Mondiali Femminili Top Division: Finlandia e Russia accedono alle semifinali

Nel primo quarto di finale scendono sul ghiaccio Finlandia e Svizzera, le scandinave dopo aver superato una inferiorità numerica nel secondo minuto di gioco prendono il controllo del match ma le svizzere reggono bene l’urto fino alla metà frazione, una penalità contro la formazione elvetica è letale, il power play della Finlandia è efficace e va in rete al 13.47 con Michelle Karvinen, il primo drittel si chiude senza altre reti, nel secondo periodo la Finlandia preme alla ricerca del raddoppio ma la difesa svizzera è concentrata e non lascia spazi alle offensive delle finniche cosi le squadre vanno al secondo riposo con la Finlandia sempre avanti 1 a 0. Il terzo periodo vede le svizzere andare vicine al pareggio ma Meri Raisanen goalie della Finlandia è pronta a sventare ogni pericolo, a metà tempo è un altra superiorità numerica per la Finlandia a portare alla rete del 2 a 0 al 50.26 con Linda Valimaki, a cinque minuti dal termine lo staff tecnico della Svizzera  tenta l’azzardo di togliere il portiere in favore di un’attaccante ma la Finlandia ne approfitta quasi subito per segnare la rete del 3-0 che di fatto chiude l’incontro con Rosa Lindstedt al 56.49, il match termina con il successo della Finlandia per 3-0 che si qualifica per le semifinali dove affronterà il Canada.

Il secondo quarto di finale si disputa tra le padrone di casa della Svezia e la Russia, il match è molto equilibrato con due difese molto accorte, non sono molte le occasioni da rete nel primo drittel e i due goalie fanno buona guardia per cui il primo tempo si conclude sul punteggio di 0-0. Il secondo periodo vede la Svezia alzare il ritmo alla ricerca del vantaggio che si concretizza a meno di due minuti dal termine del secondo periodo con la marcatura di Anna Borgquist al 38.48, nella terza frazione la Russia entra sul ghiaccio in maniera più convinta e al 45.30 Iya Gavrilova assistita da Olga Sosina mette a segno la rete del 1  a 1, successivamente le russe devono affrontare quattro minuti di inferiorità numerica ma riescono a superare indenni il pericolo, a sei minuti dal termine è ancora il duo Iya Gavrilova e Olga Sosina, nelle vesti di scorer finalizzatrice un ottimo contropiede ,  a combinare per la rete del 2-1 in favore della Russia al 54.34. Nel concitato finale di partita la Svezia sospinta dal pubblico di casa cerca in tutti i modi di riacciuffare la parità, ma ogni tentativo risulta vano e la Russia si aggiudica l’incontro per 2-1 che le consente l’accesso alle semifinali dove affronteranno gli Usa.

Oltre ai quarti di finale la giornata odierna ha visto lo svolgimento di gara 1 dello spareggio contro la retrocessione tra Giappone e Germania, le tedesche vanno in vantaggio nl primo periodo con Marie Delarbre, giocando sicuramente meglio delle giapponesi, le tedesche raddoppiano nel secondo periodo sempre con Marie Delarbre, le nipponiche capiscono che è ora di reagire se vogliono rientrare nel match e ad un minuto dal termine del secondo periodo accorciano le distanze con Rui Ukita in power play, il terzo drittel vede il Giappone partire forte alla ricerca del pareggio che arriva nl quarto minuto grazie a Hanae Kubo, ora la partita si fa tesa e nessuna delle due squadre concede spazi all’avversaria, non ci sono  altre reti quindi i sessanta minuti regolamentari terminano sul 2-2. Nell’overtime in quattro contro quattro le squadre giocano a viso aperto, una penalità comminata alla Germania, permette al Giappone di giocare in superiorità numerica, le nipponiche non si lasciano sfuggire la ghiotta opportunità e vanno in rete con Haruna Yoneyama, il Giappone vince l’incontro per 3 a 2 e si porta sul punteggio di 1-0 nello spareggio per la retrocessione

Quarti di finale
Finlandia – Svizzera 3-0 (1-0; 0-0; 2-0)
Russia – Svezia 2-1 (0-0; 0-1; 2-0)

Spareggio per la retrocessione Gara 1
Giappone – Germania 3-2 dts (0-1; 1-1; 1-0; 1-0)

 

Semifinali – venerdì 03 aprile
Canada – Finlandia
Usa – Russia

Tags: