Renon-Alleghe: la cronaca

di Gianpaolo

Renon-Alleghe 4-2 (0-0, 3-1, 1-1)

COLLALBO – I Rittner Buam ritrovano la vittoria in campionato che mancava dal 4 novembre scorso (3-0 al Valpusteria) e conquistano due punti molto pesanti perchè ottenuti contro una diretta rivale per un posto nei playoffs. Le basi del successo sono state poste nella fase finale del secondo tempo, quando gli uomini di McKay si sono portati avanti di due reti in poco più di un minuto. L’Alleghe ha reagito accorciando le distanze nella frazione conclusiva, ma nel momento dell’ultimo assalto portato con sei uomini di movimento contro i quattro avversari ha subito l’empty net goal che ha chiuso definitivamente l’incontro. La squadra dell’altopiano in questo periodo non può disporre del goalie titolare Jeff Maund che ha subito uno strappo muscolare nella partita persa contro il Milano (per lui rientro previsto dopo Natale), ma ieri sera Tim Kelleher non lo ha fatto assolutamente rimpiangere dimostrandosi molto sicuro ed impeccabile dal punto di vista stilistico. Il primo tempo è iniziato con due buone occasioni per l’Alleghe, ma il goalie del Renon ha prima compiuto un miracolo pinzando un tiro di Alberto Fontanive mentre era già disteso sul ghiaccio e poi sventato in butterfly un buon tiro di Kevin Riehl. Nel proseguo le occasioni da rete sono state poche, soprattutto perchè il Renon ha optato per una strategia diversa da quella attuata di solito mettendo in atto poche volte i suoi contropiedi tanto veloci ed insidiosi quanto costosi in termini di energie spese. Soltanto Ansoldi ed Aquino hanno avuto la possibilità di concludere da vicino, ma non sono riusciti ad inquadrare lo specchio della porta. Anche l’Alleghe ha giocato molto coperto e più che ad un incontro di hockey è sembrato di assistere ad una partita di scacchi.

L’inizio della frazione centrale è stato caratterizzato anch’esso da ritmi molto blandi: l’unico brivido lo ha regalato Diego Riva che dietro la gabbia si è fatto rubare il puck da Scelfo, ma l’attaccante del Renon nel tentativo di girarlo nella porta sguarnita ha colpito soltanto l’esterno del palo. Il risultato si è sbloccato al 33’44’’ per merito di Lorenz Daccordo che ha spedito in rete il disco respinto da Riva dopo uno slap dell’intramontabile Georg Comploj dalla linea blu. Subito il gol, l’Alleghe ha tentato di reagire ed è riuscita a pareggiare con il terzino finlandese Ville Uusitalo, al quale la difesa del Renon ha concesso tutto il tempo di prendere la mira ed infilare il puck nell’angolino alto alla sinistra di Kelleher (36’06’’). Nel finale di tempo i Rittner Buam hanno impresso una svolta decisiva alla partita andando in rete due volte: prima Gauvreau in superiorità numerica ha corretto la traiettoria di un tiro di Gruber (38’24’’), poi Aquino ha trovato un corridoio sull’ala destra ed è giunto fino davanti a Riva mettendolo fuori causa con una finta in velocità (39’34’’).
Nel terzo tempo il Renon ha cercato di gestire la partita evitando gli errori commessi contro il Varese che erano costati un punto: ci è riuscito abbastanza bene fino al 53’33’’ quando Nicola Fontanive si è infilato in un varco ed ha trafitto Kelleher tra i gambali. Per i Rittner Buam si materializzava l’incubo della rimonta, per i pochi tifosi giunti da Alleghe la speranza di ottenere un pari si faceva un po’ più tangibile. Gli argordini non sfruttavano due superiorità numeriche: Kelleher si è dimostrato sempre vigile sui tentativi dalla blu di Borzik e Holland e su alcune conclusioni da distanza ravvicinata. Nell’ultimo minuto di gioco Luca Ansoldi doveva accomodarsi in panca puniti, ma proprio mentre Diego Riva aveva appena raggiunto il pancone biancorosso per consentire l’ingresso del sesto uomo di movimento il finlandese Andrè Smulter dal suo terzo di difesa centrava la gabbia rimasta vuota e poneva fine alla contesa (59’29’’).