Dopopartita Lugano – Langnau: intervista a Andreas Hänni

di Ste’

MVP della serata e autore di uno spettacolare hat-trick, Andreas Hänni concede un’intervista esclusiva a Hockeytime:

Hockeytime:"Complimenti per l’hat-trick, partita però che avete faticato a sbloccare."
Andreas Hänni:"Si, come ieri, loro subito dall’inizio erano ben schierati e il loro portiere Gerber ha parato bene, la nostra pressione poi ci ha permesso di portare a casa la vittoria. Come dici tu il problema é stato sbloccare, poi le cose sono andate molto meglio e anche il nostro gioco é stato migliore."

HT:"Problemi che ci sono stati, in particolare nel primo periodo, con il power play. Loro hanno difeso bene ma voi in superiorità numerica, pur gestendo bene il disco sembravate lontani dall’impensierire Gerber."

AH:"Si, senz’altro dobbiamo ancora migliorare sul power play, anche se ultimamente abbiamo iniziato a segnare in superiorità. Comunque per gli special teams ci vuole affiatamento e una buona dose di fiducia tra gli elementi che stiamo creando di partita in partita."

HT:"Quindi, special teams a parte, come vedi l’inserimento di Alex Tanguay ?"
AH:"Stasera ha giocato molto bene, era un pericolo permanente per il Langnau, sa muoversi bene e mettersi sempre in una posizione che crea problemi agli avversari. La sua forma migliora di partita in partita e questo per noi é solo un vantaggio".

HT:"Vedi qualche squadra favorita più di altre nella lotta per il titolo ?"
AH:"Troppo difficile adesso, anche perche ritengo questo uno dei tornei più equilibrati degli ultimi anni."

HT:"Un eventuale fine del lockout però cambierebbe degli equilibri ?"
AH:"Si, credo di si, ma in questo caso sarebbe ancora più difficile fare una previsione, staremo a vedere."

Si rigrazia Andreas Hänni e l’Hockey Club Lugano per la disponibilità.