Appiano, il bottino dei Pirati è tricolore

(Appiano) – L’Appiano si laurea campione di IHL 2018 chiudendo la Serie di finale in Gara 4. I Pirati hanno conquistato il successo dominando sul piano del gioco un Merano eccessivamente falloso.

La gara è preceduta dal minuto di silenzio decretato in memoria dei giocatori della formazione junior del Humboldt Broncos deceduti nel tragico incidente di venerdì.
Sin dall’avvio Appiano e Merano giocano a viso aperto senza che nessuna delle due formazioni riesca a prevalere sull’altra. La partita è giocata principalmente in zona neutra, i Pirati sfuggono alle maglie bianconere in due occasioni con Jan Waldner. Quando i padroni di casa guadagnano porzioni di ghiaccio costringono Pircher al fallo per gancio di bastone; in power play Mair e Tobias Ebner sfiorano il goal, mentre l’ostruzione di Unterkofler esaurisce la superiorità dopo 1’03”. Il fallo si rivela una manna per i gialloblù, i quali, grazie al contropiede di Peruzzo, sbloccano il risultato. Le Aquile provano a reagire, ma incappano nel fallo in attacco di di Mair per uno sgambetto e, a 4” dalla fine della penalità, in quelli di Sullmann (bastone alto) e Beber (sgambetto). Gli uomini di Mensonen non si lasciano sfuggire l’occasione raddoppiando con la rasoiata di Ceresa dalla lunga distanza.

Se l’Appiano concretizza in power play, la stessa cosa non si può dire del Merano, mai realmente pericoloso a cavallo dei primi due periodi. Tornati con gli stessi uomini sul ghiaccio, Scelfo intercetta un passaggio dei meranesi in fase d’impostazione, presentatosi davanti ad Andreano, spreca  tirando sul portiere. Nei minuti successivi la partita è caratterizzata da diverse penalità che spezzano il ritmo di gara. Tra i meranesi serpeggia anche nervosismo che li costringe a giocare 4’ in inferiorità durante i  quali vengono puniti da Fabian Ebner, il quale, dalla blu, deposita il disco nel sette alla sinistra di Andreano. Gli ospiti accusano il colpo, sempre più in balìa degli avversari tornano a respirare nel frangente in cui Fabian Ebner e David Cereda si accomodano nel penalty box, dando origine alla rete sottoporta di Moren.

Nel terzo tempo l’Appiano aumenta il forechecking con la chiara intenzione di  chiudere la partita, l’obiettivo è centrato al 44.36 con la discesa di Unterkofler finalizzata da Fauster.  Al 48’ i Pirati usufruiscono di 1’12” di doppia superiorità che non sortisce altre marcature. Gli uomini di Ansoldi danno segni di vita ancora in superiorità al 50’ accorciando con Mitterer. Poco più tardi il diagonale di Sullmann manca il terzo goal con un diagonale finito a lato; il punteggio torna in bilico con la penetrazione inarrestabile per vie centrali di Daccordo. A 28” dalla sirena, aporta vuota, Peruzzo mette il sigillo ad una vittoria meritata.

Appiano – Merano 5-3 (2-0; 1-1; 2-2)
Appiano: Simone Peiti (Alex Tomasi); David Ceresa – Fabian Ebner – Fabian Spitaler – Matthias Eisenstecken – Markus Siller – Martin Rabanser – Stefan Unterrainer; Philipp Jaitner – Daniel Peruzzo – Jan Waldner – Patrick Mair – Tobias Ebner – Emanuel Scelfo – Robert Raffeiner – Alex Jaitner – Matthias Fauster – Stefan Unterkofler – Hannes Andergassen – Simone Critelli. Coach: Jarno Mensonen
Merano: Simon  Andreano (Roland Fink); Kristof Kemenater – Roland Pircher – Francesco Turrin – Jan Mair – Philipp Beber – Ingemar Gruber – Stefan Kobler; Pontus Moren – Johannes Bernard – Kevin Gruber – Thomas Mitterer – Davide Turrin – Christian Lombardi – Patrick Cainelli – Flavio Faggioni – Michael Sullmann – Lorenz Daccordo – Sebastian Thaler – Luca Ansoldi. Coach: Massimo Ansoldi
Arbitri: Andrea Benvegnù e Andrea Moschen Linesmen: Andrea Carrito e Manuel Manfroi
Penalità: Appiano 14 (4/8/2) – Merano 20 (8/6/6)
Tiri: Appiano 37 (14/11/12) – Merano 17 (3/9/5)
Marcatori: (1-0) 10.37 Daniel Peruzzo (Matthias Eisenstecken – David Ceresa)(4 contro 4); (2-0) 16.12 David Ceresa (Matthias Eisenstecken – Daniel Peruzzo) PP2; (3-0) 31.48 Fabian Ebner (Daniel Peruzzo – David Cereda) PP; (3-1) 36.43 Pontus Moren (Ingemar Gruber) PP; (4-1) 44.36 Matthias Fauster (Stefan Unterkofler); (4-2) 50.40 Thomas Mitterer (Ingemar Gruber) PP; (4-3) 52.30 Lorenz Daccordo; (5-3) 59.32 Daniel Peruzzo (David Ceresa) ENG
Spettatori: 1.395

Tags: ,