Mondiali Femminili Asiago 2014: la Gran Bretagna rimane in corsa per il successo finale

Nella prima partita della quarta giornata ai mondiali femminili di II Divisione in corso di svolgimento ad Asiago, la prima partita vede scendere in pista Polonia ed Australia, entrambe le nazionali sono praticamente fuori dalla lotta per la vittoria finale, la partita è quindi giocata in maniera aperta dalle due squadre, ne esce una partita brillante e ricca di gol, in vantaggio la Polonia dopo pochi minuti Karolina Pozniewska, la reazione dell’Australia si scontra sui gambali di Agata Kosinska goalie della Polonia che in superiorità numerica raddoppia al sedicesimo minuto, prima del termine del primo periodo l’Australia dimezza lo svantaggio ma la rete della Pozniewska (che finirà l’incontro con un bottino di due reti e tre assist) ristabilisce le distanze. Nella seconda frazione si assiste ad un match equilibrato dopo la boa di metà partita l’Australia si riavvicina, poi una rete parte fa si che il secondo drittel termini con la Polonia in vantaggio per 4-3.  Il terzo parziale è un’altalena di reti che vede sempre e comunque la Polonia in vantaggio, si arriva quindi alla sirena finale che sancisce la vittoria delle polacche con il risultato di 7-5.

POLONIA – AUSTRALIA 7-5 (3-1; 1-2; 3-2)

Tiri: Polonia 30 (11,11,8)   Australia 40 (13,15,12)
Penalità:  Polonia 18 (4,8,6)  Australia 20 (6,4,10)
Spettatori: 100

IIHF WORLD CHAMPIONSHIP WOMEN'2 2014 Division II Group A, Day 1, Asiago 6 aprile 2014.  Foto Roberta Strazzabosco Australia VS Great Britain

 

Nella seconda partita la posta in gioco è molto più alta, la squadra vincitrice dell’incontro tra Corea ed Australia potrà insidiare la promozione dell’Italia fino all’ultima giornata. La partita scorre sui binari dell’equilibrio per 40 minuti in fatti nei primi due periodi le inglesi pur facendosi preferire per propensione offensiva non riesce a superare mai la goalie coreana, a rompere ogni equilibrio è Georgina Farman che dopo soli 34 secondi dall’ inizio del terzo periodo porta in vantaggio la nazionale britannica, le coreane provano a reagire ma Nicole Jackson è pressochè perfetta a difesa della gabbia inglese, Leanne Ganney al 52.36 è Natalie Aldridge al 53.03 stroncano ogni velleità della Corea, inutile la rete coreana al 58.33 per il definitivo 3-1 con cui la Gran Bretagna si aggiudica l’incontro e rimane in attesa di poter sfidare sabato sera l’Italia in un incontro decisivo più che mai per la promozione in I Divisione.

COREA – GRAN BRETAGNA  1-3 (1-0; 0-0; 1-3)
Tiri: Corea 27 (4,15,8)  Gran Bretagna 38 (10,14,14)
Penalità:  Corea 4 (0,4,0)  Gran Bretagna 4 (0,4,0)
Spettatori: 150