Un successo per il raduno delle ragazze “azzurre” del Nord Ovest

Esito molto positivo per l’adunata delle ragazze del Nord-Ovest che si sono ritrovate a Torino sabato 27 novembre.

Le atlete convocate erano quasi al completo, mancavano, giustamente, alcune ragazze impegnate in serie A con Real Torino, ma molte di loro già nel giro della nazionale senior quindi già conosciute. Le due sole atlete ancora non nel pieno giro della nazianale , una delle quali Michelle Masperi, sono state comunque visionate da altri osservatori nelle partite di questo week-end ad Appiano, motivo per cui il monitoraggio può dirsi ampiamente completato.

Al raduno erano presenti Massimo Fedrizzi (che ricompre anche il ruolo di coach nel club delle Bozen Eagles) che in due gruppi ha fatto attività sul ghiaccio e Manuela Friz (giocatrice dell’Agordo Hockey, ma con futuro da coach) che, sempre in due gruppi prima ha fatto attività a secco poi con Fedrizzi sul ghiaccio.

Come sempre in queste occasioni si è puntato molto sulla motivazione delle ragazze, in quanto uno degli scopi principali di questi raduni, alla fine, sia proprio dare maggiori stimoli e cercare di non perdere per strada atlete che crescono nelle giovanili delle società con i coetanei maschi poi non trovano continuità per mancanza di squadre e di numeri.

Intanto ci sono alcune idee “in pentola” probabilmente in gennaio ci sarà un nuovo raduno nell’ottica di formare una squadra U18 femminile di atlete nate dal 1993 al 1997, mentre per le più piccole atlete dal 1998 al 2001 l’intenzione è di fare due squadre di comitati riuniti una per Trentino, Alto Adige e Veneto e una per Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta e inventarsi un Torneo magari invitando selezioni di altre nazioni.

Nell’intento degli organismi federali è dare nuova linfa alla nazionale femminile degli anni futuri.