Settimana inglese iniziata con una vittoria per il Gherdeina

(com. stampa HC Gherdeina) – Gherdëina – Egna 7-3

Si ritorna allo stadio Pranives dopo la splendida vittoria esterna di Merano e il pubblico è quello delle grandi occasioni.
Iniziamo subito bene facendo una grande pressione sull’Egna e ci servono solamente 5 minuti per andare in vantaggio con Bourassa con un gran tiro dalla blu, ottimamente servito da Perna. Fioccano le occasioni per noi e il secondo gol è più volte nell’aria. Passano 10 minuti e in superiorità numerica raddoppiamo con Bernakevitch ben servito da Fabrizio Senoner in superiorità numerica. Si gioca con un gran ritmo e i nostri avversari rientrano bene in partita. Il primo tempo non vede però altre segnature e si và al primo riposo con in nostri in vantaggio per 2-0.
Inizia il secondo tempo e i nostri possono giocare con l’uomo in più ma l’Egna dopo appena 15 secondi sfrutta una nostra disattenzione e accorcia le distanze. Non ci stiamo e nell’arco di 23 secondi è Wallenberg ad allungare di nuovo con 2 gol in brevissimo tempo. La partita si fà dura e l’arbitro Gasser sembra non avere recepito le nuove regole lasciando correre da entrambe le parti azioni che ogni altro arbitro fischierebbe. I nostri allungano dopo 31 minuti di nuovo con Bernakevitch lesto a infilare Rizzi all’incrocio dei pali.Succede allora quello che succede in questi casi quando il direttore di gara non tiene in pugno una partita, rissa tra Fabrizio Senoner e Walter Hannes a metà tempo e allo scadere altra rissa sempre tra Senoner e Amado De Meio. Ci chiediamo come faccia un arbitro a lasciarsi scappare di mano in modo così grossolano una partita ???? L’Egna aprofitta della confusione che regna sul ghiaccio e accorcia le distanze prima in inferiorità numerica con Pellettier e poi a pochi secondi dallo scadere del secondo tempo con Amado de Melo in superiorità numerica, si và così al secondo riposo con i nsotri in vantaggio per 5-3.

Inizia il terzo tempo con i nostri che comandano la partita anche se gli avversari in qualche occasione si fanno pericolosi dalle parti di Grossgasteiger e quando dopo 6 minuti Bernakevitch mette a segno la terza rete personale in questa serata i giochi sono fatti. A due minuti alla fine l’Egna tenta il tutto per tutto ma Kevin Senoner è lesto a ribattere un tiro dalla linea blu e a involarsi verso la porta avversaria rimasta sguarnita per il 7-3 finale.

La prossima partita di questa settimana inglese sarà lunedì 28 a Milano, la prossima partita casalinga sarà invece due giorni dopo, il 30. L’avversario di truno sarà la capolista Appiano con inizio alle 20.30.