Il Milano Rossoblù conferma il suo sniper

Tra le conferme dei giocatori del Milano Rossoblù mancava quella di Marcello Borghi, la più attesa dai tifosi; la società meneghina ha deciso di ufficializzarla a Ferragosto, la festività estiva più importante. Una ricorrenza di riferimento, come lo è il varesino nello scacchiere della formazione di coach Da Rin; per lui parlano i numeri che, nella scorsa stagione, lo hanno eletto capocannoniere della Regular Season: 72 punti, frutto di 28 goal e 44 assist, in 30 incontri, ai quali vanno aggiunti i 6 punti (5 goal e 1 assist) nelle tre gare di playoff.

Borghi cresce nelle giovanili del Varese, dopo un’esperienza in Nord America nei Green Mountain Glades (EmJHL), dove mette in evidenza le sue doti realizzative, si trasferisce nel capoluogo lombardo debuttando in Serie A2. La stagione si conclude con la vittoria in campionato e la promozione in Serie A; nella massima Serie viene utilizzato costantemente dal Milano, allo stesso tempo non perde contatto con il Varese, dove gioca in prestito in virtù della collaborazione di farm team che lega le due società. Malgrado l’autoretrocessione dei rossoblù, Borghi non abbandona i suoi tifosi e la squadra, che lo onorifica con la A di assistente.

In Nazionale, il ventitreenne, ha vestito le maglie della Under 18 e Under 20, inoltre vanta diverse presenze con la Senior, il cui esordio è avvenuto il 18 agosto 2012 nel confronto amichevole con il Saryarka Karaganda.

Statistiche