CHL: il Frölunda Indians è la prima finalista

Non riesce al Pilsen l’auspicata rimonta nei confronti del Frölunda Indians; i cechi subiscono la seconda sconfitta del torneo che mette fine al loro cammino in Champions Hockey League, mentre la formazione di Göteborg centra la quarta finale in cinque edizioni di CHL.

Gli svedesi raffreddano gli animi degli avversari al 3.12 con la discesa personale di Ryan Lasch, a segno dopo aver aggirato la gabbia di Dominik Frodl. Raggiunto il ragguardevole +4 nel computo dei goal realizzati, non rimane che gestire l’incontro. Il 2+2 fischiato a Petr Kodytek al 39.34 e le penalità comminate a Ryan Lasch (colpo di bastone) e Jan Kovar (gioco duro) alla seconda sirena favoriscono il raddoppio scandinavo, in power play, di Simon Hjalmarsson. Neanche il tempo di un amen e Joel Mustonen allunga dopo aver intercettato un disco in zona d’attacco. La rete di consolazione dei padroni di casa è di Denis Kidl, ma non serve a sopire la loro delusione.

 
Semifinali                            andata    ritorno
                                     (8 gen.) (15-16 gen.)
Monaco (GER) – Salisburgo (AUT)        0-0        — 
Frölunda Indians (SWE) – Pilsen (CZE)  6-3        3-1

Tags: