Riparte l’EWHL con l’Agordo

Settembre è anche tempo di hockey femminile con il ritorno di una squadra italiana all’EWHL, prestigioso torneo mittel-europeo. Per tre stagioni dal 2004-05, Agordo e Eagles Bolzano hanno onorato la Lega Alpina sfidando squadre tra le migliori del continente e ottenendo risultati lusinghieri. Il prossimo anno dunque l’EWHL riguadagna almeno una delle due pretendenti italiane, l’Agordo, ma ne perde altre tre, squadre tra l’altro capitoline: il Berlino, il Gric Zagabria e lo Slavia Praga campione in carica. Resteranno, per un totale di 6 partecipanti rappresentanti 5 nazioni, la tedesca ESC Planegg, la slovena Maribor, la slovacca Slovan Bratislava e le austriache Ravens Salisburgo e Sabres di Vienna. Queste ultime, che non hanno mai mancato la partecipazione nelle 6 edizioni di vita del torneo, esordinanno in casa il 13 settembre proprio contro l’Agordo.

Per l’occasione arriveranno rinforzi dalle altre squadre, per ottenere una formazione che possa puntare al titolo. In porta da Torino offrirà il valido apporto Deborah Montanari, in attacco le sorelle Beatrix e Tania Larger da Bolzano e in difesa le lombarde Rebecca Fiorese e Michela Angeloni. «Io e Rebe (Fiorese ndr) ci divideremo tra EWHL con l’Agordo e campionato con il Bolzano», aggiunge Angeloni. In corso d’opera potrebbero unirsi altri nomi.

L’EWHL è già ripartito dove ci aveva lasciato: dalla vittoria del Planegg sul Salisburgo del presidente Klaus Wüst, che quest’anno festeggia il ventennale.
Il Planegg, in vantaggio dopo 34 secondi con Meinicke, ottiene i primi tre punti del campionato battendo il Salisburgo 6-4 (3-2, 1-1, 2-1). Domenica le tedesche ospiteranno lo Slovan Bratislava.

L’agenda prevede anche la partecipazione agordina alla Coppa Campioni (30 ottobre-1 novembre) e siamo invece ancora lontani dalla definizione del campionato italiano femminile. Eppure i segnali all’orizzonte sono positivi: dopo due anni con un campionato a tre squadre finalmente si potrebbe portare il numero delle partecipanti a un numero decente. Oltre alle campionesse in carica dell’Agordo, confermano la loro presenza le Donnole del Bozen ’84 e l’All Stars Piemonte. Le new entry dovrebbero essere l’Appiano Lakers e il nuovo Asiago di Lievore.