Alleghe Fassa: la cronaca

di Enrica Fontana

FELTRE – Per la terza giornata di campionato l’Alleghe incontra il Fassa; partita da vincere per i padroni di casa, per poter guadagnare i primi punti “veri” in classifica.
Il primo tempo comincia nel peggiore dei modi per l’Alleghe che al 1’30” vede gia violare la propria gabbia da Cadotte. Primo power play per i padroni di casa che provano con Bulow, ma senza risultato, anzi è il Fassa a raddoppiare in inferiorità numerica al 6’07” con Viinikainen. Al decimo minuto, sempre in superiorità, qualche azione più convinta dei biancorossi con Bilotto che tira per ben tre volte contro Jensen senza però riuscire a sorprenderlo. Al 11’01” buon tiro di Snesrud parato, Harder è pronto sul rebound ma l’estremo fa suo il disco. Al 15’22” bella azione di Nicola Fontanive assistito da Veggiato per il 2-1. Al 16’36” ci prova di nuovo Harder ma Jensen dopo la parata sposta la gabbia e quindi nulla di fatto. Nel finale qualche minuto di penalità per un accenno di rissa sulla panchina alleghese.

Secondo tempo che inizia ancora a favore dei ladini con Forsberg costretto alla doppia parata dopo soli 23” di gioco. Al 2’28” buon tiro di Bulow che termina dei guantoni del portiere; al 3’20” altra combinazione Nicola Fontanive-Veggiato con quest’ultimo che però non aggancia. Al 6’55” pasticcio in zona difensiva per l’Alleghe: Forsberg para un tiro ma non trattiene, il disco balla pericolosamente davanti alla porta e Fabrizio Fontanive spazza freneticamente spostando anche la gabbia. Ennesimo power play per l’Alleghe ma si rischia molto sul contropiede, come al 10’36” quando Forsberg è costretto a trattenere su un tiro di Cadotte. All’11’45” altro grosso rischio in area biancorossa: Stefano Marchetti viene lasciato solo contro il portiere ma sbaglia. Passano pochi secondi e al 11’53” Lindstrom riesce a ristabilire la parità. Al 13’36” altro pasticcio della difesa alleghese: Forsberg respinge un tiro ma non trattiene, arriva McKenna per spazzare lo slot, il disco gli rimbalza addosso e va a finire in porta per il vantaggio fassano; gol che comunque viene assegnato a Thompson.
Nel terzo tempo i padroni di casa ci provano, pur continuando a soffrire sul contropiede. Il gol del pareggio arriva al 6’45” con un tiro di Bilotto dalla blu. Al decimo minuto l’estremo fassano rischia con un disco che dopo la respinta colpisce il palo alla sua sinistra. Al 13’08” Forsberg prende male la posizione e Tomasello approfitta fulminandolo con un tiro potente per il nuovo e definitivo vantaggio del Fassa. A nulla serve l’uomo in più di movimento der i 25 secondi finali.
Un’Alleghe assente soprattutto a livello psicologico e con un calo anche, oltre che di concentrazione, sul piano del gioco rispetto alle partite precedenti.