17ª giornata allo Zurigo lo scontro tra le inseguitrici

Lugano-Servette 7-5 (2-1;3-3;2-1)

Vittoria facile del Lugano contro un Servette che era solo l’ombra della Squadra ammirata a Ginevra e che era stata l’ultima ad infliggere una sconfitta ai bianconeri. Lugano subito in avanti ed in vantaggio grazie ad una rete di Jeannin al 9.24 ma subito pareggiata da Cadieux che approfitta di un errore in difesa dei padroni di casa per pareggiare al 10.07. Il Lugano continaua macinare gioco e raggiunge il vantaggio con un bellissimo tiro di polso di Conne al 14.19. Il Servette sembra non esserci ed il Lugano ne approfitta per creare diverse occasioni ma deve aspettare il secondo tempo per concretizzare la propria supeiorità realizzando il 3-1 con Vauclair al 23.14, il 4-1 con Nummelin al 26.59 e il 5-1 con Gratton al 32.50. Poi qualche cosa si "rompe", e i bianconeri, troppo sicuri si rilassano subendo tre reti una in fila all’altra, la prima in superiorità numerica, che portano il punteggio sul 5-4 nello spazio di due minuti esatti. Il terzo tempo inizia come la sera precedente a Zurigo, con la sostituzione del portiere, fuori Aebischer e dentro Rueger. Al 45.20 Wichser porta nuovamente a due le reti tra le fue squadre e al 56.22 con il Servette senza portiere, Gardner chiude l’incontro. Resta ancora il tempo a Gobbi di abbellire il punteggio per gli ospiti che si inchinano alla capolista per 7-5. Partita molto dura e a volte scorretta che ha visto anche l’espulsione di partita dell’allenatore del Servette.

Ambri Piotta-Friborgo Gottéron 4-2 (2-0;0-1;2-1)

Grazie alla trippletta di Trudel, l’Ambri sconfigge il Friborgo alla Valascia. Buona la prestazione della squadra leventinese che non lascia scampo agli ospiti. Partita che inizia bene per i leventinesi in vantaggio già al 1.57 con Trudel che trafigge Mona, poi la superiorità dei padroni di casa è netta con la rete del raddoppio che giunge però solo al termine del primo tempo, al 19.28 con Domenichelli. L’Ambri però rischia di buttare alle ortiche la partite diventanto troppo passivo e permettendo agli ospiti di rientrare. Al 37.07 Hentunen realizza la rete che dimezza lo scarto e sul 2-1 si va alla seconda pausa. Ambri che rienta più concentrato e trova la rete del 3-1 al 43.43 con Trudel ma la partita torna in bilico ad un minuto dalla fine grazie a Plüss che fa tremare la Valascia. A porta oramai sguarnita, ancora Trudel chiude la contesa a 7 secondi dalla fine.

Davos-Zurigo Lions 2-3 (1-0;1-2;0-1)

Nel big match della giornata, lo Zurigo espugna la pista del Davos per 3-2. In ombra gli stranieri di entrambe le squadre e con i giocatori svizzeri in grande evidenza. Davos in vantaggio con Rizzi al 6.21 e primo tempo che scorre veloce. Nel secondo periodo, la reazione dei leoni che girano la partita in proprio favore. Al 23.28 Camenzind pareggia, mentre al 28.09 Helfenstein porta in vantaggio gli ospiti. Il Davos non ci sta a subire l’iniziativa dello Zurigo e riesce a pareggiare con 33.55 con Reto Von Arx. Il terzo tempo vede le due squadre molto coperte ma con lo Zurigo che trova la rete della vittoria al 49.01 con una rete di Streit in superiorità numerica.

Rapperswil/Jona-Kloten Flyers 6-4 (1-1;2-2;3-1)

Il Rapperswil mantiene la tradizione che lo vede sempre vincitore tra le mura amiche piegando anche il Kloten. Doppietta di Eloranta e McTavish per il Rappi e doppietta di Pittis per gli aviatori. Solito Rapperswil che cerca di giocare in velocità contro una squadra ancora una volta infarcita di giovani. Il Kloten non avrebbe demeritato ma l’esperienza di alcuni giocatori della squadra di casa, alla fine, ha fatto la differenza. Rappi in vantaggio al 9.01 con McTavish ma raggiunto esattamente un minuto più tardi con Pittis. Nel secondo tempo, il Kloten passa in vantaggio al 23.29 con il rientrante Patrick Bärtschi. Il Rapperswil pareggia quasi subito con Eloranta al 25.08 e si porta in vantaggio con il giovane Antonio Rizzello al 34.54, ma il pareggio degli ospiti è immediato e al 35.31, Pittis, porta le due squadre il parità alla seconda pausa.
Nel terzo periodo il Kloten sembra cedere più fisicamente che a livello di gioco e il Rapperswil ne approfitta. Tornano in vantaggio i sangallesi con Tanabe al 42.26 e portano a due le lunghezze di vantaggio con McTavish al 52.12. Il Kloten riesce a risprire la partita al 56.57 con la rete di Brisebois che da speranze alla sua squadra ma il Rapperswil chiude definitivamente la contesa con Eloranta a 4 secondi dalla sirena finale.

Berna-Losanna 5-2 (3-1;2-1;0-0)

Con una doppietta di Heatley, il Berna batte facilmente il Losanna per 5-2. Partita sempre in mano agli orsi della capitale che risalgono la china in classifica. Partita che inizia bene per il Berna che al 1.35 trova il primo vantaggio con Brière. Il Losanna abbozza una timida reazione che sfocia con la rete del pareggio di Baschkirov al 3.33. Poi il Berna prende in mano le redini del confronto e al 9.40 passa in vantaggio con Heatley e porta a due le reti di vantaggio con lo stesso giocatore al 14.49. La partita è chiusa vista la differenza delle forze in campo e nel secondo tempo i bernesi allungano ancora con Furrer al 28.31 e con Bordeleau al 31.03. Il Berna raggiunto il comodo vantaggio si limita a controllare la contesa e subisce solo una rete da parte degli ospiti, al 32.12 con Schaller. Poi non succede piu nulla e il Berna porta a casa altri due punti per la sua precaria classifica.

Langnau Tigers-Zugo 1-2 (1-2;0-0;0-0)

Lo Zugo vince una partita importantissima per la classifica sulla pista del Langnau. Tutto succede nei primi 11 minuti con il doppio vantaggio degli ospiti con Fischer (al 6.08) e Fazio (al 10.57) e con la rete dei padroni di casa realizzata da Pisani al 11.44. Poi partita equilibrata con i padroni di casa che non riescono a raddrizzare la situazione.