Cortina: Omicioli e Torquato alle firme

(Comun. stampa SG Cortina) – La Sportivi Ghiaccio Hafro Cortina è pronta a ripartire e il progetto intrapreso dal presidente Lorenzo Lacedelli e l’intero CDA prende vita. La società ha scelto una strategia chiara: ripartire dalle certezze della scorsa stagione e guardare al futuro cercando sempre di valorizzare i giocatori locali.

Drew Omicioli con la maglia del Bolzano

Drew Omicioli con la maglia del Bolzano

Dopo settimane di attente e ponderate analisi, il team biancoceleste ha deciso di puntare su Drew Omicioli per il ruolo di head coach. Ricordato come un ottimo giocatore a Bolzano e Asiago fra il 2002 e il 2007, Omicioli conosce bene l’hockey italiano e l’ambiente che lo circonda. Terminata la carriera sul ghiaccio, ha deciso di spostarsi in panchina e negli ultimi anni ha guidato oltreoceano i Louisiana IceGators, squadra che milita nella SPHL. Giovane, molto stimolato e dalle ottime doti empatiche, l’allenatore italoamericano avrà il compito di risollevare le sorti di una squadra che ha voglia di riscatto dopo la stagione appena passata e, a quanto pare, sembra l’identikit più idoneo per raccogliere questa sfida. Per lui un anno di contratto con opzione di rinnovo al termine della stagione. Non si sono fatte attendere le prime dichiarazioni di coach Omicioli, il quale si è espresso con idee chiare e tante voglia di mettersi in gioco:

“Sono molto contento di poter ricoprire il ruolo di head coach di questa storia franchigia. Vorrei ringraziare Giorgio De Bettin e l’intera società per questa opportunità. Il mio obiettivo è quello di lavorare duramente per far riconquistare all’Hafro Cortina il prestigio che ha rivestito nell’hockey italiano per molti anni. Voglio cercare di costruire una squadra tosta e talentuosa, in grado di potermi dare il 100% ogni singola partita. Sono sicuro che il connubio fra etica del lavoro, esperienza e le abilità dei singoli giocatori riuscirà a condurci a tante vittorie.”

Insieme al nuovo head coach sbarca a Cortina anche un altro grande rinforzo: Zack Torquato. Il centro classe ’89, draftato dai Detroit Red Wings al sesto round dell’NHL Entry Draft del 2007, porta esperienza e fisicità dopo una carriera trascorsa nelle varie leghe americane e canadesi. Il 27enne, nativo dell’Ontario, lungo il suo percorso ha collezionato ben 239 punti in 285 partite in East Coast Hockey League e 329 punti in 330 partite nella Ontario Hockey League, mantenendo praticamente una media di 1 punto a partita. Conteso da altri club italiani per l’ottima visione di gioco e le eccellenti qualità di playmaker, l’Hafro Cortina è riuscita a strappare Torquato all’agguerrita concorrenza anche e soprattutto grazie alle capacità persuasive di Omicioli, il quale ha convinto il canadese a firmare e abbracciare il progetto biancoceleste in via di definizione.

2014_12_19 ITALIA POLONIA caletti

Edoardo Caletti

Oltre a questi ultimi due colpi, la società ha già incassato il sì di Edoardo Caletti, solido centro molto abile negli ingaggi, e Francesco De Biasio, giocatore d’esperienza che andrà a rafforzare il reparto difensivo. Sono stati infine riconfermati Nicola Fontanive, punto fermo della squadra e pienamente recuperato dopo il grave infortunio occorso la scorsa stagione, e Tobias Brighenti, reduce da un’ottima annata e con ampi margini di miglioramento per il futuro.

Francesco de Biasio

Francesco De Biasio

Gli obiettivi sono stati individuati e il nuovo cammino del team ampezzano sta per avere inizio. Sarà fondamentale cercare di creare una miscela vincente, partendo da uno zoccolo duro di italiani e irrinunciabili giocatori del posto, unito agli stranieri in grado di portare esperienza e solidità per formare una squadra compatta, coesa e capace di lottare insieme per gli obiettivi comuni.

Tobias Brighenti

Tobias Brighenti

Statistiche
Drew Omicioli
Zack Torquato
Edoardo Caletti
Francesco De Biasio
Nicola Fontanive
Tobias Brighenti