WMW Divisioni I: Promossa la Germania – Relegata la Cina

Si è chiuso tra cori festanti di tifosi che cantavano l’inno tedesco il mondiale di Divison I giocato a Ravensburg. La Germania al termine di una partita intensa e tirata ha avuto la meglio su una Norvegia, che probabilmente ha espresso un gioco migliore, ma che è altresi mancata in fase realizzativa e i cui attacchi sono andati a sbattere contro il muro di Viona Harrer goalie germanico, votato MVP per le tedesche. La partita ha visto per due tempi le squadre bloccate e intente a non scoprirsi data la posta in palio, con la Norvegia più propositiva ma la Germania altrettanto organizzata.
La svolta nel terzo periodo con la rete subito in apertura ad parte di Marie Delarbre, la reazione delle norvegesi porta la pareggio in superiorità numerica per mano di Silje Holos.
Nemmeno tre minuti e Monika Bittner miglior marcatrice della sua nazionale con quattro reti riporta avanti le padrone di casa. Ora la Germania sa che deve solo tenere il risultato ed amministrare, gli attacchi norvegesi si affievoliscono e la Germania realizza (a porta vuota) nell’ultimo minuto la rete della sicurezza con Sophie Kretzer che sancisce il definitivo 3-1 in favore della Germania che conquista cosi la promozione in Top Division.

Nella partita del pomeriggio, l’Austria compie il suo piccolo miracolo battendo con merito la nazionale della Lettonia per 2-1. Con una costante pressione l’Austria realizza una rete per tempo nei primi due periodi, salvo poi controllare il ritorno della nazionale baltica che riesce solo a dimezzare lo scarto con la rete della “luganese” Iveta Koka.
In virtù di questo risultato a retrocedere in Division II (dove milita la nazionale italiana) è la nazionale cinese per la peggior differenza reti negli scontri diretti.

.        P.ti i V -ot P +/- gol 
1 Germania 12 4 4 0 0 0 +10 12:2
2 Norvegia  9 4 3 0 0 1  +6 13:7
3 Lettonia  3 4 1 0 0 3  -2  5:7
4 Austria   3 4 1 0 0 3  -6  6:12
5 Cina      3 4 1 0 0 3  -8  8:16

freccia dx WMW D1 – Prosegue la marcia di Norvegia e Germania.Domani la sfida decisiva Calendario e risultati