Ad Alleghe il terzo tempo condanna il Pontebba

(com. stampa HC Alleghe) – Civette più rapaci delle Aquile, almeno per una sera: il successo per 6 a 2 consente ai biancorossi di coach McKenna di accorciare le distanze in classifica proprio con i rivali di giornata, nuove stuzzicanti prospettive si schiudono all’orizzonte per l’Alleghe.
Primo tempo, che inizia con una serie di parate da parte di Dennis, aquile aggressive. Gastaldelli fischia una penalità ai danni di Lutz e gli agordini passano in vantaggio, merito di un’azione costruita da Anger, Faulkner mette alle spalle di Camin al 4.36. L’Alleghe spinge sull’acceleratore e si fa più volte pericoloso verso la porta dell’estremo friulano. Da Tos si fa beccare in fallo, e il Pontebba in superiorità numerica pareggia con Endicot. Poca lucidità e confusione soprattutto in difesa bastano per far si che le aquile passino in vantaggio al 17.22 con Lavrentiev.
Periodo centrale, Subito un’occasione a testa per le due formazioni in contropiede, parano Camin e Dennis. Sei uomini sul ghiaccio per il Pontebba, 2′ che paga Rizzo .22.29 Pareggio delle civette su errore di Camin, che allontana il disco proprio sulla stecca di Veggiato che tirando al volo brucia il rientro del portiere del Pontebba. Alleghe pericoloso costruisce azioni su azioni e sfrutta bene la superiorità numerica. Bastano infatti pochi secondi di power player segnare, come nel primo tempo Faulkner solo davanti alla porta e al volo sigla il 3 a 2.

Terzo tempo, Alleghe superlativo! Va in gol al 47.06 con Marsh che recupera un disco ribattuto da Camin sulla destra e lo batte con un rasoghiaccio sul primo palo. Civette vincenti soprattutto in fase di attacco, e giunge il quinto gol al 51.31 con Chaulk che riceve un disco, da un Anger veramente in crescita, e in back batte Camin. Al 53.48 arriva il sesto gol, la squadra ospite chiede l’instant replay, i giiudici decretano che il gol è valido e Bowman mette una pietra pesantissima sulla partita. Suona la sirena e l’Alleghe porta a casa un risultato importantissimo per la classifica e per il morale.

(com. stampa Ice Hockey Aquile FVG, TG) – Bianconeri ancora senza il goalie titolare Hocevar e Ciresa in via di recupero. Sono comunque gli ospiti i primi a farsi vedere scendendo sul ghiaccio più aggressivi. Nell’arco di tre minuti Dennis deve dire di no prima a Felicetti, poi a Stampfer, quindi a Tavzelj. Camin è chiamato all’intervento su una sortita di Veggiato, preambolo della prima rete. Al 4.36 (penalizzato Lutz) Civette che non si fanno pregare e Faulkner beffa il giovane portiere dei friulani. Le Aquile FVG sembrano subire un po’ il contraccolpo e allora ci pensano Dufresne ed Endicott a suonare la carica schiacciando i bellunesi nel propio terzo difensivo. La spinta viene premiata al 13.47 in superiorità dopo un gran lavoro di Felicetti dietro porta abile a servire Endicott. Fulmineo il suo one timer shot che non lascia scampo a Dennis. Il match è vivace, Camin è stratosferico sulla botta dalla blu di De Biasio mentre Lavrentiev (17.22) fredda ancora Dennis per il vantaggio dei friulani che poco dopo potrebbero triplicare, ma Guerin fallisce da distanza ravvicinata.
Le squadre non si risparmiano, lo spettacolo aumenta, il pubblico ringrazia. Si ritorna sul ghiaccio e c’è subito un’occasione, ma entrambi i goalie sono attenti e non si fanno superare. In settimana Pokel aveva predicato l’aggressività sul ghiaccio eppure è l’Alleghe a guadagnare ghiaccio mettendo pressione su Camin bravo a salvare i suoi al 22′ su una conclusione ravvicinata. L’ottimo portiere delle Aquile FVG, però, nulla può al 22.29 quando un suo rinvio finisce sulla stecca di Veggiato che spara a rete al volo. Il disco prima di entrare in porta colpisce sulla maschera lo stesso Camin che riprende tranquillamente la sua posizione tra i pali. Guerin non trova la porta al 26.45 e da quel momento è ancora Camin a salire in cattedra respingendo le folate agordine portate da Veggiato, Faulkner, Anger e Rocco. La pressione bellunese viene premiata al 35.07, sempre in power-play. È ancora Faulkner a regalare il sorpasso alle Civette.

Tenta il tutto per tutto la formazione friulana negli ultimi venti minuti esponendosi però alle ripartenze agordine. Il palo salva le Aquile FVG al 43.30, la rete dei padroni di casa arriva al 47.06 (quarta rete in superiorità) di Fabrizio Fontanive che mette in cassaforte il risultato. Guerin e Lutz non riescono ad accorciare le distanze e allora la parola fine è scritta dalla quinta rete e dalla sesta rete segnate rispettivamente da Chaulk (51.31) e Bowman (53.48).

Alleghe Tegola Canadese-Pontebba 6-2 (1-2 2-0 3-0)
Reti: 4.36 (1:0pp) Faulkner (Anger/Chaulk), 13.47 (1:1pp) Endicott (Felicetti), 17.22 (1:2) Lavrentiev (Monych), 22.29 (2:2pp) Veggiato (Anger/De Biasio), 35.08 (3:2pp) Faulkner (Chaulk/Anger), 47.06 (4:2pp) Marsh (Rocco/De Biasio), 51.31 (5:2) Chaulk (Scoville/Anger), 53.48 (6:2pp) Bowman (Rocco/Scoville)
Tiri: Alleghe Tegola Canadese 35 (10, 12, 13) – Ice Hockey Aquile FVG 39 (16, 9, 14)
Penalità: Alleghe Tegola Canadese 14 (4, 4, 6) – Ice Hockey Aquile FVG 20 (6, 8, 6)
Spettatori: 526