Gol a grappoli e molte sorprese nella prima giornata della seconda parte del Torneo

Gol a grappoli e molte sorprese nella prima giornata della seconda parte del Torneo

(MG) Dopo la vittoria di ieri del Salisburgo, stasera, il Vipiteno ed il Cortina vincono – rispettivamente – contro Zell am See e Renon. La classifica con queste vittorie “dal basso” si ribalta e, alle spalle dei Salisburghesi, viaggiano, appaiate, le coppie Renon e Vipiteno e Cortina Zell am See, ognuna di esse ad un punto di distanza dalla precedente. Il Bregenzerwald, a quota zero, siede sull’ultimo scalino della classifica.

———————————————————————————————————————————————–

I Broncos hanno iniziato il Master Round dell’Alps Hockey League con una esaltante vittoria nella gara odierna alla Ke Kelit Arena di Zell am See, battendo i quotati padroni di casa con un perentorio 6:2. Gli Orsi Polari che stasera ha dovuto fare a meno degli infortunati Adis Alagic, Stephan Rossmann e Max Stiegler, hnno cercato di controllare la gara ma, col passare dei minuti il bandolo del gioco passava sempre più nelle mani degli ospitiI Broncos passavano in vantaggio, conquistando un disco nel terzo centrale e consentendo a Maylan di completare una bella combinazione, sfruttando il passaggio di Capanelli e Livingston. Sullo slancio i Broncos trovavano anche il 2:0 con Livingston. Lo 0-3 è giunto al 17° minuto di gioco. Ancora una volta gli ospiti si sono ritrovati sul 2 contro 1, una situazione favorevole che Justin Maylan ha sfruttato per portare il punteggio sullo 0:3 al primo intervallo.

In apertura di secondo tempo gli austriaci accorciavano le distanze con Putnik, sfruttando una doppia superiorità ma la risposta degli ospiti non tardava ad arrivare. Appena un minuto dopo aver subito il gol, Capannelli, bravo a trovarsi libero davanti alla porta, ha spinto un passaggio di Livingston oltre la linea per l’1:4. Nel terzo tempo un altro gol di Capannelli, al 42′ di gioco, ha spento gli ultimi ardori dei padroni di casa. In Power Play, l’attaccante ha afferrato il disco nella zona centrale, lo ha giocato in mezzo a tutta la squadra austriaca, compreso il portiere Zimmermann, ed ha segnato 1:5. Poco più di cinque minuti dopo, un esaltante gol in “Short Hand” di Davide Conci ha concluso la splendida serata dei Broncos ed il gol del 2:6 di Hubert Berger ha avuto solo una mera valenza statistica.

Giovedì, 18.01.2024, ore 19:30: Ke Kelit Arena Zell am See – Spettatori: 1,109

EK Die Zeller Eisbären – Wipptal Broncos Weihenstephan 2:6 (0:3, 1:1, 1:2)

Arbitri: LAZZERI, SCHAUER, Brondi, De Zordo.

—————————————————————————————————————————————-

Cortina vs Renon, gustoso antipasto di quella che sarà, a brevissimo la finale per lo scudetto italiano, si colora di bianco azzurro e regala agli ampezzani una vittoria che vale molto più dei tre punti acquisiti sul ghiaccio. La partita è stata il trionfo di Tommaso Traversa che – da mai dimenticato ex – si è permesso di segnare un Hat-Trick che ha spostato gli equilibri della sfida.

Quella di stasera, è stata – come dicevamo – una sorta di prova generale in quanto la prossima settimana Rittner Buam e Cortina si contenderanno la 90esima edizione del titolo italiano. I Buam partono alla grande: sono passati solo pochi secondi quando Coatta passa a Kevin Fink, che batte con un one-timer (0,15) l’ex portiere del Rittner Buam, Hawkey. Ma Cortina dopo una fase iniziale un po’ incerta, sale in cattedra ed al 10′ un tiro da centrocampo di Zardini Lacedelli finisce di poco a lato. Pochi secondi dopo fa ancor meglio Barnabò che con un tiro deviato centra l’1-1 (10.15). Nel primo Power Play, i Rittner sono tornati in vantaggio dopo che Lobis ha beneficiato del lavoro preliminare di Szypula (16.17).  Ma Cortina non si è arreso e Traversa ha insaccato su azione di power play dopo essersi liberato abilmente nello slot (29.45). Come se non bastasse, Giacomuzzi è dovuto andare in panca puniti ed erano appena scaduti i suoi due minuti di penalità quando Adami, dopo una corsa allo slot, si è procurato il disco e ha realizzato il 3-2 per gli ampezzani (31.54). La risposta del Renon non è tardata ad arrivare. Il Power Play è noto per essere una delle più armi della squadra di Tuomie – e ciò si è ripetuto ance in questa occasione. E’ stato ancora Szypula a creare l’azione perché uno dei suoi compagni potesse rifinirla. Questa volta è stato Kevin Fink a inserirsi dallo slot per il 3-3 (34.05). Meno di un minuto dopo, è di nuovo Cortina!!! Tommaso Traversa, infatti, dopo aver approfittato di uno sbandamento nella difesa del Rittner, si è precipitato da solo verso Furlong e lo ha battuto (34.53). In apertura del terzo finale, il Cortina è andato subito in gol.  Gregory Di Tomaso ha visto Seed libero, e lo ha servito per il 5:3 realizzato con un tiro da distanza ravvicinata (40.42). Ma la gara non è finita ed i Buam sono riusciti ad accorciare le distanze. Valentini ha appoggiato per Amorosa, che ha centrato la porta per il 5:4 (46.08). Il resto della partita è stato molto combattuto, ma le grandi occasioni sono state rare. I Buam hanno rischiato tutto negli ultimi due minuti e hanno tolto dal ghiaccio Furlong per un sesto pattinatore consentendo a Traversa di centrare la porta vuota e festeggiare, con la sua tripletta, anche la vittoria del suo Cortina per 6:4.

Giovedì, 18.01.2024, ore 20:30: Olimpico di Cortina d’Ampezzo

S.G. Cortina Hafro – Rittner Buam SkyAlps 6:4 (1:2, 3:1, 2:1)

Arbitri: LESNIAK, VIRTA, Murnik, Pace.

Reti: 0:1 Kevin Fink (0.15), 1:1 Barnabò (10.15), 1:1 Lobis (16.17/PP) ), 2:2 Traversa (29.45/PP), 3:2 Adami (31.54), 3:3 Kevin Fink (34.05/PP), 4:3 Traversa (34.53), 5:3 Seed (40.42), 5:4 Amorosa (46.08), 6:4 Traversa (58.56/EN).

 

 

 

 

 

 

—————————————————————————————————————————————-

Nel Girone di qualificazione A Celje e Val Gardena colgono le prime vittorie. Le Furie battono in casa loro, i favoritissimi sloveni dello Jesenice. Il team dell’Alta Carniola, già estromessi un po’ a sorpresa dal Master Round, cicca clamorosamente “la prima” e lascia strada al successo dei gardenesi. Anche nell’altro match sono gli ospiti a prevalere per una classifica che si fa veramente incerta.

Girone di qualificazione A:

I Campioni in carica del SIJ Acroni Jesenice perdono la prima gara del Girone di qualificazione contro il Val Gardena che già, durante la regular season aveva “maramaldeggiato” vincendo alla Podmežakla per 6:1. Gli “Ironmen” erano parti bene ed avevano chiuso il primo tempo in vantaggio grazie alle due reti di Selan (2:05 in PP) e di Jezovsek(7:51). In apertura di secondo drittel, nell’arco di meno di 40 secondi, Matteo Luisetti pareggiava i conti, andando a segno al 21:52 e raddoppiando al 22:30. La formazione della Alta Carniola trovava le forze per segnare ancora; e, prima con Bohinc (26:58) poi con Kumanovic (28:15), ristabiliva il doppio vantaggio. Il terzo drittel era totalmente in mano alle Furie che con un parziale di 5:1 dominavano il gioco. Bradley McGowan accorciava le distanze al 45:28 ma il secondo gol della serata di Maks Selan (46:15) pareva poter ristabilire il dominio degli sloveni. Invece, nei successivi 10 minuti di gioco, gli ospiti andavano a bersaglio ben quattro volte capovolgendo il risultato dal 5:3 al 5:7 a loro favore. Per i ladini – infatti – saliva in cattedra Anthony De Luca che metteva a segno un Hat-Trick andando a segno al 48:57, al 53:58 e 58:39. Sul 5:6 ad un minuto e mezzo dalla fine, Coach Gaber GLAVIČ toglieva il portiere Zan Us, per far posto ad un uomo in più di movimento. La mossa – però – aveva l’unico risultato di consentire a Bradley McGowan di segnare (59:39) a porta vuota il gol del definitivo 5:7 per i Gardenesi.

Giovedì, 18.01.2024, ore 19:00: Podmežakla; Jesenice – spettatori 672

SIJ Acroni Jesenice – HC Gherdeina valgardena.it 5:7 (2:0, 2:2, 1:5)

Arbitri: BULOVEC, OREL, Arlic, Bergant.

 

 

 

 

 

 

———————————————————————————————————————————————

Nella seconda partita del giorne di qualificazione “A” il Celje conferma il suo buon momento di forma, andando a vincere 4:2 sul ghiaccio degli Steel Wings di LINZ. Gli sloveni, che avevano già dato ampi segnali di risveglio, vincendo due delle ultime quattro partite nella AHL, si erano peraltro confermati, nella scorsa settimana con una sorprendente vittoria per 5:3 in casa contro lo Jesenice nella Hokejska Liga slovena. Anche stasera, fra gli sloveni, ha brillato la stella del ventitreenne lettone Mikus Mintautiskis, autore di una doppietta. Le altre reti sono state segnate da Jure Povse e Bohdan Panasenko mentre per gli austriaci sono andati sul taccuino Lorenz Lindner e Kilian Rappold.

Giovedì, 18.01.2024, ore 19:15: Linz Arena

Steel Wings LINZ AG – HK RST Pellet Celje 2:4 (0:1, 1:1, 1:2)

Arbitri: LEHNER, WIDMANN, Moidl, Seewald J.

————————————————————————————————————————————————————–

Girone di qualificazione B: Fassa e Cavaliers partono con il piede giusto ed i Cavaliers conquistano la vetta della classifica.

—————————————————————————————————————————————————————

Il Fassa inizia nel migliore dei modi il girone B di qualificazione andando a vincere sul ghiaccio di Klagenfurt. I Ladini chiudevano il primo periodo in vantaggio grazie al gol di Dennis Kustatscher (14:22). Le giovani “Giacchette Rosse” pareggiavano al 25:12 grazie a Lippitsch e, nel terzo tempo passavano a condurre (45:53) con un gol di Preimi. Nel terzo tempo il Fassa si stringeva davanti al suo portiere Thomas Lillie e, al 58:18, pareggiava i conti con Viktor Näslund. Il tempo supplementare non cambiava il risultato che si sbloccava ai tiri di rigore grazie al gol. decisivo, di Sebastian Selin

Giovedì, 18.01.2024, ore 19:00: Heidi Horten Arena

EC-KAC Future Team – SHC Fassa Falcons 2:3 SO (0:1, 1:0, 1:1, 0:0)

Arbitri: HLAVATY, VOICAN, Kanyo, Telesklav.

——————————————————————————————————————————————————–

I Cavaliers superano nettamente nel punteggio e nel gioco le Aquile dello Stadtwerke Kitzbühel confermando tutto quanto di buono avevamo già visto nella semifinale scudetto contro Renon. Gli ospiti sono passati in vantaggio con un gol del ventiseienne canadese Chris Seto, segnatura che permetteva ai nord tirolesi di chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio per 1:0. Nel drittel centrale, Moritz Kaufmann prima e Florian Wieser poi, ribaltavano il risultato. Il vantaggio si faceva ancor più esaltante per i padroni di casa nel drittel finale, allorquando Davide Girardi e Matteo Liprandi fissavano il punteggio sul 4:1 finale per i Cavs.

Giovedì, 18.01.2024, ore 20:00: Würth Arena di Egna

Hockey Unterland Cavaliers – EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel 4:1 (0:1, 2:0, 2:0)

Arbitri: GIACOMOZZI, RUETZ, Abeltino, Formaioni.


Ultime notizie
error: Content is protected !!