Mondiali TD Gr. A: il Canada chiude la prima fase al primo posto

Mondiali TD Gr. A: il Canada chiude la prima fase al primo posto

Nella giornata conclusiva della fase preliminare del Gruppo A il Canada fa suo il primo posto battendo i padroni di casa della Repubblica Ceca, scavalcata dalla Svizzera, vincitrice contro la Finlandia, al secondo posto. Successo amaro per la Gran Bretagna.

La Gran Bretagna chiude il proprio Mondiale di Top Division con una vittoria, seppur utile solo ai fini statistici, contro un’Austria che vede sfumare la possibilità di accedere ai quarti di finale. Nel primo tempo è la Nazionale d’Oltrebrennero a dettare i ritmi di gioco senza, tuttavia riuscire a trovare la via del goal. L’obiettivo è centrato ad inizio secondo tempo con il powerplay sfruttato da Unterweger con una rasoiata dalla lunga distanza. I britannici riprendono a macinare gioco costringendo gli avversari a un cambio errato e allo sgambetto di Stapelfeldt; in situazione di cinque contro tre O’Connor pareggia con un goal fotocopia del precedente. In un terzo tempo equilibrato, i sudditi di Sua Maestà mostrano una mira migliore, riuscendo a bucare la gabbia di Kickert con Perlini (in powerplay), Mosey (sul rebound del portiere) e Dowd (a porta vuota). A 4” dalla sirena Huber fissa il punteggio di 4-2 con l’ultimo goal del pomeriggio realizzato in superiorità.
Austria – Gran Bretagna 2-4 (0-0; 1-1; 1-3)
Marcatori:
(1-0) 22.40 Unterweger (Zwerger – Haudum) PP; (1-1) 27.44 O’Connor (Lake) PP2; (1-2) 41.59 Perlini (Dowd – O’Connor) PP; (1-3) 50.25 Mosey (Duggan – Tetlow); (1-4) 55.31 Dowd (Perlini) ENG; (2-4) 59.15 Huber (Haudum – Zwerger) PP


Il Canada respinge l’assalto della Repubblica Ceca a caccia del primo posto; l’incontro rimane inchiodato sullo 0-0 per 40’ durante i quali la migliore occasione capita a Cervenka che, davanti allo slot, si fa respingere il disco da Binnington con il gambale. Nel terzo tempo le due Nazionali danno fuoco alle polveri: Cozens e Kubalik aprono le marcature in powerplay, le Foglie d’Acero allungano tra il 51.01 e il 55.42 con Mercer e Hagel, entrambi trovandosi vis-à-vis con Dostal. L’incontro non finisce di regalare emozioni ai 17.314 spettatori della O2 Arena: nel finale, per due volte, coach Rulik si gioca la carta dell’uomo di movimento in più, le coraggiose mosse lo ripagano con la deviazione sotto porta in superiorità di Palat e il diagonale di prima intenzione di Cervenka. L’enorme sforzo, però, è vanificato al 63.13 da Cozens, il quale in inferiorità mette fine a un contropiede depositando il disco in rete con un backhand.
Canada – Repubblica Ceca 4-3 ot (0-0; 0-0; 3-3; 1-0)
Marcatori:
(1-0) 41.01 Cozens (Power – Paul) PP; (2-0) 49.11 Kubalik (Necas – Sedlak) PP; (2-1) 51.01 Mercer (Severson); (3-1) 55.42 Hagel (Tavares – Dubois); (3-2) 58.56 Palat (Spacek – Cervenka) PP EA; (3-3) 58.11 Cervenka (Necas – Spacek) EA; (4-3) 63.13 Cozens SH

La sconfitta della Repubblica Ceca dà alla Svizzera la possibilità di agguantare il secondo posto in caso di successo contro la Finlandia; avversario ostico che chiude tutti gli spazi nel primo tempo, concluso a reti bianche. Al contrario, nel secondo tempo, i nordici si devono inchinare all’uno-due di Fiala (lesto a riprendere il disco sul rimbalzo concesso da Sateri e a uccellarlo davanti allo slot) e Glauser (dalla blu), maturato tra il 25.14 e il 27.26. A tenerli a galla ci pensa al 37.51 Innala finalizzando un powerplay, concesso per l’ostruzione di Ambuhl. Il colpo del K.O. è assestato da Fiala concluso un contropiede orchestrato da Niederreiter.
Finlandia – Svizzera 1-3 (0-0; 1-2; 0-1)
Marcatori:
(0-1) 25.14 Fiala (Loeffel); (0-2) 27.26 Glauser (Niederreiter – Fiala); (1-2) 37.51 Innala (Granlund – Lehtonen) PP; (1-3) 56.33 Fiala (Niederreiter)

Classifica finale: Canada p.ti 19; Svizzera p.ti 17; Repubblica Ceca p.ti 16; Finlandia p.ti 10; Austria p.ti 7; Norvegia p.ti 6; Danimarca p.ti 6; Gran Bretagna p.ti 3

Foto credit: Carola Semino

Ultime notizie
error: Content is protected !!