Contro il Caldaro l’Egna allunga la striscia positiva

di Christian Flor

Nonostante i tre assenti (Zambaldi, Perna e Zelger) l’Egna riesce a sconfiggere il Caldaro in un derby molto sofferto. Dopo i primi minuti di gioco la prima squadra a rendersi pericolosa è quella di casa all’1.25 con Stricker che sbaglia il tiro da davanti alla porta, successivamente il tiro dalla blu di Donati,  dopo aver intercettato il disco all’avversario in zona difensiva, ma Kosta non si fa sorprendere e lo ferma. Il Caldaro risponde con il tiro dalla blu di Hilden al 10.20; pochi secondi dopo il Caldaro si porta in vantaggio con il gol di Gamper al 10.39 su passaggio di Frei. Al 12.40 ci prova Donati assistito da un passaggio di Pellettier; i Lucci rispondono con un tiro dalla blu di Gamper al 14.35 al termine di un contrattacco in solitaria, ma Rizzi non si fa sorprendere e lo ferma. 20″ più tardi la squadra di casa si rende anch’essa pericolosa con il pericolo portato da Donati e Michael Sullmann al 15.00, anch’esso sventato. La squadra ospite ci riprova al 16.20 con un tiro, dopo aver vinto un ingaggio, ed insiste ancora al 19.25 con un tiro dalla rossa di Obermair deviato da Rizzi, nello sviluppo dell’azione nasce il goal del nuovo vantaggio del Caldaro che, a 16″ dal suono della sirena, con una carambola di Frei.

Il secondo periodo inizia con l’Egna che va alla ricerca del pareggio: dopo 30″ di assedio ci riesce grazie a Ciresa che, al 20.40, riesce a riportare il risultato in parità. Successivamente l’Egna cerca il vantaggio con azioni costruite da Pellettier al 21.00, Ciresa e Donati al 22.18 e al 25.38 di Peiti, tutte fermate dal portiere caldarese. Al 28.30 le Oche riescono a segnare: Ciresa prova il tiro dalla blu che finisce dritto alle spalle dell’estremo difensore. I Lucci cercano di pareggiare con alcune azioni, tra le quali quella al 31.58 di Rainer che tira dalla blu dopo aver vinto l’ingaggio o il contropiede solitario di Gamper al 32.40. L’Egna si presenta dalle parti del goalie avversario con il tiro di Peiti deviato dal portiere calderese al 33.07, è il preludio del goal che matura al 34.39 grazie a Pellettier che finalizza il passaggio di Ciresa. Il Caldaro si rende pericoloso al 46.55 con Benysek, il quale riesce a sfiorare il palo sinistro con un tiro nei pressi della blu. Ma la squadra di casa non demorde e ci riprova ancora al 35.45 con Ciresa e a 5″ dalla fine con Peiti, entrambi fermati dal portiere del Caldaro.

Durante il terzo tempo ci sono state molte azioni da entrambe le parti: apre le danze per il Caldaro Andergassen al 44.47, ma l’attaccante, davanti alla porta, riesce a sbagliare e a consegnare il puck in mano a Rizzi, le Oche Selvagge rispondono in contropiede con Alexander Sullmann al 56.40. Al 48.05 arriva il gol della squadra di casa: Peiti tira da blu un missile che finisce dritto dietro alle spalle del portiere dei Lucci. Il Caldaro si rende pericoloso in diverse occasioni nel tentativo di riaprire la partita: al 49.35 è il turno di Felderer, al 54.35 Benysek e Gamper non sfruttano la loro possibilità lasciando il dischetto vagante in area dell’Egna. I padroni di casa rispondono con il tiro di Michael Sullmann su passaggio di Hannes Walter al 55.55 e con l’azione di Simonazzi a 50″ dalla fine. Al 59.45 il Caldaro accorcia le distanze grazie a Felderer che intercetta il discho a Ciresa e lo deposita dietro alle spalle di Rizzi.

HC Egna Riwega – SV Caldaro 5-3 (1-2),(3-0), (1-1)

Marcatori: Manuel Gamper (10.39), Simone Donati (12.40), Alex Frei (19.47), Federico Gilmozzi (20.40), Michele Ciresa (28.30), Steve Pellettier (34.39), Matteo Peiti (48.05), Michael Felderer (59.45).

HC Egna Riwega: Martin Rizzi (Hannes Pichler), Urban Giovanelli, Kevin Zucal, Michael Sullmann, Daniele Delladio, Manuel Bertignoll, Federico Gilmozzi, Markus Simonazzi, Matteo Peiti, Davide Stricker, Simone Donati, Flavio Faggioni, Steve Pellettier, Hannes Walter, Eric Werner, Michele Ciresa, Dominik Massar, Alexander Sullmann. Allenatore: Rob Wilson.

SV Caldaro: Philipp Kosta (Massimo Camin), Armin Ambach, Raphael Andergasser, Donald Nichols, Ladislav Bernysek, Leonhard Rainer, Benno Obermair, Danny Eliscasis, Alex Obermair, Manuel Gamper, Lukas Schweigkofler, Alex Frei, Antti Hilden, Markus Siller, Brian Belcastro, Michael Felderer. Allenatore: Cory Laylin.