Preview – 13ª giornata Seconda Fase

Archiviato il weekend di Coppa Italia che ha visto due giorni di grande hockey all’Agorà di Milano, e i Rittner Buam difendere il trofeo, ritorna la Serie A con le ultime battute della seconda fase, determinanti per stabilire il ranking finale in vista dei Playoff e pre-Playoff. Mancano ancora quattro giornate, decisive per molti team.

Master Round

asiago-pusteriaAsiago Hockey 1935 – HC Val Pusteria Lupi
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Cristiano Biacoli e Luca Zatta;
In diretta su RAI SPORT 2 dalle 20:25
Match clou del Master Round tra Asiago e Val Pusteria, che hanno sempre offerto match d’alto livello nelle volte che si sono incontrati. I padroni di casa devono difendere il primo posto dagli attacchi degli stessi Lupi, che a loro volta scendono sul ghiaccio per voltare pagina dopo l’eliminazione in semifinale di Coppa Italia subita all’overtime. La gara, proprio per le sue ottime premesse, sarà trasmessa su Rai Sport 2. In gioco ci sono punti importanti per la vittoria del Master Round, e una posizione molto agevolata in ottica Playoff. Asiago senza A. Strazzabosco, recuperano invece Casetti e Benetti. Val Pusteria privo del lungodegente Erlacher.

milano-valpelliceHockey Milano Rossoblu – Hc Valpellice Bodino Engineering
Stadio Agorà di Milano – ore 20:30
Arbitri: Glauco Colcuc, Leandro Soraperra; Matthias Cristeli, Federico Stefenelli
Remake della semifinale disputatasi sabato. La cornice sarà simile, forse con una coreografia più contenuta, ma non mancherà sicuramente il forte impatto dei tifosi Rossoblu a sostegno dei propri beniamini. La Valpe deve dimenticare lo scivolone e la prestazione opaca, e cercare la migliore forma dei nuovi innesti Montgomery e Brine (già in gol nella semifinale dopo un wrap-around). Le due squadre potrebbero anche ritrovarsi nei quarti di finale. Il derby del Nord-Ovest non è mai stato così acceso nella massima serie. Nel Milano è assente Gron, infortunato ad una mano e probabilmente con off limit per il resto della stagione. Per i Bulldogs, stessa formazione sconfitta in semifinale, per colmare i tre punti che li distanziano dal Milano.

gherdeina-renonHc Gherdeina valgardena.it – Rittner Buam
Stadio Pranives – Selva di Val Gardena – ore 20:30
Arbitri: Gregory Loreggia, Andrea Moschen; Christian Gamper, Simone Mischiatti
Gherdeina e Rittner Buam si affrontano in una gara che in partenza pare dall’esito scontato. Però, inutile ricordarlo, nell’hockey tutto è possibile, quindi non è matematicamente esclusa una clamorosissima vittoria della squadra in assoluto più deludente della seconda fase contro i neo-vincitori della Coppa Italia, iniettati di fiducia e coraggio dopo la due giorni di Milano. Questa è l’eventualità, le premesse sono tutte nelle parole appena esposte. Gherdeina in crisi e senza punti nella seconda fase, Renon lanciato dalla Coppa Italia per insidiare il secondo posto e favorito sulla carta. Le Furie Rosse hanno recuperato quasi tutti gli infortunati (eccetto Vinatzer) e sorridono per la convocazione di M. Demetz con la casacca azzurra. Renon senza M. Ploner e Rissmiller.

Classifica Master Round: Asiago 80; Val Pusteria 77; Rittner Buam 71; Milano 62; Valpellice 58; Gherdeina 36

Playoff Round

egna-fassaHC Egna Riwega – SHC Fassa
Wurth Arena di Egna – ore 20:30
Arbitri: Davide Deidda, Thomas Gasser; Nicola Basso, Albert Plancher
Tre punti dividono in classifica Fassa ed Egna, diversi sono però gli stati d’animo. Le Wild Goose sono reduci da un brutto 7-2 subìto dall’Appiano, e l’esordio di Dlouhy tra i pali non è stato certo dei migliori. Il Fassa nell’ultimo incontro ha invece battuto sonoramente il Cortina con un secco 4-0, regalando lo shutout a Tillanen, goalie in crescita in questa seconda fase. Il risultato resta comunque in bilico e le due squadre si daranno battaglia. Ad oggi, il Fassa sfiderebbe il Gherdeina nei pre-playoff; una situazione sulla carta agevolata, viste le difficoltà delle Furie Rosse.

cortina-vipitenoHafro Sg Cortina – SSI Vipiteno Weihenstephan
Stadio Olimpico di Cortina – ore 20:30
Arbitri: Claudio Ferrini, Luca Marri; Maurizio Lorengo, Claus Unterweger
Cortina e Vipiteno si incontrano all’Olimpico in match determinante per le posizioni finali. I Broncos, in caso di vittoria, metterebbero una bella ipoteca sulla vittoria del Master Round. Il Cortina, lo si è visto, è a corto di idee e, ora lo si può dire, non è la squadra brillante dello scorso anno, cresciuta di gara in gara sino a raggiungere una meritata semifinale. Gellert in difesa, Gron, Dingle e Wunderer in attacco, non possono reggere l’intera baracca che ha dimostrato più volte di scricchiolare. L’energia e la voglia di fare bene però non manca, e la sorpresa è comunque possibile. Nel Cortina assenti Baldo e Moser, Vipiteno al completo.

caldaro-appianoSV Caldaro Rothoblass – HC Appiano Roi Team
Stadio Raffeisen di Caldaro – ore 20:30
Arbitri: Fabio Lottaroli, Karl Pichler; Marco Bettarini, Stefano Terragni
Derby del Vino, una gara sempre sentita tra due paesi vicini e tra due squadre che quando si affrontano amano giocare a viso aperto, forse spinti da un piccola supremazia sul vicino di casa. Solo la matematica non condanna il Caldaro all’ultimo posto. I Lucci sono distanti dal Fassa, e a meno di capovolgimenti clamorosi, termineranno la stagione in anticipo, offrendo probabilmente due pezzi forti a chi si prepara al meglio per i Playoff (si parla di Frei a Milano e R. Andegrassen a Brunico). Don MacAdam può comunque essere contento dei miglioramenti del suo giovane gruppo nelle ultime gare. L’Appiano arriva alla sfida motivato dal 7-2 inflitto all’Egna, e vorranno ripetere i miglioramenti mostrati di recente. Il secondo posto ottenuto con l’ultima vittoria, è un patrimonio da tutelare ad ogni costo. Caldaro senza Reinhard, nell’Appiano assente Lacroix, incerti Stimpfl e A. Jaitner.

Classifica Playoff Round: Vipiteno 54; Appiano 43; Cortina 42; Egna 35; Fassa 32; Caldaro 21

Tags: