ICE HL: Bolzano rialza la testa

Dopo 2 sconfitte consecutive che gli erano costate la prima posizione in classifica, il Bolzano torna alla vittoria e riagguanta il primato in solitario.

Il testa a testa tra Bolzano e Fehérvár per la leadership della ICE HL premia nei primi 2 turni settimanali gli altoatesini che nella doppia trasferta in Carinzia vincono sia a Klagenfurt sia a Villach. Nella tana dei campioni in carica del Klagenfurt, con il rientro di Halmo e Irving, e Stollery al debutto, i biancorossi partono fortissimo andando a segno già nel primo tempo con Catenacci, Frank e Gazley, intervallati da Sticha per i padroni di casa (1-3). La reazione delle Giubbe Rosse è veemente ma produce solo l’effetto di accorciare le distanze nel secondo terzo con una deviazione di Bischofberger (2-3), mentre il Bolzano gestisce ordinatamente il vantaggio sfiorando nel finale la quarta marcatura, e infiggendo alla squadra di Petri Matikainen la prima sconfitta del 2021. Simile il copione a Villach dove i Foxes iniziano con gran ritmo andando avanti nel punteggio. A differenza del precedente incontro però, le Aquile tengono botta e riescono a rispondere ai colpi avversari agguantando il pareggio nel secondo periodo (2-2), per poi mantenerlo fino alla fine dei tempi regolamentari e del supplementare. Alla lotteria dei rigori decide Anthony Bardaro per il 2-3 finale.

A centro classifica sale il Dornbirn grazie ad una vittoria casalinga con il Graz maturata nel drittel finale (6-2), e ad un clamoroso stop imposto al Fehérvár sul proprio ghiaccio (0-3). Contro il Graz da sottolineare le prestazioni di Antonitsch e Rapuzzi, autori di una doppietta ciascuno, mentre a Fehérvár grande prestazione del goalie Oskar Östlund che, contro il più prolifico attacco della Lega, festeggia il suo primo shutout stagionale. I Bulldogs confermano così il sesto posto in classifica, e annunciano la firma di Anthony Luciani, 30enne canadese, secondo marcatore della Lega la scorsa stagione con la maglia dello Znojmo.

Male invece il Graz alla sua terza sconfitta consecutiva. I 99ers a Dornbirn subiscono la maggior freschezza fisica dei padroni di casa crollando nel drittel finale (6-2), e in casa non riescono a reagire al furioso inizio del Bratislava già in vantaggio 0-2 dopo pochi minuti, cosa costata la sostituzione a Nussbacher tra i pali. Convincente la prestazione del capocannoniere del Bratislava Hults, autore di una doppietta che ha sancito l’1-4 finale. La vittoria permette agli slovacchi di mettere in fila la terza vittoria consecutiva e di scalare la classifica fino all’ottavo posto.

In fondo alla classifica non conosce sosta la crisi delle Steinbach Black Wings 1992, che hanno rafforzato il reparto offensivo con lo statunitense Dennis Yan, 23enne alla sua prima esperienza in Europa.

RISULTATI

(11/01) Dornbirn Bulldogs – Graz99ers 6-2

(12/01) Bratislava Capitals – Linz Black Wings 1992 3-2
(12/01) Red Bull Salisburgo – Vienna Capitals 1-4
(12/01) Klagenfurter AC – HC Bolzano 2-3
(15/01) Fehérvár AV 19 – Dornbirn Bulldogs 0-3
(15/01) Graz99ers – Bratislava Capitals 1-4
(15/01) Klagenfurter AC – Red Bull Salisburgo 6-3
(15/01) Villacher SV – HC Bolzano 2-3 SO

CLASSIFICA

PROSSIMI TURNI

(16/01) Bratislava Capitals – Dornbirn Bulldogs
(16/01) Vienna Capitals – Innsbruck ‘Die Haie’

(17/01) Red Bull Salisburgo – Villacher SV
(17/01) Fehérvár AV 19 – Innsbruck ‘Die Haie’
(17/01) Linz Black Wings 1992 – Graz99ers
(17/01) Klagenfurter AC – HC Bolzano

Tags: