Rem Murray ritorna oltre il Brennero

9900oilpostcardmurray Il veterano “NHL” Rem Murray al Val PusteriaNon ha fatto vincere lo scudetto ma i tifosi del Brunico non possono che ringraziare Rem Murray per l’esempio di professionalità dato al nostro hockey. Arrivato con un palmares invidiabile non per una vacanza in montagna ma per giocare come sa fare, non ha deluso le aspettative come altri giocatori giunti quest’anno con un grosso bagaglio di esperienza ma privi di “mordente”. Il 37enne canadese aveva dei problemi fisici ma nonostante questo ha voluto lo stesso esserci a lottare con i compagni ai play-off. L’uomo dalle 560 partite in NHL ha firmato un contratto con l’Innsbruck, squadra allenata da Jarno Mensonen, nella quale già giocò con successo prima di approdare ai Lupi pusteresi.

Negli squali tirolesi, che mirano a re-iscriversi in EBEL dopo il forfait di quest’anno, giocò Armin Helfer qualche stagione fa. Quest’anno hanno giocato la lega nazionale (öehv) dove sono stati sconfitti in finale dalla vorarlberghese Dornbirn per 3 gare a 1. Nelle amichevoli estive 2009 gli Squali hanno incontrato tre volte le squadre sudtirolesi: sconfitte 5-9 proprio dal Pusteria e 4-7 dal Ritten Sport, vittoria 2-1 sul Vipiteno.
Nelle file dell’Innsbruck  ha fatto parte anche in questa stagione, ricoprendo la parte del leone, Herbert Hohenberger capitano della nazionale austriaca e vecchio gladiatore dell’hockey austriaco e tedesco. Terminata la stagione, il difensore 41enne ha deciso di chiudere la sua gloriosa carriera per dedicarsi a tempo pieno al camp giovanile di Bled e a seguire i giovani austriaci. Probabilmente avrà un ruolo analogo anche nell’Innsbruck.

Rem Murray
Herbert Hohenberger