Il derby dell’Under 17 è del Cortina

(com stampa SG Cortina) – Grande spettacolo ieri sera all’Olimpico di Cortina per il più classico dei derby, con un contorno di 250 persone che hanno fatto un gran tifo per le due squadre. Cortina contro Alleghe Under 17, quest’ anno due tra le squadre più temute dell’ intero Campionato, proprio per la velocità del pattinaggio, per la grinta e per la completezza dei loro roster.

Il primo tempo inizia con grande equilibrio. Veloci ribaltamenti di fronte anche se i tiri scagliati verso le porte avversarie sono pochi proprio per l’ aggressività dei contendenti, che non mollano su nessun disco. Il Cortina spinge in maniera più corale e l’ Alleghe risponde con veloci contropiedi.
Tutto ciò porta ad una sola realizzazione ed è opera del Cortina quando Riccardo Lacedelli che con suoi rapidi movimenti nello stretto crea sempre molti problemi alle difese avversarie, riesce a liberarsi per un buon tiro verso Manfroi, quest’ultimo non trattiene e permette a Frison il rebound per l’ 1 a 0 del Cortina. Subito dopo due superiorità a favore dell’ Alleghe creano qualche grattacapo a Frescura, (sua la porta Ampezzana stasera in virtù del turn – over con Dandrea), comunque sventati da par suo.

Il secondo tempo sarà la sagra delle penalità; ben 18 minuti di penalità per l’ Alleghe e 8 per il Cortina, che nonostante il grande vantaggio di molti minuti in superiorità e spesso anche di due giocatori, non riesce a chiudere la partita, pur avendo molte occasioni più facili da segnare che da sbagliare. Plotjanski, allenatore delle Civette si vede costretto a giocare spesso con gli stessi giocatori e questo sarà la chiave di volta della partita.

La stanchezza accumulata dall’ Alleghe nel secondo tempo, si nota subito all’ inizio dell’ ultimo terzo di gioco, ove gli Ampezzani con rapidi cambi nelle sue tre linee d’ attacco, crea notevole pressione sulla difesa avversaria che deve capitolare per la seconda volta dopo un solo minuto e mezzo, quando uno splendido assist di Bravin manda Larese al Face-off con Manfroi, il quale non può far altro che raccogliere il disco dietro la sua schiena. Passa un’ altro minuto e mezzo ed a parti invertite Bravin realizza dopo un fraseggio in zona d’ attacco con Larese e Cornetti.
A questo punto i ragazzi Agordini cercano di recuperare il gap, ma gli spazi lasciati dietro sono veramente appetitosi per chi come Larese è specialista nell’ infilarsi ed i gol diventano 4.
Una bella azione dell’ ottimo Testori porta al gol della bandiera per l’ Alleghe, ma è un fuoco di paglia e negli ultimi 5 minuti le Civette dovranno capitolare ancora due volte con le realizzazioni di Cornetti che caparbiamente entra in zona, difende il disco sulla balaustra ed ha ancora la forza per uscire dall’ angolo e battere sotto la traversa Dalla Palma, da poco subentrato a Manfroi. Ad un minuto dalla fine Federico Lacedelli da due metri fuori area scaglia un tiro rasoterra molto potente e piega la stecca al portiere avversario. La partita si chiude con il risultato di 6 – 1 per gli Ampezzani, risultato che non ammette discussioni.

Al di là degli aspetti campanilistici, che per noi sono un valore aggiunto dello sport, se sono esternati con un sano spirito da vero tifoso e con educazione, c’è da dire che il Cortina ha fatto suo il derby perché più squadra, composta da tre linee di pari livello che non abbassano mai il ritmo e l’ Alleghe che ha al suo interno delle ottime individualità, nulla ha potuto contro la miglior organizzazione di gioco degli Ampezzani. A questo punto con 5 vittorie in altrettante partite si può dire che i ragazzi di Richard Podrabsky sono diventati la vera sorpresa del campionato e speriamo anche una delle squadre da battere.

Cortina 6 – Alleghe 1
1°Tempo:Cor – Eric Frison (Riccardo Lacedelli) 11:08
2°Tempo:(no scoring)
3°Tempo:Cor – Simone Larese (Damiano Bravin) 1:32;Cor – Damiano Bravin (Silvio Cornetti, Simone Larese) 3:15;Cor – Simone Larese (unassisted) 6:34;All – Davide Testori (unassisted) 9:05;Cor – Silvio Cornetti (unassisted) 15:01;Cor – Federico Lacedelli (unassisted) 19:18.

Tags: