AHL: Syracuse nella East e Texas nella West, leader indiscusse

A poco meno di un mese e mezzo dalla fine della regular season ed il conseguente inizio dei playoff ad East troviamo al comando i Syracuse Crunch (T.B.L.) con 79 punti, leader anche della East Division, grazie a Tyler Johnson, 57 punti in 59 gare che arrivato dopo aver vinto la Calder Cup Con gli Admirals la stagione passata sta ora riconfermando le ottime prestazioni, ed a Brett Connolly, 52 punti in 59 gare in stagione. Al secondo posto troviamo i leader della Northeast Division, gli Springfield Falcons (C.B.J.), 76 punti, che hanno in Jonathan Audy-Marchessault e Curtis McElhinney le loro punte di diamante, col primo autore di 54 punti e quarto in classifica generale marcatori mentre il goalie pare aver maturato una seconda giovinezza, già autore di 8 shutout e ben 23 gare vinte, ha una media di 0,925% di parate finora. Al terzo posto ad East troviamo i leader della Atlantic Division, i Providence Bruins (Bos.Br.) a 75 punti, unico team a non avere un attaccante tra le prime posizioni in classifica marcatori, fa del gioco di squadra il principale motore che lo porta in vetta, oltre al gioco molto fisico, tanto che a roster ha il giocatore con più penalità,Bobby Robins, 273 minuti in totale, oltre ad avere tra i pali uno tra i goalie più interessanti, il rookie Niklas Svedberg.

Ad Ovest la classifica è comandata dai leader della South Division, i Texas Stars (Dal.St.) con 76 punti, altro team che fa del gioco di squadra il suo punto forte, soprattutto dopo la ripresa della NHL visto gli Stars hanno attinto a piene mani dal roster del suo farm team, e hanno dovuto in pratica rivedere tutto, innestando molti rookie e dando spazio a chi proprio nemmeno si aspettava di giocare, non hanno cannonieri formidabili, ma possono vantare nel complesso un ottimo plus/minus e un goalie molto costante nel rendimento, Cristopher Nilstorp. La seconda piazza è occupata dai leader della Midwest Division, i Grand Rapids Griffins (Det.R.W.), 74 punti, che a differenza dei loro predecessori possono si annoverare un signor cannoniere, Gustav Nyquist, leader della classifica a punti, 60 in 57 gare, già sott’occhio dai Red Wings, sta dimostrando quanto di buono faceva sperare, oltre a Petr Mrazek, goalie rookie ceko che sta anche lui dando man forte alla causa del proprio team. Dietro troviamo i leader della North Division, i Toronto Marlies (Tor.M.L.) a 68 punti e pure loro in linea di galleggiamento dopo aver subìto un vero e proprio saccheggio di talenti dei più grandi Maple Leafs, i vari Scrivens, Kadri, Komarov e Frattin hanno fatto il grande salto e confermano quanto di buono fatto vedere nel farm team, in compenso maggior spazio è stato trovato da Colborne, suo il futuro nel grande panorama canadese.
TEAM HOT: Rockford IceHogs (Chi.Bl.), con un last 10 di 8-2-0-0 stanno risalendo la china della classifica grazie anche al veterano Martin St.Pierre e al giovane Brandon Pirri, 92 punti in due e che aiutano il proprio team ad inseguire un posto nei playoff.
TEAM COOL: Abbotsford Heat (Cal.F.) stanno attraversando un periodaccio, 2-6-0-2 negli ultimi dieci incontri, dopo un inizio molto incoraggiante, sono in fase calante, vuoi per tutti i movimenti in uscita verso Clagary, vuoi per un periodo di appannamento generale, movimenti che hanno in particolare riguardato tutti i goalie, lasciando in balia la porta agli eventi.
TOP SCORER: al primo posto troviamo Gustav Nyquist dei Grand Rapids Griffins (Det.R.W.), 60 punti, 23+37, al secondo posto Tyler Johnson dei Syracuse Crunch (T.B.L.), 57 punti in 59 incontri, mentre in terza piazza c’è Jonathan Audy-Marchessault dei Springfield Falcons (C.B.J) vero trascinatore del Falcons in questa stagione con 54 punti
TOP GOALIE: al primo posto Danny Taylor degli Abbotsford Heat (Cal.F.) che dopo aver anche calcato il proscenio maggiore sta ancora dando man forte al proprio team con 0.926% e 1,88 GAA. Al secondo posto c’è Jeff Zatkoff dei Wilkes-Barre/Scranton(Pitt.P) con 0.919% e 1,96 GAA è insieme al primo in classifica ad avere una media di reti subìte inferiore a 2. In terza posizione troviamo un rookie, Frederik Andersen dei Norfolk Admirals (An.Du) goalie danese che ha una media di 0.933% di salvataggi in stagione e 2.11 GAA.