WMW Top D – Svezia e Rep. Ceca giocheranno per non retrocedere

Grande prova della Germania che prevale sulle ragazze della Repubblica Ceca non tanto per il gioco espresso ma per la grande efficacia del suo power play, cinico e micidiale. Primo periodo che vede le ceche mettere alle corte le tedesche ma sono le germaniche a passare al 09.27 grazie ad una rete in superiorità numerica, il pareggio delle ceche arriva cinque minuti pià tardi, il periodo si chiude sul 1a1 con le tedesche un po in affanno. Il secondo parziale si apre con un’altra superiorità per la Germania che prontamente le tedesche convertono in rete, prima della boa di metà gara è ancora la linea formata da Busch, Zorn e Anwander a segnare e anche in questa occasione in superiorità numerica, passano meno di due minuti e la Germania segna ancora con la Becker la rete del 4-1, le repliche della Repubblica Ceca sono preda del goalie tedesco Viona Harrer e le due squadre vanno al secondo riposo con la Germania avanti 4 a 1. In apertura della terza frazione la Repubblica Ceca avvicenda il portiere, esce Radka Lhotska, non brillantissima e subentra Katerina Becevova, ma non cambia le dinamiche della partita e manco a dirlo con la quarta rete segnata in superiorità numerica da Franziska Busch. Le ragazze ceche perdono convinzione arriva un’altra penalità e le tedesche cosa fanno? segnano la quinta rete in power play. Come un fulmine arriva la tardiva reazione della Repubblica Ceca con due reti in poco più di un minuto, ma la Germania non concede altro spazio alle ceche e si aggiudica l’incontro per 6 a 3.

Repubblica Ceca – Germania  3-6 (1-1, 0-3, 2-2)
Reti: 09.27 (0-1 PP1) Zorn (Busch, Anwander); 14.11 (1-1) Tejralova (Mrazova); 21.13 (1-2 PP1) Lanzl (Spielberger); 29.04 (1-3 PP1) Busch (Zorn, Anwander); 30.29 (1-4) Becker (Spielberger); 46.51 (1-5) Busch (Fellner); 49.44 (1-6) Schuster (Kamenik, Kratzer); 54.29 (2-6) Manhartova (Chmelova, Ledlova); 55.41 (3-6) Laskova
Tiri:
Rep. Ceca 30 (14,8,8)       Germania 23 (6,7,10)
Penalità:
Rep. Ceca 16 (6,4,6)    Germania 10 (6,2,2)

———————————————————————————

Gli Stati Uniti sconfiggono una Svizzera che prova finchè riesce a tenere il passo delle nordamericane, sebbene il tasso tecnico sul ghiaccio sia evidente le elvetiche rimangono aggrappate nel risultato per quasi tutto il primo periodo, Florence Schelling tiene chiusa la gabbia rossocrociata fino a 40 secondi dal termine del primo periodo quando gli Stati Uniti realizzano la prima rete in power play, le svizzere accusano il colpo e dopo soli 11 secondi subiscono la rete del 2 a 0 con cui gli Usa chiudono in vantaggio il primo tempo. Anche nella frazione centrale le americane proseguono il loro assalto e dopo otto minuti arriva la terza rete con Brianna Decker già autrice della seconda rete statunitense, ma nonostante la strapotere americana di questo parziale, 21 tiri USA e 0 (zero) la Svizzera, ma la Schelling non subisce altre segnature e le due squadre chiudono la seconda frazione con le statunitensi avanti 3-0. Le americane entrano in pista nel terzo periodo decisea rimpinguare il proprio bottino, in tre minuti vanno a segno  per due volte. Lo staff tecnico della Svizzera chiama timeout per riorganizzare la squadra, alla ripresa c’è altro lavoro extra per il goalie elevetico visto che gli Usa hanno due situazioni di superiorità numerica dove tirano a raffica sulla porta svizzera, la partita non cambia andamento ma il risultato non cambia e gli Usa vincono per 5 a 0, per Jessie Vetter goalie americano uno shutout meritato ma senza che abbia faticato molto per conquistarlo, visti i soli 6 tiri effettuati verso la sua porta.

Stati Uniti – Svizzera  5-0 (2-0; 1-0; 2-0)
Reti: 19.20 (1-0 PP1) Carpenter (J Lamoureux, Knight); 19.31 (2-0) Decker (Stecklein, Kessel); 28.08 (3-0) Decker (Kessel, Coyne);  41.23 (4-0) Coyne (Kessel, Decker); 43.03 (5-0) Chu (Bellamy, Bozek)
Tiri: Stati Uniti 61 (20,21,20)       Svizzera 6 (5,0,1)
Penalità:
 Stati Uniti 10 (6,2,2)    Svizzera 10 (4,0,6)

———————————————————————————

Prosegue senza intoppi la marcia della Russia, le russe impiegano poco più di sei minuti ad andare in vantaggio, ci pensa la Smolentseva in superiorità numerica e rompere l’equilibrio, le russe forti del vantaggio riescono a gestire il gioco meglio delle scandinave, che non riescono a creare grossi pericoli davanti alla gabbia russa difesa da Nadezhda Alexandrova, che mantiene inviolata la propria gabbia nel primo periodo che si chiude con la Russia che conduce 1 a 0. Pochi minuti dopo l’avvio della seconda frazione la Russia segna la seconda rete legittimanda la mole di gioco svolta, a metà partita avvicendamento a difesa della gabbia russa, esce la Alexandrova e le subentra Anna Prugova, le russe in superiorità numerica segnanoi la rete del 3a0 e allora la Svezia chiama timeout e provvede anch’essa alla sostituzione del goalie, out Valentina Lizana, in Sara Grahn, le nazionale russa mantiene il controllo del gioco senza correre rischi e il periodo si chiude con la Russia avanti 3 a 0. e scandinave provano durante il terzo periodo a scardinare la gabbia russia, ma ogni tentativo è vano, addirittura lo staff tecnico svedese azzarda l’uscita del portiere per una giocatrice di movimento quando mancano ancora tre minuti e quaranta secondi al termine ma senza esito favorevole per le scandinave anzi al 59.44 arriva la rete russa del 4 a 0 con cui su chiude l’incontro.

Svezia – Russia  0-4 (0-1, 0-2, 0-1)
Reti
: 06.41 (0-1 PP1) Smolentseva (Gavrilova, Shibanova); 23.55 (0-2) Skiba (Lebedeva); 30.59 (0-3 PP1) Vafina (Kapustina, Shibanova); 59.44 (0-4) Dergachyova (Kapustina)
Tiri: Svezia 17 (5,6,6)       Russia  36 (14,15,7)
Penalità:
 Svezia 14 (6,6,2)    Russia 8 (4,4,0)

———————————————————————————

Partita che come da pronostico vede il Canada vincere contro la Finlandia, le nordamericane partono forti ma non riescono a passare la gabbia difesa da Noora Raty, la partita si sblocca dopo 14 minuti, la Finlandia dopo aver subito il primo gol sbanda e in meno di quattro minuti arrivano altre due reti canadesi (doppietta della Jenner) che chiudono il primo parziale sul 3-0 per il Canada. Il copione del secondo periodo è identico al primo, ma la difesa delle finniche è più attenta e l’unica rete del Canada arriva ad un minuto della seconda sirena la Agosta-Marciano che inizia da quel momento il suo show. La terza frazione inizia con il secondo gol personale della Agosta-Marciano, in cinque minuti arrivano altre reti delle ragazze della foglia d’acero tra le quali la terza rete della Agosta-Marciano, negli ultimi dieci minuti il match non ha più nulla da dire, serve più che altro a decretare lo shutout di Shannon Szabados e la vittoria del Canada per 8 a 0.

Canada – Finlandia  8-0 (3-0, 1-0, 4-0)
Reti
: 14.25 (1-0) Bram (Ouellette, Ward); 16.03 (2-0) Jenner (Birchard, Poulin); 18.06 (3-0) Jenner (Hefford, Poulin); 39.00 (4-0) Agosta-Marciano (Irwin, Vaillancourt); 41.38 (5-0) Agosta-Marciano (Irwin, Ward); 44.26 (6-0) Vaillancourt (Agosta-Marciano, Bonhomme); 45.47 (7-0) Wakefield (Johnston); 46.52 (8-0) Agosta-Marciano (Vaillancourt, Birchard)
Tiri: Canada 43 (21,12,10)       Finlandia 16 (5,7,4)
Penalità:
Canada 14 (2,6,6)    Finlandia 8 (4,2,2)

Oggi il torneo si avvia nella fase cruciale, Repubblica Ceca e Svezia inizia ad affrontarsi nello spareggio contro la relegazione e mentre Canada e Usa avanzano di diritto alle semifinali, verranno disputati i quarti di finale per decretare le altre due semifinaliste, la Svizzera affronterà la Russia mentre la Finlandia se la vedrà con la Germania.

Programma (ora locale, per l’ora italiana va aggiunto +6)

Relegation Series (best-of-three) – Nepean Sportsplex
sab. 6 Aprile
ore 16:00 Rep. Ceca – Svezia
lun. 8 Aprile
ore 12:00 Svezia – Rep. Ceca
mar. 9 Aprile
ore 16:00 Rep. Ceca – Svezia

Quarti di finale – Scotiabank Place
sab. 6 Aprile
ore 15:30 Finlandia – Germania
ore 19:30 Svizzera – Russia

Gruppo A
Canada, USA, Svizzera, Finlandia
Arena Scotiabank Place

Class.   P.ti i V -ot P   gol
1 Canada    8 3 2 1 0 0  24:2
2 USA       7 3 2 0 1 0  11:5
3 Finlandia 3 3 1 0 0 2  4:13
4 Svizzera  0 3 0 0 0 3  1:20

Gruppo B
Svezia, Russia, Germania, Rep. Ceca
Arena Nepean Sportsplex

Class.   P.ti i V -ot P   gol
1 Russia    9 3 3 0 0 0  11:1
2 Germania  4 3 1 0 1 1  8:10
3 Rep.Ceca  3 3 1 0 0 2  7:11
4 Svezia    2 3 0 1 0 2   5:9

freccia dx Donne   La Svizzera cede alla Svezia il 5° posto   Kazake retrocesse Presentazione, programma e albo d’oro
freccia dx Donne   La Svizzera cede alla Svezia il 5° posto   Kazake retrocesse La decisione del mondiale 2013
freccia dx Donne   La Svizzera cede alla Svezia il 5° posto   Kazake retrocesse I mondiali femminili
freccia dx Donne   La Svizzera cede alla Svezia il 5° posto   Kazake retrocesse ranking 2013