U20 – pareggio tra Merano e Varese

(com. stampa HC Varese) – Passata la delusione per l’occasione fallita prima di Natale, il Varese fa visita al Merano con una formazione ridotta al minimo, 13 uomini di movimento e 2 portieri, riportando sul ghiaccio il meranese Alessandro Lombardi dopo l’infortunio subito al Palalbani contro il Torino. Merano schiera Davide Turrin dalla A2 ed il portiere della nazionale U20 Quagliato.

La partita inizia subito in salita per i gialloneri che dopo un minuto e mezzo subiscono la prima rete avversaria. La squadra di Dvorak non ci sta e lotta su ogni disco per recuperare lo svantaggio.

Al quarto minuto circa l’arbitro ferma il gioco su segnalazione del marcatore per verificare la posizione di un giocatore varesino. Purtroppo, per una svista in fase di compilazione del “roster”, Ale Gaggini non risulta sul foglio partita e deve lasciare il ghiaccio per cambiarsi anzitempo.

Dvorak si ritrova con solo 3 difensori e quindi sposta Fiori a coprire il ruolo del compagno uscito. La partita riprende e Varese si fa pericoloso nei pressi della gabbia meranese non riuscendo però a concretizzare i propri sforzi anche grazie ad un ottima prestazione del portiere Quagliato.

Quando mancano solo 30 secondi al suono della prima sirena il Merano trova la seconda rete sfruttando al meglio una situazione di superiorità (inspiegabilmente il giocatore varesino presente in panca puniti non viene fatto rientrare). Si va così al riposo sotto di due ed ancora in inferiorità.

Dvorak sprona i suoi che ritornano sul ghiaccio decisi a ribaltare il risultato. La partita è decisamente vivace ed i portieri sono impegnati più volte sino a quando Varese, al minuto 26 e 11, trova la rete che accorcia le distanze con Di Vincenzo che spedisce alle spalle di Quagliato il puck servitogli da capitan Andreoni.

Passano quattro minuti ed il Merano trova nuovamente la rete del doppio vantaggio sfruttando una nuova superiorità.

Varese oggi è della partita e dopo soli 2 minuti Migliavacca assistito da Lo Russo accorcia nuovamente le distanze e spinge sull’acceleratore alla ricerca del pareggio che solo un Quagliato in serata di grazia nega agli avanti varesini.

Si arriva all’ultimo riposo ed i gialloneri rientrano per l’ultimo drittel convinti dei propri mezzi e decisi a giocarsi il tutto per tutto per fare propria la posta.

Merano è sorpreso dalla veemenza degli attacchi gialloneri e commette diversi falli. Varese però non riesce a sfruttare le situazioni di power play e rischia anzi qualche contropiede dove un ottimo Tesini impedisce alle aquile meranesi di violare nuovamente la gabbia varesina.

Al minuto 52 e 30 i “mastini” vedono premiati i loro sforzi trovando il goal del pareggio con una pregevole azione di Milo e Di Vincenzo che Marco Andreoni finalizza spedendo il puck alle spalle di Quagliato.

Gli ultimi minuti sono un assalto varesino alla gabbia delle aquile. I meranesi però riescono a difendersi sino al suono della sirena che sancisce la fine delle ostilità ed il pareggio (un po’ stretto per i colori gialloneri) tra le due formazioni.

Un punto in trasferta è comunque un punto conquistato e quindi si rientra contenti pensando ai festeggiamenti di Capodanno ma programmando anche gli allenamenti in vista del primo incontro dell’anno nuovo che vedrà i varesini impegnati sulla difficile pista del Sill contro la formazione dell’ EV Bozen 84.

Merano 3 – 3 Varese

Tags: