U20 – Asiago quarta volta campione. Ancora ko il Val Pusteria

Non c’è niente da fare, l’Asiago resta la bestia nera del Val Pusteria. Anche in campo giovanile i vicentini riescono ad avere la meglio nella serie di finale conquistando lo scudetto della categoria under 20, il quarto della sua storia a 20 anni esatti dall’ultimo. Era il 1993/94 quando i giovani Stellati con un giovane Michele Strazzabosco alzarono la coppa, per il secondo successo consecutivo ad aggiungersi alla prima vittoria in assoluto nella stagione ’82/’83.
Il Val Pusteria deve accontentarsi di un secondo posto di tutto rispetto, ma il desiderio di rifarsi dell’argento dell’anno scorso (quando a vincere fu il Ritten Sport eliminato quest’anno dai gialloneri in semifinale) deve continuare anche la prossima stagione.

Il Val Pusteria e l’Asiago, ancora in corsa per lo scudetto nell’Elite.A senior, si confermano due società che bene hanno lavorato con i giovani. A livelli di risultati le due squadre chiudono la stagione delle juniores con lusinghieri risultati.
Asiago campione d’Italia nella 20, quinto nella 18 sconfitto ai quarti proprio dai Lupi, 12° nel campionato interregionale under 16 ma non qualificatosi ai play-off e infine lo stop agli ottavi di finale nella 14. Pusteresi secondi nella 20, quarti nella 18, quinti nella 16 e fuori ai quarti di finale nella 14.

In gara 4 a Brunico si è avuto lo stesso risultato di domenica: 3-2 per i vicentini oltre i tempi supplementari. Questa volta non hanno deciso i rigori ma la rete all’overtime di Davide Rodeghiero. Ancora tanto lavoro ben amministrato dai due portieri che non si fanno superare per tutto il primo tempo. Poi in apertura di secondo periodo il Val Pusteria va in vantaggio con Purdeller, ma passano due minuti e il risultato è ancora in parità: segna Magnabosco. Nei primi minuti dell’ultimo periodo Ferdigg ci riprova a portare in vantaggio gli ospiti sudtirolesi, ma a poco più di 5 minuti dalla fine Stevan interrompe i sogni dei Lupi di potersi giocare la gara di spareggio. La rete di Rodeghiero ai supplementari manda in giostra l’Asiago e veste d’argento il Val Pusteria.

Finale
Gara 4, mercoledì 2 aprile

HC Pustertal Junior – HC Asiago Junior 1935 2-3 o.t. (0-0, 1-1, 1-1, 0-1)
Serie: 1-3 (0-6, 3-2, 2-3 dr, 2-3 ot)
Marcatori: 21:53 (1-0) Purdeller (Ferdigg), 23:50 (1-1) Magnabosco (Conci, Pace), 42:17 (2-1) Ferdigg (Althuber), 54:25 (2-2) Stevan, Overtime: (2-3) Rodeghiero
Val Pusteria: Seidl Kilian (Pramstaller Gabriel); Tomasini Aaron, Asper Stefan, Egarter Raphael, Althuber Ivan, Haidacher Felix, Tomasini Jonas, Glira Daniel, Ferdigg Rafael, Harrasser Simon, Wagger Stefan, Bachlechner Philipp, Obermair Benno, Aichner Georg, Gotsch Dietmar, Purdeller Michael, Tiefenthaler Hannes, Elliscasis Danny. All.: Alfred Weindl
Asiago: Bertin Davide (Dalla Palma Francesco), Chizzola Andrea, Viliotti Giuseppe, Strazzabosco Andrea, Basso Simone, Tagliaro Luca, Conci Davide, Rodeghiero Davide, Olivero Simone, Dal Sasso Davide, Stevan Michele, Pace Fabrizio, Gabri Radovan, Munari Nicola, Magnabosco Josè Antonio, Sinosi Filippo, Mattivi Luca, Meneghini Andrea, Ambrosi Alessandro, Raccanelli Andrea, Xamin Davide, Yepes Luca, Zerbetto Ruben. All.: Peter Holaza
Arbitri: Luca Marri (Alex Lazzeri, Richard Mair)
Penalità:
Tiri: 44-27 (13-10, 20-9, 11-8)
Spettatori: 500
Precedenti: 1-3, 2-2, 5-5

freccia Gara 1 di finale – freccia Gara 2 di finale – freccia Gara 3 di finale
freccia 3°-4° posto
freccia Gara 1 semifinalefreccia Gara 2 semifinale – freccia Gara 3 semifinale
freccia Regular season, risultatifreccia Reg. season classifica finale
freccia
La formula

Classifica finale

  1. Asiago
  2. Val Pusteria
  3. Ritten Sport
  4. Vipiteno
  5. Cortina
  6. Gherdeina
  7. Merano
  8. Caldaro
  9. Valpellice

Albo d’oro recente
2014 Asiago
2013 Ritten Sport
2012 Vipiteno
2011 Val Pusteria

—————————
Giudice sportivo

PURDELLER MICHAEL (Val Pusteria) ammonizione con diffida
Al minuto 38.09 veniva punito con 10 minuti di p.c.c. in quanto, a gioco fermo, scagliava il disco contro la balaustra in segno di protesta avverso una decisione arbitrale.