Dopopartita Milano-Varese: intervista a Leszek Laszkiewicz

Di Tony Puma

Hockeytime: Puoi darci un tuo commento alla partita di questa sera?
Leszek Laszkiewicz: Penso che non sia stata una brutta partita, anche per come ha giocato la difesa; un buon 6 a 6. Sembrava che entrambe le formazioni potessero vincere o perdere.

HT: Hai giocato sia nel campionato della Repubblica Ceca. Quali sono le differenze con quello italiano?
LL: Il campionato della Repubblica Ceca è più tecnico e il gioco più veloce. In Italia, questo è più lento, ma molto buono grazie anche all’utilizzo di giocatori svedesi, finlandesi e canadesi.

HT: Suggeriresti il campionato italiano ad altri giocatori polacchi?
LL: Ci sono un paio di ragazzi veramenti bravi. Dovete andarli a vedere.

HT: Dopo l’ultimo turno preliminare di Continental Cup, Coach Insam ha dichiarato che ci sono troppe partite in pochi giorni. La stessa situazione si ripeterà prima delle Super Final in Ungheria. Pensi che questo possa influenzare le prestazioni dei Vipers nella manifestazione europea?
LL: No, non penso. Ci sono tanti giocatori nel roster, per cui arriveremo preparati.

HT: Cosa pensi dello Zvolen e della Dinamo Mosca?
LL: La Dinamo Mosca è proprio una bella squadra con molte stelle e un ottimo allenatore. Per ciò che riguarda lo Zvolen, anche loro giocano un hockey tecnico come nella Repubblica Ceca. Sarà dura giocarci contro.

HT: In Coppa Italia, in semifinale ci sarà Milano-Cortina. Tra finalisti, sulla carta è la formazione più forte.
LL: Penso che Cortina giochi molto bene in difesa, ordinati. Avremo modo di prepararci al meglio durante questa settimana.

Si ringrazia Leszek Laszkiewicz e la Società HCJ Milano Vipers per la disponibilità.