L’Ungheria calpesta gli olandesi

(Budapest) – La prima giornata del torneo si chiude con le vittorie di Italia e Ungheria, le due squadre più quotate per la vittoria finale. Ma mentre la nostra nazionale fatica contro una Spagna molto abile nel difendersi (ma molto meno nell’attaccare), i magiari danno spettacolo con l’Olanda in una gara vivace e ricca di reti.

ESP – ITA 0-2 (0-0, 0-1, 0-2)

Italia, che fatica!!!

Tiri in porta
ITA: 60 (16, 19, 25)
ESP:  8 ( 4,  2,  2)

Ingaggi vinti
1°T
– ITA:  8 (A:3, N:1, D:4)
– ESP:  9 (A:2, N:4, D:3)
2°T
– ITA: 17 (A:9, N:4, D:4)
– ESP:  9 (A:1, N:0, D:8)
3°T
– ITA: 13 (A:8, N:2, D:2)
– ESP:  4 (A:0, N:2, D:2)

Note: l’Italia vince tutti gli ingaggi di inizio tempo e tutti gli ingaggi dopo le reti segnate. Dopo la prima giornata Pittis risulta essere il miglior giocatore negli ingaggi con l’ 85,71% di faceoff vinti.

Legni
ITA: palo di Gruber

Precedenti incontri disputati tra le due formazioni
14/01/1926  DAVOS (SUI)       ITALIA-SPAGNA  2:2
12/03/1977  COPENHAGEN (DEN)  ITALIA-SPAGNA 12:0  (2:0,5:0,5:0)
19/03/1979  BARCELLONA (ESP)  SPAGNA-ITALIA  1:10 (0:3,1:4,0:3)

NED – HUN 3-7 (0-4, 2-1, 1-2)

La seconda partita del torneo si dimostra molto più viva e fisica della gara d’apertura vinta dalla nostra nazionale, il match si dimostra comunque corretto da entrambe le parti.

In uno stadio gremito in ogni ordine di posto per spingere i padroni di casa alla vittoria, l’incontro si apre al quarto minuto quando l’Olanda prova il primo affondo con un tiro Bruijsten che viene respinto dal portiere magiaro. La squadra di casa prende poi il controllo delle operazioni spingendo sempre più sull’acceleratore provando la rete in varie occasioni (Sikorcin, Sofron, Tokaji, Vas). Gli sforzi ungherevi vengono premiati a 13’56” con la rete del vantaggio segnata da Sikornic. Passano poco più di 2 minuti e i magiari sono nuovamente in rete a 15’56” con Horvath che approfitta di una superiorità numerica. La squadra di casa cresce sempre di più (complice una difesa ospite un po’ nel pallone). Prima della fine del tempo i bianco-rossi-verdi vanno in rete altre due volte: Kovacs (a 17’13”) e Sofron (a 18’12”). Si chiude quindi 0 a 4 il primo drittel.

I primi minuti del secondo drittel vedono la squadra olandese più incisiva con una serie di ingaggi nella loro zona offensiva, ma i ripetutti attacchi non riescono a concretizzarsi sotto porta, in compenso gli animi dei padroni di casa si scaldano leggermente. Lasciati sfogare gli ospiti, il team magiaro ricomincia a spingere e si porta nuovamente in rete grazie alla complicità di un power play: Sofron segna la rete del temporaneo 5 a 0. Ma gli arancioni non si lasciano schiacciare da questo ennesimo acuto degli ungheresi e ricominciano nuovamente con una serie di attacchi che questa volta riscono a concretizzare prima con una rete di Hagemeijer (31’07”, in power play) e poi con quella di Schagen (32’05”). Con i magiari che si rifanno vedere davanti alla porta di Groeneveld si conclude il secondo periodo sul 5 a 2.

Il terzo periodo si apre ancora con gli ungheresi all’attacco che a 43’59” segnano la rete del 6 a 2 con Vas. L’incontro si fa quindi molto equilibrato con occasioni su entrambe i fronti. Prima della sirena finale va nuovamente a segno Vas (55’43”) e a poco più di un minuto dal termine giunge anche l’ultima rete Olandese, siglata da Van Den Heuvel a 58’56”.

MVP della partita sono Vas per l’Ungheria (molto pericoloso sia sotto porta che nei tiri dalla blu) e Kars per l’Olanda.

Le foto della partita

Tiri in porta
NED: 21 ( 6, 10,  5)
HUN: 40 (15, 11, 14)

Ingaggi vinti
1°T
– NED: 10 (A:2 , N:2, D:6)
– HUN: 11 (A:3, N:4, D:4)
2°T
– NED:  8 (A:6 , N:1, D:1)
– HUN: 14 (A:6, N:3, D:5)
3°T
– NED:  7 (A:3, N:1, D:3)
– HUN: 13 (A:4, N:7, D:2)

Note: l’Ungheria vince tutti gli ingaggi di inizio tempo

Classifica
#    PG   V  Vot Pot   P PT  GF  GS
HUN   1   1   0   0   0   3   7   3
ITA   1   1   0   0   0   3   2   0
ESP   1   0   0   0   1   0   0   2
NED   1   0   0   0   1   0   3   7
KOR   0   0   0   0   0   0   0   0

httpvh://www.youtube.com/watch?v=y6-YPzw2DiM