L’OT piega un Ingolstadt sprecone

ERC Ingolstadt – Sinupret Ice Tiger 3-4 OT (1-1; 1-1; 1-1; 0-1)

Norimberga, da prima della classe affronta l’ERC Ingolstadt che staziona a metà classifica. Nei rispettivi rosters spicca il nome di Eric Boguniecki giocatore di esperienza NHL che ha girato per molti anni in America mentre nella formazione opposta siede in panchina una vecchia conoscenza del panorama italiano: Benoit Laporte che ha trascorso qualche stagione ad Asiago. Partita che inizia subito con ritmi alti in cui è l’Ingolstadt a schiacciare spesso e volentieri gli avversari nel proprio terzo, senza però creare occasioni nitide. Quindi, per la strana ma efficace legge dello sport, gli Ice Tigers approfittano di un rimbalzo in mischia e si portano avanti grazie a Brian Swanson. I padroni di casa non ci stanno e Boguniecki si erge a guida tecnica della squadra, dispensando assist e giocate singole spettacolari. Ma il pareggio perviene in powerplay grazie a Christoph Melischko che devia in rete un tiro dalla blu. La frazione si chiude con un piccolo assedio al fortino del Norimberga che però viene ottimamente difeso da Dimitrij Kotschnew. Il secondo terzo inizia con la pressione del Norimberga che però fallisce una ghiotta oopportunità nelle prime fasi quando usufruisce di oltre un minuto in 5 contro 3. Numerose le occasioni per segnare, ma Vogl dice no. A metà frazione, Boguniecki serve un assist d’oro per Seidenberg che ringrazia e sigla il 2-1. La frazione sembra spegnersi senza alcun mutamento, ma sulla sirena, in superiorità numerica, Colin Beardsmore trova l’angolino giusto e impatta. Il terzo tempo inizia con l’Ingolstadt che tenta di rimediare all’errore commesso in chiusura secondo terzo, ma fallisce due tap-in in rapida successione. Ancora ERC sugli scudi col non più giovanissimo Goodall che passa in mezzo a tre uomini ma si rivela troppo altruista davanti al portiere avversario sprecando un’ottima occasione. Il gol sembra nell’aria, ma una penalità blocca l’impeto offensivo delle pantere e le Tigri di Norimberga ne approfittano subito con Petr Fical che capitalizza al meglio un ottima gestione del disco. Ancora una volta il Norimberga tenta di addormentare la partita ma a due minuti dal termine il giocatore più in forma della serata sottrae il disco dalle grinfie di Kotschnew e insacca a porta vuota: 3-3. Poco altro nei rimanenti minuti e quindi è OT. Il ritmo è lento, ma L’ERC sembra non averne più ed infatti è quasi un predominio bianco-azzurro che si concretizza con Fical, ancora lui, che chiude i conti capitalizzando un intelligente assist di Swanson e regala i 3 punti agli Ice Tigers. Vince la squadra più cinica, che ha sfruttato al meglio le occasioni concesse, mentre per l’Ingolstadt resta il rammarico di aver sciupato una grossa quantità di occasione anche molto semplici da trasformare.

Migliori giocatori:
Boguniecki (ERC)
Fical (Sin)
Spylo (Sin)

RETI:
0:1 (9:54) Swanson (Laflamme)
1:1 (16:55) Melischko (Ficenec, Bellissimo; 5-4)
2:1 (31:45) Seidenberg (Boguniecki, B. Leeb)
2:2 (40:00) Beardsmore (Carter, King; 5-4)
2:3 (47:06) Fical (Swanson, Savage, 5-4)
3:3 (57:35) Boguniecki (B. Leeb, Seidenberg)
3:4 (63:12) Fical (Swanson, Savage)

Tags: ,