I Red Bull Juniors di Salisburgo vincono il Campionato Austriaco AHL.

I Red Bull Juniors di Salisburgo vincono il Campionato Austriaco AHL.

(MG) Il Salisburgo pur perdendo gara due per 2:1, in virtù della vittoria per 3:1 ottenuta nella sfida di andata, si laurea Campione Austriaco di AHL.

Alla gara di stasera, hanno assistito ben 2.800 tifosi, cioè la massima capienza consentita nella Ke Kelit Arena, ed i biglietti per la sfida, erano esauriti da giorni. Gli Orsi Polari, pur privi di Huard, Egger, Jennes, Rossmann, Pallierer sono scesi sul ghiaccio cercando di recuperare lo svantaggio acquisito nella gara di andata. La prima occasione della partita è capitata, comunque, agli ospiti, ma Zimmermann ha salvato sul tiro di Noll. Per i giallo-blu Fabio Artner ha avuto la prima buona occasione intorno al quinto minuto quando si è trovato libero davanti alla porta degli ospiti, ma, nell’occasione, Simon Wolf ha mostrato tutta la sua bravura parandone la conclusione. L’occasione è stata – però – il preludio al gol dei padroni di casa che è nato da una deviazione sotto porta da parte di Leon Widhalm su un tiro di Tyler Cuma. La finale è proseguita a buon ritmo, Poi su un Power Play, gli orsi polari si sono resi estremamente pericolosi e Lahoda ha avuto un’enorme opportunità dal lato sinistro dell’attacco e Freddy Widen ha messo alla prova Simon Wolf con un “blueliner”.

In apertura di secondo drittel, gli orsi polari hanno raddoppiato grazie a. Philip Putnik che, con il suo gol, ha messo la situazione in perfetta parità.  Dopo un power play a favore del Salisburgo, Wilenius non ha concretizzato la grande occasione per segnare il 3-0. Nel prosieguo del tempo lo Zell am See si è però, dovuto aggrappare alla bravura del suo golie e proprio grazie a Max Zimmermann è riuscito a chiudere il tempo sul doppio vantaggio.

Il terzo terzo è iniziato con una grande occasione capitata sulla stecca di Leon Widhalm. Gli orsi polari hanno provato a chiudere la gara a loro favore. Ma prima Berger e Paulweber hanno sprecato un “due contro uno” poi Tobi Dinhopel non ha concretizzato un favorevole rebound. Al 50:39 Julius Ramoser e si è preso una penalità di 2 + 2 minuti per un fallo “board check su Tyler Cuma, che è devuto uscire dal ghiaccio infortunato. Ristabilita la parità di uomini sul ghiaccio gli ospiti hanno insaccato il gol (55:15) che ha deciso il vincitore del campionato. La rete è giunta grazie a Alexander Rebernig che ha ben sfruttato un assist di Philipp Sinn. Gli Orsi Polari le hanno provate tutte per andare ancora in gol e pareggiare i conti. Nel finale del match hanno tolto anche il portiere per inserire un “Extra attacker” ma ogni tentativo è risultato vano ed il cronometro ha giocato a favore del Salisburgo che – da stasera – può tornare a fregiarsi del titolo di Campione austriaco AHL.

 

 

 

 

 

 

 

 

ALPS HOCKEY LEAGUE: Campionato Austriaco – Finale | STAGIONE 2023/2024 |Gara 2.

Sabato 10 febbraio 2024 – ore 19:30 – KE KELIT ARENA, Zell am See – Spettatori 2800.

EK Zeller Eisbären – Red Bull Hockey Juniors 2:1 (1:0, 1:0, 0:1)

Tiri in Porta: 38: 48 (13 : 16 – 13 : 19 – 12 : 13)

Arbitri: Stephan OREL e Matthias RUETZ; Giudici di Linea: Jeremia SEEWALD e Gerald WUCHERER.

Head Coach EKZ: Mike FLANAGAN – Head Coach RBJ: Teemu LEVIJOKI.

MARCATORI: 05:44 1:0  EKZ Leon Widhalm (Berhard Fechtig – Adis Alagic); 22:54 2:0 EKZ Philipp Putnik (Benedikt Wohlfahrt – Fredrik Widen); 55:15 2:1 RBJ Alexander Rebernig (Philipp Sinn).

Ultime notizie
error: Content is protected !!