Valpellice e Dino Grossi ancora insieme

Valpellice e Dino Grossi ancora insieme

Non è da tutti poter vantare una propria pagina ufficiale sul sito ufficiale dell’Nhl, con statistiche, carriera e tutto il resto. Naturalmente c’è scritto anche Valpellice, perché lui è uno di noi: sin da quella lontana tarda estate del 2006, quando giunse per la prima volta «nella valle pazza per l’hockey» (sua dichiarazione riportata da un quotidiano sportivo).
Allora era il numero 70 e il capitano: leader carismatico di una squadra stupenda e compagno di linea ideale di due giovani talentuosi, Mike Di Stefano e Marco Pozzi. Non lo sapevamo ancora, ma quando applaudivamo le sue cariche e i suoi assist per i due ragazzi terribili ammiravamo già il futuro allenatore dell’H.C. Valpellice Bulldogs, trascinatore di una generazione di giocatori che – all’epoca – andavano all’asilo (o addirittura non erano ancora nati).
La Valpe di oggi è plasmata da lui: seria, combattiva, dedita al lavoro, mai doma. Forse le manca soltanto un numero 70 in pista, capace di farle fare l’ultimo salto di qualità. Ma la società è al lavoro per trovarlo!
Nel frattempo, a presidiare la panchina avremo di nuovo l’uomo che quel numero 70 l’ha indossato come nessun altro mai. Per la settima stagione consecutiva, ci affidiamo a un grande condottiero. Il suo nome è Dino Grossi.

Ultime notizie
error: Content is protected !!