CHL: Friborgo unica svizzera sopravvissuta ai quarti di finale

Il ritorno dei quarti di finale miete vittime tra le formazioni svizzere: delle tre partecipanti ai quarti di finale solo il Friborgo, ultimo in classifica in LNA, prosegue l’avventura in Champions Hockey League. Le prime della classe del torneo elvetico, Zurigo e Berna,cedono il passo ai Växjö Lakers e Sparta Praga. Qualificazione scontata per il Frölunda Goteborg, vittorioso anche nel derby di ritorno contro il Linköping.
I turni di andata e ritorni delle semifinali sono in programma il 10 e il 17 gennaio.

Davanti al pubblico di casa il Friborgo bissa il successo dell’andata contro il Vitkovice. Non più una vittoria con tre goal di scarto, ma uno di misura aperto dal botta e risposta tra Andrei Bykov e Yan Stastny; sul finire del primo tempo Bykov serve a Yannick Rathgeb un disco con il quale il Top Scorer dei burgundi batte sul primo palo Patrik Bartusak. La partita è messa in ghiaccio nel secondo tempo da Greg Mauldin che, sul passaggio di Julien Sprunger, induce Jan Vytisk alla deviazione involontaria del puck nella propria gabbia. Nel terzo tempo Erik Nemec mette a segno il goal del definitivo 3-2.
Il Frölunda si aggiudica anche il derby svedese di ritorno contro il Linköping regolando a domicilio i connazionali, i quali devono inseguire con Jakob Lilja e Niklas Persson (in doppia superiorità) gli Indiani, due volte avanti per effetto delle reti firmate da Victor Olofsson, in power play, e Johan Sundstrom. Il momentaneo pareggio ha vita breve e, sempre con l’uomo in più, Olofsson rimette la freccia del sorpasso. L’accelerazione definitiva la imprimono Sean Bergenheim e Casey Wellman a cavallo degli ultimi due periodi di gioco.
Lo Zurigo s’illude di eliminare il Växjö Lakers al termine del primo tempo, chiuso in vantaggio 2-0 con le reti di Patrick Geering, il quale trova uno spiraglio nel traffico per battere Eriksson, e Robert Nilsson, dopo essersi liberato di due difensori; i Lakers si ricompattano nella frazione centrale: in situazione di uomo in più Robert Rosen accorcia le distanze appoggiando in rete il suggerimento di Ville Leino; al 38’ Calle Rosen centra il pareggio con un tiro di polso dalla blu. Lo stesso giocatore, con un goal fotocopia, a 4’40” dalla fine, dà la vittoria agli svedesi.
L’equilibrio che ha caratterizzato la gara di andata tra Berna e Sparta Praga si ripete anche nei primi 30’ di gioco del ritorno, un’ostruzione di Mark Arcobello costringe gli Orsi a giocare in inferiorità e subire il goal, dalla blu, di Juraj Mikus. Il tempo di un amen e i Campioni di Svizzera rispondono 39” più tardi con la conclusione dalla media distanza di Tristan Scherwey. I cechi prendono il controllo della gara e al terzo tentativo Miroslav Forman riporta in vantaggio la formazione di casa con una conclusione orizzontale che inganna Leonardo Genoni. Da due situazioni speciali nascono gli ultimi goal della partita: Lukas Pech assesta il colpo del K.O. in doppia superiorità, mentre Petr Kumstat, in shorthanded, dichiara la fine delle ostilità.


Risultati quarti di finale                         ritorno   andata   totale
Friborgo Gottéron (Sui) – Vitkovice (Cze)            3-2       5-2      8-4
Linköping (Swe) – Frölunda Goteborg (Swe)            2-5       0-4      2-9
Växjö Lakers (Swe) – ZSC Lions (Sui)                 3-2       0-0      3-2
Sparta Praga (Cze) – Berna (Sui)                     4-1       1-1      5-2

Gli accoppiamenti delle semifinali

2016-17-chl-semifinali

Tags: