Tags: