Cade male la capolista, il Berna fermato ad Ambri e il Davos travolge il Langnau

Zugo-Lugano 6-3 (3-0;1-2;2-1)

Per la seconda volta in stagione, il Lugano cade malamente a Zugo. Partenza a razzo dei padroni di casa che non lasciano modo ai bianconeri di entrare in partita. In vantaggio al 10.48 con Schnyder, i padroni di casa raddoppiano con la complicità di un non impeccabile Rueger al 14.40 con Oppliger per poi tripplicare con Fisher al 18.31. Il Lugano reagisce e nel secondo periodo rientra prepotentemente in partita grazie alle reti di Peltonen al 26.06, e Blake al 33.43. Quando il Lugano sembrava in grado perlomeno di raddrizzare la partita è arrivato il punto di Petrov al 39.30 che ha di fatto tagliato le gambe ai bianconeri. Nel terzo periodo lo Zugo ha controllato la situazione e ha colpito in contropiede con Fisher al 46.52. Il Lugano ha provato ancora a reagire ma ha ottenuto solo la rete del 3-5 con Reuille al 47.40 prima di subire la rete che ha definitivamente chiuso la disputa di Della Rossa al 55.50. Un Lugano lontano parente di quello visto la sera prima contro il Davos, esce dunque sconfitto malamente da una che comunque rimane una delle piste più difficili della Svizzera.

Ambri Piotta-Berna 2-2 dts (0-1;1-1;1-0;0-0)

L’Ambri recupera una partita contro un Berna che sembra in ripresa. Orsi in doppio vantaggio per le reti di Brière al 12.08 e Rötheli al 32.55. L’Ambri non molla e con il cuore riesce a rimontare grazie ai punti di Friedli al 37.46 e Baldi al 52.15. Poi le due squadre continuano a macinare gioco ma la bravura degli estremi difensori non permette a nessuna delle due di staccare l’altra.

Davos-Langnau Tigers 10-3 (2-1;2-2;6-0)

Crolla nuovamente il Langnau in quel di Davos. Langnau che non sembra in grado nemmeno quest’anno di qualificarsi per i playoffs. Davos in vantaggio dopo 58 secondi con Kress. Pareggio del Langnau al 11.06 con Bastl ma subito risuperato con Thornton al 11.30. Nuovo pareggio dei Tigers al 20.44 con Steiner e vantaggio ospite al 31.53 con Monnet. Poi si sveglia il Davos che infila sette volte il malcapitato portiere ospite con Ambühl (33.00), Marha(38.12), Riesen(40.18), Marha(40.39), Neff(46.16), Nash(50.36), Nash(55.28), Marha(58.29). Quindi fino a metà partita i tigrotti hanno limitato i danni, ma quando il Davos ha premuto sull’accelleratore, per gli ospiti non c’è più stato nulla da fare.

Friborgo Gottéron-Zurigo Lions 3-3 dts (0-0;1-1;2-2;0-0)

Il Friborgo si conferma la bestia nera dello Zurigo. Friborgo in vantaggio al 20.56 con Montandon, e raggiunto e superato dagli ospiti grazie alle reti di Seger(28.33), Micheli(40.36) e ancora Seger al 45.41. La partita sembra chiusa ma il Friborgo ci tiene a fare bella figura davanti al proprio pubblico e rimonta fino a pareggiare grazie alle reti di Sprunger al 46.06 e Hentunen al 56.58.

Kloten Flyers-Losanna 2-1 (0-0;1-1;1-0)

Il Kloten vince questo importantissimo scontro di coda e si avvicina alle squadre qualificate momentaneamente per i playoffs. Aviatori in vantaggio con Lemm al 21.16 e raggiunti al 28.16 con Martin Saint-Louis. Poi gli aviatori hanno cercato di schicciare gli ospiti nel loro terzo e riescono a realizzare la rete decisiva al 43.19 con Pittis e poi si limitano a controllare efficacemente l’incontro.

Rapperswil/Jona-Ginevra/Servette 2-2 dts (2-1;0-1;0-0;0-0)

Partita intensa quella del Lido con i padroni di casa che come il solito sono partiti forti e hanno trovato il doppio vantaggio con Eloranta (1.24), e Roest (7.21). Poi qualcosa si è bloccato nei padroni di casa che hanno subito il ritorno degli ospiti che hanno raggiunto il pareggio con Ritz al 9.31 e Donovan al 37.43. Poi le due squadre si sono limitate a non lasciare spazio all’avversario.

Tags: