La Valpe lascia tre punti al Renon

Nonostante una buona prova i biancorossi perdono in casa 4-3 contro i secondi in classifica del Renon, perdendo quindi terreno nei confronti dell’Alleghe, vittorioso contro il Fassa. Ancora una volta quindi, la partita della Valpe è decisa all’ultimo, ma questa volta i ragazzi di Vogin non ne sono usciti vincitori.

Il primo tempo è però favorevole alla Valpe, che si presenta con Beauregard ritornato nel roster a causa di un infortunio al pollice patito da Petrov. Nonostante un durissimo intervento contro Luciano Aquino, costretto a uscire momentaneamente per una botta in faccia, e un corpo a corpo tra Jucina e Trudel, i biancorossi non mollano e vanno in vantaggio al tredicesimo con Sisca, con l’involontaria complicità di un difensore ospite durante un cinque contro tre. Passano meno di cinque minuti e la Valpe raddoppia: sotto di un uomo, Luciano Aquino con una discesa irresistibile mette un disco perfetto per l’accorrente Iannone, libero di insaccare il 2-0 alle spalle di Cloutier.

Nel secondo periodo il Renon parte in quarta e dopo meno di due minuti accorcia le distanze con Scott May. La frazione centrale, giocata con meno colpi proibiti è più favorevole agli ospiti: all’ottavo minuto, dopo una certa pressione, Haakana sbaglia clamorosamente un passaggio nel proprio terzo e Jacina ringrazia pareggiando i conti. Dopo il 2-2 il Renon schiaccia il freno e la Valpe si fa rivedere dalle parti di Cloutier, senza però rendersi particolarmente pericolosa. Anche il Renon ha più di un’occasione e infatti nel secondo periodo si contano un totale di 34 tiri.

La partita si decide così nel terzo periodo. Dopo sette minuti Gagliardi manda Frigo in panca puniti e il Renon sfrutta la ghiotta occasione: tiro di Nemecek, deviazione di Mathias Johansson e Kowalski battuto. Ma i biancorossi non mollano e dopo quaranta secondi la prima linea confeziona il gol del pareggio, finalizzato dal top scorer Luciano Aquino.

Per la seconda volta in due giorni al Cotta Morandini c’è odore di supplementare, ma a poco più di un minuto dal termine, sfruttando un’azione confusa, Dan Tudin infila Kowalski per il 3-4 finale che lascia l’amaro in bocca ai 1560 spettatori dell’incontro.

Con l’Alleghe a +4 ora il diretto avversario dei torresi diventa il Cortina, ieri sera a riposo. Il campionato riprenderà martedì 2 febbraio con la Valpe impegnata ad Asiago.

HC Valpellice – HC Renon 3-4 (2-0; 0-2; 1-2)

1-0 Daniel Sisca (Patrick Iannone, David Beaureguard) 13:09 PP2
2-0 Patrick Iannone (Luciano Aquino, Dino Grossi) 17:53 SH
2-1 Scott May (Daniel Tudin, Jan Nemecek) 21:50
2-2 Greg Jacina (Scott May, Daniel Tudin) 28:03
2-3 Mathias Johansson (Jan Nemecek, Greg Jacina) 7:26 PP
3-3 Luciano Aquino (Daniel Sisca, Patrick Iannone) 8:06
3-4 Daniel Tudin (Greg Jacina) 18:52