Il Lubiana stende il Lustenau e conquista la testa della classifica

——————————————————————————————————
Nell’unica partita della domenica l’HK SZ Olimpija Ljubljana ha ricevuto all’Hala Tivoli, l’EHC Lustenau, già vincente nella gara disputata, ieri pomeriggio a Klagenfurt. Gli Sloveni – di contro – tornavano sul ghiaccio dopo la sconfitta casalinga patita giovedì sera (per 2:5) contro i Red Bull Hockey Juniors.
Nella partita di stasera, il team di Gregor Poloncic, con un primo drittel giocato ad un ritmo altissimo ha praticamente umiliato il Lustenau, facendo sembrare l’incontro come una sfida tra due formazioni di diverse categorie; eppure i Leoni Giallo-Verdi, fanno parte dell’elite del Campionato AHL, occupano la sesta posizione in classifica ed aspirano all’ingresso diretto nei play off.
Stasera però tutto questo non si è visto, la gara ha evidenziato, soprattutto nel primo drittel, una formazione “schiacciasassi” che ha stretto d’assedio il terzo difensivo difeso dal ventunenne italo-canadese Anthony Morrone. Il primo goal della serata è stato, veramente, molto bello. Lo ha segnato Martin Bohinc colpendo, al volo, nello slot, il puck proveniente da un passaggio di Andraz Zibelnik. Il 2-0 è arrivato per merito del ventisettenne quebecchese Francis Beauvillier. L’attaccante accelera col puck incollato alla stecca, dalla metà della pista. Dominik Oberscheider ha cercato di ostacolarlo e di bloccarlo ma la forza e la velocità del neo acquisto dei Draghi Verdi è risultata essere al di sopra delle sue possibilità. Beauvillier, dopo essere arrivato a tu per tu col connazionale Morrone, lo ha aggirato depositando il puck in fondo al sacco, al termine di un’azione tanto bella quanto veloce. Il 3-0 lo ha segnato Ziga Pance, in power play, sfruttando una corta respinta del portiere ospite su un tiro di Anze Ropret. Il 4-0 lo ha realizzato Aleksandar Magovac, che, appostato nello slot, infilava la gabbia austriaca da pochi passi. Nel secondo tempo i Campioni AHL rallentano un po’ il ritmo forsennato dei primi venti minuti ma non mollano certo la preda. Il 5-0 è ancora opera di Francis Beauvillier, un giocatore che, se gioca sempre come ha fatto questa sera, ci pare in grado di spostare gli equilibri del torneo. Il goal del definitivo 6-0 arriva per merito di Anze Ropret, già messosi in luce in occasione del goal del 3-0. Con i tre punti i Draghi Verdi conquistano anche la vetta della classifica, superando il Val Pusteria per differenza reti e per numero (inferiore) di gare disputate. Insieme ad un cenno di statistica, segnaliamo che il Lubiana aveva giocato a Lustenau appena sei giorni fa e, che, nell’occasione, aveva vinto per 3-1 e che, con quella di stasera, gli sloveni sono giunti alla sesta vittoria, nelle ultime sette partite disputate.

Domenica, 24.01.2021 – Ore 17:30 – Hala Tivoli di Lubiana.
HK SZ Olimpija Ljubljana – EHC Lustenau 6 – 0 (4-0, 1-0, 1-0)
Arbitri: Bostjan Groznik, Gregor Rezek, Giudici di Linea: Matej Arlic, Anze Berganz.
Scontri diretti assoluti in Alps: 10:2 per il Lubiana – Tiri in porta: 20 : 6/ 18 : 5/ 13 : 11/
MARCATORI: 02:32 1:0 GWG EQ HKO Martin Bohinc (Zibelnik – Magovac); 09:43 2:0 EQ HKO Francis Beauvillier (Simsic – Pulli); 12:07 3:0 PP1 HKO Ziga Pance (Ropret – Magovac); 16:15 4:0 EQ HKO Aleksandar Magovac (Logar – Bohinc); 31:51 5:0 EQ HKO Francis Beuvillier (Zajc – Logar); 51:11 6:0 PP1 HKO Anze Ropret (Magovac – Simsic).

Tags: