Mondiali TD Gr. A: Rep. Ceca e Canada sottotono. Danimarca sul velluto

Mondiali TD Gr. A: Rep. Ceca e Canada sottotono. Danimarca sul velluto

Seconda giornata dei Mondiali di Top Division Girone A. Ore 12,20 esordio dei campioni in carica del Canada, l’obiettivo è riconfermarsi. L’avversario la Gran Bretagna vincitrice dei Mondiali di 1a Divisione gruppo A di Nottingham del 2023, obiettivo la salvezza. Il Canada sul ghiaccio con tutti giocatori NHL, mentre non ne ha neanche uno la Gran Bretagna. Inizia con poca brillantezza il Canada lasciando un po’ di iniziativa ai Britannici e che subito spaventano gli uomini del coach Tourigny e al 2,37 con Kirk passano in vantaggio, ma l’esultanza degli oltremanica viene tarpata dall’annullamento del gol dopo una lunghissima challenge e subisce anche due minuti per ritardo del gioco. Si riprende con il Canada in superiorità, ma una perfetta fase difensiva britannica lascia i Canadesi all’asciutto. Continua a giocherellare il Canada e dopo non essere riusciti a sfruttare un altra superiorità al 6,12 commette fallo con Cozens mettendo la Gran Bretagna in power play che capitalizza al 7,47 con il solito Kirk. Clamoroso alla Praga arena Gran Bretagna 1 Canada 0. Rabbiosa è la reazione delle Foglie d’acero e immediatamente all’8,17 Bunting ristabilisce la parità. Si continua con tanta pressione ma, la difesa Britannica sembra insuperabile. Finisce il primo tempo con il Canada che ha fatto 16 tiri e la Gran Bretagna 3. Si riprende e l’intensità dei Canadesi chiude la Gran Bretagna nel suo terzo senza concedere nulla e capitalizzando quanto creato prima al 25,45 con Hagel poi al 31,39 con Bedard che recupera una respinta di Whisthle e insacca il 3 a 1 ed infine al 35,29 ancora con Bedard che allunga con un bel diagonale; finisce il secondo periodo con i Canadesi in vantaggio per 4 a 1. Il terzo tempo dice poco, Canada che non vuole più forzare e Gran Bretagna che vuole contenere il passivo si arriva così  fino  al 48,49 quando O’Connor si beve tutta la difesa e trafigge Hofer. Finisce qui. Canada sottotono, però ha dimostrato che quando ha voluto giocare, vedi il secondo tempo, ha fatto la differenza, Un plauso alla Gran Bretagna che ha fatto la giusta partita difesa e contropiede e in alcuni casi ha spaventato i campioni in carica.

Canada- Gran Bretagna 4-2 (1-1) (3-0) (0-1)- Marcatori (0-1) Kirk (Mosey) (1-1) Buiting (Byram) (2-1) Hagel (Zellweger) (3-1) Bedard (Bunting) (4-1) Bedard (Paul) (4-2) O’connor (Kirk)

Ore 16,20 la seconda partita della giornata vede affrontarsi Austria contro Danimarca l’obiettivo per entrambi restare in Top Division, Austria ha nel suo roster Rossi Marco dei Minnesota oltre a vari giocatori che militano in Svizzera. Ha invece giocatori che militano anche in Svezia, Finlandia e Germania la Danimarca. Si comincia e subito sono i Danesi a dettare legge aggressività velocità le armi messe sul ghiaccio, l’Austria non riusciva a creare nulla e cercava di difendersi anche con gioco fisico che però pagava prima all’8,00 poi al 12,35 sempre con Rossi, senza però pagare dazio nonostante l’enorme pressione Danese, due minuti anche alla Danimarca riportano le squadre in parità e finalmente la pressione della Danimarca viene premiata al 13,19 Lauridsen trafigge il golie Austriaco e al 16,11, in shorthand i Danesi raddoppiano con Storm. Tentano di reagire gli Austriaci e in una  delle rarissime occasioni al 19,35 accorciano con Ganahl. Finisce il primo periodo Danimarca 2 Austria 1. Nel secondo periodo non cambia nulla la Danimarca attacca, l’Austria si difende agendo solo di rimessa. Tantissime occasioni ma i Danesi passano solo al 38,54 grazie a Blichfeld. Si va al riposo con la Danimarca in vantaggio per 3 a 1. Terzo periodo, inutile dirlo Austria inesistente Danimarca che domina e prima al 53,44 con Scheel e poi al 58,57 con Blichfel chiudono il match. Danimarca 5 Austria 1. Che dire? Austria totalmente assente ha dimostrato una fragilità disarmante, se questi sono gli Austriaci sarà veramente difficile mantenere la Top Division. Bene la Danimarca intensa veloce fisica, non dovrebbe avere problemi a salvarsi.

Danimarca-Austria 5-1 (2-1) (1-0) (2-0) Marcatori (1-0) Lauridsen (Blichfeld) (2-0) Storm (2-1)Ganahl (Haudum) (3-1) Blichfeld (Wejse) (4-1) Scheel (Bruggisser) (5-1) Blichfeld (Aagaard)

La giornata si conclude alle 20,20 con la terza partita che vede scontrarsi la Repubblica Ceca contro la Norvegia. Primo tempo intenso con i Cechi che fanno possesso creano occasioni e al 6,06 passano in vantaggio con Cerveka. Nemmeno il tempo di esultare e immediatamente la Norvegia pareggia al 6,37 con Solberg. Riprende subito in mano il gioco la Repubblica Ceca e chiude letteralmente i Norvegesi nel proprio terzo, costringendo al 11,33 al fallo Krogdal. Superiorità per i Boemi che però nell’ennesimo contropiede consentono al 12,10 in shorthand alla Norvegia con Steen di portarsi in vantaggio. Cechi sorpresi, fanno fatica a gestire e consentono ancora alla Norvegia di andare in gol. Solita azione di rimessa e al 16,32 Salsten fa 3 a 1. A questo punto gli uomini di Rulik reagiscono ricominciano a macinare gioco e al 17,12 accorciano le distane con Cervenka. La partita si si innervosisce  e al 19,00 in cinque, tre Cechi e due Norvegesi vanno in panca. Finisce qui il primo tempo con la Norvegia in vantaggio per 3 a 2 . Si riprende e la partita è a senso unico giocano solo i Cechi dominano letteralmente, la Norvegia è annichilita e al 35,54 grazie a Beranek i padroni di casa pareggiano. Si continua così fino alla fine del periodo senza che i Cechi riescano a concretizzare altro. Pensate che nel secondo periodo la Norvegia a fatto 1 solo tiro contro i 21 dei Boemi. Terzo periodo e non  cambia nulla la Repubblica Ceca domina e questa volta concretizza un po’ di più e al 45,19 con Stransky  passa in vantaggio poi continua a pressare e al 56,59 Hajek fa il 5 a 1 ed infine, a porta vuota, Palat chiude i discorsi. Repubblica Ceca 6 Norvegia 3. Tanta fatica, forse troppa per vincere anche se il dominio è stato assoluto 49 tiri contro 11 la dicono tutta.

Repubblica Ceca- Norvegia 6-3 (2-3) (1-0) (3-0) Marcatori (1-0) Cervenka (Kundratek) (1-1) Solberg (Thoresen) (1-2) Steen (Trettenes) (1-3)Salsten (Solberg) (2-3) Cervenka (Sedlak) (3-3) Beranek (Kempny) (4-3) Stransky (Kampf) (5-3) Hajek (Palat) (6-3) Palat

Classifica: Repubblica Ceca p.ti 5 (2); Danimarca p.ti 3 (1); Svizzera p.ti 3 (1); Canada p.ti 3 (1); Finlandia p.ti 1 (1); Gran Bretagna p.ti 0 (1); Austria p.ti 0 (1); Norvegia p.ti 0 (2)

Ultime notizie
error: Content is protected !!