I risultati della terza giornata di Campionato

Serie A – Itas Cup – Risultati – 3° Giornata – Stagione Regolare – Prima Fase.

Asiago, Gherdeina e Renon conducono la classifica generale al termine della terza giornata. Le prime due formazioni, Asiago e Gherdeina si sono affrontate all’Odegar dando vita al match, indubbiamente più incerto ed entusiasmante della serata nei quale i padroni di casa sono prevalsi solo ai tiri di rigore.
Il Renon, di contro si è ripreso la rivincita ai danni del Val Pusteria, sconfitto a domicilio, col minimo sforzo ma col massimo risultato.
Il Vipiteno che ha fermato l’ex capolista Cortina e l’Appiano che ha domato il Fassa, hanno fatto rispettare il fattore campo. Egna e Milano, invece, vincono in trasferta, rispettivamente a Caldaro ed a Torre Pellice.

HC Val Pusteria – Ritten Sport 0:1 (0:1, 0:0, 0:0)
Proprio Ingemar Gruber, uno di quelli che aveva maggiormente demeritato nella finale di Super Coppa, ha dato la vittoria ai Rittner Buam nel derby disputato questa sera, con inizio alle ore 19,30 al Lungo Rienza. La segnatura, è giunta in modo forse un po’ inaspettato alla metà del primo drittel ed i padroni di casa avrebbero avuto tutto il tempo per poterla rimediare nei restanti cinquanta minuti di gioco. Invece gli assalti dei Lupi non hanno mai messo in difficoltà la solidità difensiva dei campioni d’Italia che, di tanto in tanto pungevano la difesa giallo-nera con ficcanti ripartenze. Tra le file del Val Pusteria ancora assente Giulio Scandella, mentre tra i Buam mancavano Travis Ramsey e Luca Ansoldi.

Reti: 0:1 Ingemar Gruber (10.34).
Stadio Lungo Rienza di Brunico – ore 19:30
Arbitri: Luca Cassol, Claudio Pianezze; Cristiano Biacoli, Fabrizio De Toni. Spettatori 1.5000.

SV Caldaro – HC Egna 2:6 (1:1, 0:1, 1:4)
L’Egna dilaga nel terzo drittel sul ghiaccio di Caldaro e conquista la seconda consecutiva vittoria in trasferta, dopo quella di Vipiteno nella prima di campionato. Il Caldaro che era pur partito bene, alla lunga, non regge il ritmo degli ospiti ed è obbligato alla terza sconfitta consecutiva che costringe i Lucci a condividere col Fassa l’ultima, scomoda, posizione della Tabella Generale.
Reti: 0:1 Michael Sullmann (11.22), 1:1 Alex Frei (19.58), 1:2 Paolo Bustreo (26.43), 1:3 Steve Pellettier (40.29), 2:3 Pontus Moren (40.59), 2:4 Paolo Bustreo (45.08), 2:5 Eric Lampe (47.14), 2:6 Alex Berry (53.26).
Raiffeisen Arena di Caldaro – ore 19:30
Arbitri: Marco Bagozza Andrea Moschen; Christian Cristeli e Marco Mori Spettatori 189.

HC Appiano – SHC Fassa 5:2 (1:0, 4:2, 0:0)
L’Appiano vince largamente il confronto col Fassa e si porta a sei punti in classifica generale lasciando ai Ladini di Kostner l’ultima, poltrona, in coabitazione col Caldaro. Sugli scudi nelle file dei Pirati il giovane canadese Jonathan Hazen che, oltre a sbloccare il risultato è stato poi grande protagonista con assist e gioco, della seconda vittoria consecutiva dei padroni di casa.
Il Fassa non riesce invece a trovare il giusto approccio alla gara e mostra una timida reazione solo quando il risultato è oramai, largamente, compromesso.
Reti: 1:0 Jonathan Hazen (14.26), 2:0 Peter Stimpfl (22.47), 3:0 Alex Jaitner (23.19), 4:0 Jan Waldner (32.54), 4:1 Sami Ryhanen (35.34), 5:1 Matthias Eisenstecken (36.26), 5:2 Federico Gilmozzi (38.26).
Stadio del Ghiaccio di Appiano – ore 19:30
Arbitri: Michele Gastaldelli, Max Rebeschin; Nicola Basso, Simone Mischiatti; Spettatori 167.

WSV Vipiteno – SG Cortina 2:1 (2:0, 0:0, 0:1).
Il Vipiteno cancella lo zero dalla casella delle vittorie e con un primo drittel tutto cuore, regola un volitivo Cortina. Gli scoiattoli riescono a riaprire la gara solo nel terzo drittel ma, a quel punto, si trovano di fronte un Puurula in gran spolvero che riesce a mantenere intatta la sua gabbia e permette ai Broncos di chiudere la gara con i tre primi punti della stagione.
Reti: 1:0 Fabian Hackhofer (01.04), 2:0 Matti Naatanen (17.25), 2:1 Christian Menardi (55.12).
Weihenstephan Arena di Vipiteno – ore 19:30
Arbitri: Claudio Ferrini, Karel Metelka; Maurizio Lorengo, Manuel Manfroi; Spettatori 485.

HC Asiago – HC Gherdeina 7:6 d.t.r (1:1, 3:2, 1:1, 1:0)
L’Asiago mantiene la “regola del sette” nelle vittorie casalinghe e dopo il pesante 7-1 inflitto al Milano nella prima giornata batte per 7-6 anche la Capolista Gherdeina.
L’incontro, invero, ha in comune con quello disputatosi nella giornata di esordio, solo il numero delle segnature dei giallorossi poiché lo svolgimento della gara è stato completamente differente. Se col Milano i Leoni avevano infatti, maramaldeggiato, ieri sera, Bentivoglio e compagni, hanno dovuto sudare le proverbiali “sette” camicie per venire a capo di un avversario tignoso e ben messo sul ghiaccio. La vittoria per i padroni di casa è infatti giunta solo ai tiri di rigori dopo che l’equilibrio sul ghiaccio non si era spezzato né nei sessanta minuti né nel successivo Overtime. L’Asiago, con la seconda vittoria consecutiva dopo i tempi regolamentari, raggiunge la vetta della classifica, imbattuta, dopo tre gare di campionato, il Gherdeina, pur sconfitto, esce a testa alta dall’Odegar e mantiene meritatamente, in coabitazione la prima posizione.
Reti: 0:1 Jake Newton (09.24), 1:1 Sean Bentivoglio (16.56), 1:2 Anthony Nigro (20.54), 2:2 Sean Bentivoglio (23.09), 2:3 Derek Eastman (31.22), 3:3 Kevin Devergilio (32.06), 4:3 Layne Ulmer (33.55), 5:3 Dave Borrelli (41.50), 5:4 Justin Maylan (53.35), 5:5 Jake Newton (49.48), 6:5 Kevin Devergilio (52.35), 6:6 Justyn Maylan (56.58), 7:6 rigore decisivo Layne Ulmer (Asiago).
Stadio Odegar di Asiago – ore 20:30
Arbitri: Gregory Loreggia, Karl Pichler; Matthias Cristeli e Tommaso Facchin; Spettatori 980.

HC Valpellice – Milano Rossoblu 3:4 (1:2, 2:1, 0:1)
La Valpe stecca al secondo impegno casalingo consecutivo non riuscendo a bissare la prestazione e la bella vittoria di giovedì sera col Vipiteno. Il Milano fa suo, con merito, il derby del Nord Ovest e conferma, dopo la bruciante sconfitta di Asiago, i netti progressi già messi in mostra nella sfortunata sfida casalinga di giovedì sera contro il Val Pusteria. Tra gli ospiti, anche al Cotta Morandini, si confermano in gran forma i due attaccanti Dave Vallorani e Nicola Fontanive autori di tre delle cinque segnature meneghine.
Reti: 0:1 Andreas Lutz (11.08), 1:1 Francesco De Biasio (12.45), 1:2 Nicola Fontanive (12.57), 2:2 Andrè Signoretti (21.43), 2:3 Dave Vallorani (37.05), 3:3 Trevor Johnson (39.24), 3:4 Nicola Fontanive (50.27).
Stadio Cotta Morandini di Torre Pellice – ore 20:30
Arbitri: Alex Lazzeri, Leandro Soraperra; Federico Stefenelli, Alex Waldthaler; Spettatori 1257.

La classifica:
Asiago Gherdeina e Rittner Buam 7 punti
SG Cortina, Egna ed Appiano 6
Val Pusteria 5
Milano 4
Valpellice e Vipiteno 3
Fassa e Caldaro 0

Tags: